Cairo: “Sempre toccante salire a Superga. Belotti voleva farsi sentire in cielo”

Cairo: “Sempre toccante salire a Superga. Belotti voleva farsi sentire in cielo”

Le parole del Presidente Cairo a Torino Channel

di Redazione Toro News

Ai microfoni di Torino Channel ha parlato il Presidente granata Urbano Cairo, che ha così commentato la giornata del 4 maggio: “Sicuramente è sempre molto emozionante e toccante salire a Superga, e lo è stato anche oggi. Lo è in particolare quando si va alla lapide e si sente il capitano leggere i nomi dei caduti, è una grande emozione. Oggi ho visto che Belotti ci ha messo tutta la forza che ha in corpo, ad ogni nome dava la forza che aveva, voleva farsi sentire in cielo”.

Ancora Cairo sugli Invincibili: “Diciamo che i valori dello sport di quel tempo erano un po’ diversi, era un calcio meno mediatico, meno ricco, e in quanto tale nobilitava i valori del vero sport. In questo caso era una calcio assolutamente unico, con i nostri Invincibili che erano straordinari. Probabilmente avrebbero vinto ancora fossero andati avanti. Era qualcosa di molto speciale quel calcio di allora, erano valori assoluti che in alcuni casi oggi rimangono, ma allora erano molto più diffusi”.

Cairo prosegue: “Eravamo vicini alla lapide con i ragazzi e li ho visti molto concentrati, silenziosi e pensierosi. L’hanno vissuta in maniera molto forte. Li ho visti partecipi di questa cosa storica e di questo ricordo. Quest’anno, poi, la commozione è stata ancora più intesa per i tanti lutti. L’addio di Tomà e Carla Maroso, ma anche quello a Mondonico, e oggi c’era anche una delegazione dell’Atalanta nonostante non ci fossero mai stati grandi rapporti. Mazzarri? Ero seduto vicino a lui, abbiamo vissuto la cerimonia insieme, l’ho visto molto silenzioso molto pensieroso. Lui era già venuto in altre occasioni, è una cosa che lo tocca molto da vicino.”.

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13814870 - 3 mesi fa

    cara Madama Granata. ..io ho poco più di lei come età. .35 anni almeno di abbonamento in curva Maratona. .ne abbiam viste di tutti i colori e allora io condivido al 100% quello che dice lei….grazie x essersi espressa così bene togliendomi le parole di bocca. la saluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13657710 - 3 mesi fa

    Buongiorno a tutti. Mi presento: mi chiamo MADAMA GRANATA, ho 67 anni, e sono del Toro da prima di essere concepita, visto che mia madre non ha mai perso una partita del Grande Torino, prima ancora di mettere al mondo me! Da giovane anch’io andavo allo stadio, poi la mia salute, con impegni personali e/o familiari, me lo hanno impedito; dal primo giorno in cui c’è stata la pay-TV, però, non ho mai, dico mai, perso una partita del nostro amato Torino. Voglio dire che dissento totalmente da quello, spero poco nutrito, gruppo di tifosi che inveiscono, imprecano, insultano, vomitano violenze contro tutto e tutti ( Presidente, giocatori, allenatore di turno, arbitri, avversari, juventini, ecc…). Ho deciso di prendere proprio oggi la parola perché trovo particolarmente vergognoso che ciò avvenga durante la commemorazione degli “INVINCIBILI”, e che della Loro Memoria taluni facciano uso per vomitare rabbia, repressioni, insoddisfazioni, fallimenti, insicurezze, invidie, delusioni, mortificazioni personali che nulla hanno a che fare con il calcio giocato, tantomeno con la Memoria per Quei Grandi ! RISPETTATE ALMENO I MORTI! Non lo fate di certo insultando i vivi… Per età ed esperienza potrei esservi madre e, per molti di voi, anche nonna: la delusione non deve mai trascendere in rabbia; gli insulti non sono costruttivi, una rispettosa critica, si!! E non lamentiamoci troppo di ciò che abbiamo oggi, visto ciò che ci ha mortificati, umiliati, distrutti, quasi cancellati in un recente passato! Non odiatemi troppo per ciò che ho detto, per favore! Se volete, ne riparleremo. Saluti a tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. claudio sala 68 - 3 mesi fa

      Benvenuta, mi fa piacere il tuo commento. L’odio è un fenomeno tipico dei social favorito dall’anonimato di scrive. Le critiche ci possono stare ma in un contesto civile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13746076 - 3 mesi fa

    Non perde occasione di stare zitto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. biziog - 3 mesi fa

    Non viene riportato che il presidente del torino fc ha dichiarato che Il carattere degli Invincibili ricorda quello della juve di buffon, chiellini e barzagli. Fonte gazzetta dello sport…
    Chiediamo rettifica e scuse del presidente del torino fc ai tifosi del Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

      Erano parole del giornalista, non di Cairo. L’hai letto l’articolo? In ogni caso uno schifo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Trapano - 3 mesi fa

    “Li ho visti partecipi a questa COSA” ..PAGLIACCIO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marchese del Grillo - 3 mesi fa

      E cosa ti aspettavi? Oramai lo conosciamo bene, fin dentro al midollo, sono 13 anni che lo abbiamo tra le palle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy