Cairo: “Mercato, nessuna occasione. Donsah? Mazzarri lo ha chiamato ma lui dormiva”

Cairo: “Mercato, nessuna occasione. Donsah? Mazzarri lo ha chiamato ma lui dormiva”

Il Presidente granata concede una lunga intervista al Corriere Torino: “Non c’è stata la grande occasione, a gennaio chi ha buoni giocatori li tiene. Come abbiamo fatto noi”

di Redazione Toro News

“In un mercato che chiamano di riparazione, chi ha buoni giocatori li tiene. E noi non abbiamo venduto nessuno”. Esordisce così Urbano Cairo nella lunga intervista concessa ai colleghi del Corriere Torino, in edicola questa mattina. Una lunga intervista dove si parla di mercato (“non c’è stata la grande occasione: abbiamo un mister nuovo che sta conoscendo la squadra e la squadra sta conoscendo lui”), quello appena chiuso senza alcun colpo in entrata, ma anche di Mazzarri e di situazione attuale.

LEGGI: Filadelfia, caso Chessa: che scivolone del Comune. Ma il secondo lotto è già finanziabile

Cairo riconosce che “i risultati sono stati fino a questo momento sotto le aspettative, e per questo si è scelto di puntare su Mazzarri”. Un Mazzarri che ha subito impressionato Cairo: “Lui non vuole una rosa dispersiva. E’ un allenatore con metodo, che cura ogni dettaglio e ha molta passione. Una dedizione totale in quello che fa. Del Toro gli piace tutto”.

Naturalmente, non poteva mancare la domanda su Donsah, obiettivo rincorso per tutta la sessione di gennaio. “Preferiva stare al Bologna. Mazzarri, autorizzato dal Bologna, mercoledì gli ha anche telefonato per capire cosa voleva fare, ma Donsah non ha risposto. Pare dormisse..”. E per il resto? A posto così, secondo quello che dice Cairo: “Il vice-Belotti può farlo Niang, e poi c’è Ljajic che si deve conquistare come tutti un posto. Il Napoli voleva Edera ma non ho voluto neanche sentire l’offerta…”. Cairo loda l’operazione Damascan (“un giocatore sotto i vent’anni, come piace a noi”) e traccia la linea per il futuro in campionato: “Tutto è ancora in gioco, siamo tra chi lotta per l’Europa. Mazzarri mi diverte, ma si può fare ancora di più. Ora la squadra è un po’ appesantita atleticamente, ma è normale se si vuole correre al massimo nello sprint finale”. Infine, una battuta sulla Samp: “Un test importante, stiamo lavorando duro per questo”.

103 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawda - 7 mesi fa

    Sinceramente questa difesa di Cairo se non si e’ a libro paga faccio davvero fatica a comprenderla. Cairo ha preso a 0 euro il Torino 13 anni fa ed in questo periodo ha conseguito come miglior risultato un settimo posto, credo sia corretto definirlo un bilancio decisamente modesto. Una squadra di calcio si giudica per i risultati sportivi e non per come chiude il bilancio. Da un punto di visto economico andrebbe semplicemente ricordato che da quando il Torino ha potuto beneficiare del decreto Melandri sulla ripartizione dei diritti televisivi, i bilanci si sono chiusi regolarmente in attivo, a prescindere dalle plusvalenze visto che la gestione ordinaria era gia’ in attivo, ed infatti Cairo e’ passato dal voler cedere la societa’ a volersela tenere. Il fatto poi che in questo ultimo biennio non vi sia una sola societa’ di serie a che possa vantare un attivo da calcio mercato come quello del Torino, conferma per l’ennesima volta come i risultati sportivi non siano una priorita’ per la societa’. Nessuno chiede a Cairo di mettere dei soldi propri, anche perche’ sarebbe una richiesta totalmente inutile, ma che almeno quelli che il Torino produce vengano impiegati per far crescere il Torino e non messi a patrimonio netto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granata - 7 mesi fa

    Mi spiace che quando c’ è da affrontare il tema della gestione della società noi tifosi ci mandiamo anatemi a vicenda. Una rissa che ci indebolisce e ci rende poco credibili. Ho commentato le dichiarazioni di Cairo a inizio di questo forum e si sono annegate ormai in un mare in tempesta. Perciò ripropongo quello che è il mio pensiero. Forse potrebbe essere il giusto punto di equilibrio per non mandarci al diavolo a vicenda.
    “Per una volta sul tema mercato sono d’ accordo con il presidente. Inutile sprecare soldi, come purtroppo a mio giudizio si è fatto in estate strapagando due scommesse come Niang e Berenguer (siamo a febbraio e non sappiamo ancora cosa valgano). Naturalmente l’ aspetto economico è importante, ma ce n’ è anche un altro assolutamente prioritario: quello sportivo .E lì siamo un po’ debolucci. La strategia aziendale è quella di massimizzare le plusvalenze e quindi di ricavare il massimo dalla cessione dei migliori. Strategia rischiosa sul piano sportivo, perchè tutti gli anni l’ allenatore si trova con una squadra da ricostruire in buona parte, e il galleggiamento del Torino a metà classifica ne è la prova. Ma anche dal punto di vista economico non sono mancati gli errori, come i moltissimi giocatori ingaggiati e di nessuna utilità (cito solo gli ultimi, Ajeti e Carlao che sono ancora sulle nostre spalle) e le cessioni frettolose, vedi Quagliarella, Immobile e lo stesso Cerci. La Lazio di Lotito insegna che si può trovare un giusto equilibrio fra esigenze economiche e risultati sportivi, che sono poi la mission di una squadra. Il colpaccio di Immobile, lasciato libero inspiegabilmente dal Torino e acquistato per 8 (!!!) milioni di euro dimostra la lungimiranza dello staff del presidente della Lazio. E allora mi domando: lo staff del presidente Cairo è sufficientemente professionale per una Serie A di alto livello?”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Bravo hai fatto un bel sunto, concordo abbastanza, pero’ se alla fine ci metti una domanda come quella, non credi che butti benzina sul fuoco? :)

      Ti rispondo così: a livello contabile lo staff adempie perfettamente al suo lavoro mentre a livello sportivo (giustamente hai ribadito che la MISSION di una societá sportiva deve puntare a qualcosa di piú che avere solo conti in attivo) io penso che non si sia alcuna volontà di fare qualcosa di diverso e che sia pertanto, dopo gli ultimi 4 o 5 anni (non conto quelli prima, non si puo’ ragionare sempre a spettri di tempo troppo lunghi in cui c’erano obiettivi, leggi, introiti, ecc diversi) totalmente insufficiente.

      Come hai detto giustamente, la Lazio ma anche Sassuolo e Atalanta se vogliamo fare esempi con obiettivi minori, riescono a trovare una via di mezzo tra risultati economici e sportivi che anche noi dovremmo inseguire, invece noi per la parte sportiva, quando non raggiungiamo l’obiettivo (praticamente sempre) troviamo subito un bel capro espiatorio (Ventura che pensa alla Nazionale e il mentecatto serbo che non sa allenare, dimenticandosi di chi li ha scelti/mantenuti per troppo tempo).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

    Voi campioni dei bilanci mi fate ridere…che senso ha allora seguire una squadra che ha come unico obbiettivo quello di non fallire o di non avere i conti in rosso…cosa facciamo non investiamo per vincere anche solo un misero derby??? perché purtroppo,ormai, siamo arrivati a questo punto…ma ai campioni del bilancio va bene così PENOSI VOI E IL VOSTRO PRESIDENTE.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Infatti, tra poco ci danno dei “gobbi”, mi pare strano che ancora non è arrivato qualche fenomeno che chiude la discussione in questa maniera.

      Che poi nell’era Cairo l’unico derby vinto é stato perché loro non erano così interessati a giocarselo, cerchiamo di essere realisti, come realisticamente altri che ci siamo giocati alla pari sono stati decisi dal loro 12esimo uomo in campo.

      Sembra che si chieda a Cairo di vincere lo scudetto o la Champions, quanto in realtá si sta solo chiedendo rispetto per la nostra storia e cercare di stare nelle prime 7 – 8 squadre di Italia e qualificarsi per la EL.

      Almeno ci fosse uno straccio di progetto per lo STADIO DI PROPRIETA’, allora capirei, stiamo “risparmiando” per quello ma giá la gestione del FILADELFIA ha lasciato molti punti oscuri sul nostro mecenate alessandrino.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. peter1 - 7 mesi fa

    Se Donsah non voleva venire al Toro, amen. Non facciamone un dramma. Il rifiuto non è venuto certo da Cristiano Ronaldo o da Messi. Acquah e Obi, se integri, valgono molto di più del prode ghanese.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 7 mesi fa

      Donsah non è venuto perché chiedeva più soldi e a Cairo, se deve spendere, viene l’orticaria. Io non so se Acuah ed Obi siano più forti di Donsha. Se così fosse, però, non mi spiegherei l’insistenza con la quale è stato cercato è, in ogni caso, avrebbe avuto il vantaggio dell’età ed anche di una maggiore affidabilità sotto l’aspetto dell’integrità fisica, specie nei confronti di Obi. Detto questo, speriamo che i nostri due centrocampisti, sotto la direzione di Mazzarri, facciano vedere cose che finora non si sono proprio viste.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. steacs - 7 mesi fa

      L’agente del ghanese Arthur Oliver ha parlato ai nostri microfoni direttamente dall’Hotel Melià di Milano. Ecco le sue parole: “Col Toro si discute da un po’. Abbiamo ripreso a trattare da novembre in maniera seria, ma i granata han fatto solamente poche ore fa l’offerta concreta e per il ragazzo c’era troppo poco per prendere una decisione così importante”

      Da Novembre non sono riusciti a fare una offerta valida per il loro unico obiettivo, il resto é aria fritta.

      Il rifiuto (se così é stato) di un profilo come Donsah é assai piú grave che non di un CR7 o Messi, perchè loro quanto valgono lo hanno ampiamente dimostrato e possono permettersi di snobbarci, il ghanese al momento non mi pare che sia a quei livelli.

      Il dramma non è che non sia venuto lui, anzi meno male, ma che la societá in 3 mesi non sia riuscita a trovare un centrocampista che si sa che ci mancava e peggio ancora è fare battute sul fatto che quello dormisse o che durante il mercato non c’è stata una “occasione”… ma quale occasione? Se vuoi un giocatore prendi quello, sono pezzi unici, non ci sono giocatori uguali, ognuno è diverso e non aspetti i SALDI se ti interessa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

        Guarda tanto due sono le cose ed è inutile anche confrontarsi con certi elementi…o sono sul libro paga oppure sono gobbi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 7 mesi fa

          Io non credo nessuna delle 2 cose, sono solo struzzi con la testa sotto alla sabbia, stanno nella loro “confort zone” in cui si vivacchia… e cercano di convincere gli altri a mettere la testa li sotto insieme a loro.

          I loro argomenti su un forum SPORTIVO non attaccano, se vogliono trovare persone che si fanno pippe con i bilanci luccicanti devono andare su quello del Sole 24 Ore, Milano Finanza, ecc. qua si parla di una squadra di calcio, qui si porta il nome del GRANDE TORINO, ca**o, non siamo un sobborgo di Verona che fa panettoni, con tutta la simpatia che ho per loro, qui c’é odore di storia, ci sono dei recordi che sono ancora lá dopo 60 anni e anni in cui i gobbi si sono appropriati anche dei nostri record con mille aiuti… per cui NESSUNO di loro mi fará fare una pippa con un bilancio in attivo di Cairo o qualsiasi altro presidente.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. miele - 7 mesi fa

    Egregio conterosso, sai benissimo, o almeno dovresti sapere, che esistono le giuste vie di mezzo. Con le disponibilità economiche che Cairo ha saputo concretizzare, ci sarebbe, volendo, la possibilità di osare un filino di più senza mettere a rischiare il fallimento di nessuno. Basterebbe averne sinceramente l’intenzione, ma non è così.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Conterosso - 7 mesi fa

    Quindi secondo molti, un imprenditore dovrebbe mettersi a dirigere una società per il gusto di rovinarsi. Cioè dovrebbe mettere a rischio la propria attività imprenditoriale, per raggiungere i risultati sportivi che farebbero la felicità dei tifosi. Ma in che mondo vivete?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Andrea 86 - 7 mesi fa

      Nel mondo in cui sono tutti finocchi col culo degli altri.. (cit.)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Baveno granata - 7 mesi fa

      Inutile disquisire ancora con chi non vuole o fa finta di non capire,non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire…
      13 anni non vi sono bastati per capire chi è questo mercante?
      Spero almeno che siate sotto libro paga del presiNIENTE.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Andrea 86 - 7 mesi fa

        Fammi capire, tu quindi sei a libro paga di chi gli va contro?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Baveno granata - 7 mesi fa

          Io non vado contro nessuno,sono un semplice tifoso che guarda in faccia la realtà.
          La realtà dice che la società a parole vuole qualificarsi per l’Europa,peccato che poi queste promesse vengono poi puntualmente smentite dai fatti.
          Risultato?
          Stadio sempre più vuoto.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Mai pensato che il campionato è fatto da 20 squadre e non ci siamo solo noi? C’è un gap notevole tra le prime 5/6 e il secondo blocco che va dalla Samp alla Fiorentina (l’Udinese non si sa bene che ci faccia lì, ma buon per loro), quindi se tu ti rinforzi magari non basta! Magari imbrocchi l’annata sfigata con mille infortuni o l’anno in cui hai un tecnico che non ha soddisfatto le attese, o magari entrambe. E sinceramente, per una squadra che gioca solo Campionato e Coppa Italia, avere una rosa da 18/19 giocatori tutti allo stesso livello è una eresia. (il Napoli è primo e ancora in corsa per la Europa League e utilizza si e no 13/14 giocatori..).
            Io faccio un calcolo in assoluto per valutare l’andamento della società, non relativo, perchè spesso il secondo non è veritiero, e mi baso sul valore TOTALE degli elementi della squadra di anno in anno.. Da 6 anni a questa parte la nostra rosa, IN TOTO, è sempre aumentata di valore, non è mai diminuita, quindi per me questo è sintomo di crescita da parte del parco giocatori.. Visto che il gap sopra menzionato è bello grosso, ci vorrà tempo per appianarlo e diventare più forti delle nostre pari livello. Fintanto che questo trend si mantiene io sarò contento e vuol dire che pian piano ci stiamo avvicinando alle prime della classe come valore della squadra, il che significherebbe risultati molto migliori rispetto a quelli attuali.
            Per farti un esempio relativo: la Sampdoria ha perso col Benevento, che vorrebbe dire? È cmq 5 punti davanti a noi. Ecco perchè spesso bisogna valutare l’assoluto.
            P.S. Non prendertela, ma da come dici le cose sembra proprio che tu voglia andare contro alla società per partito preso.

            Mi piace Non mi piace
    3. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

      Ma scusa ancora con sta storia che si chiede al presidente di rovinarsi…ma perché si sta rovinando?? Gli si chiede solo di investire i soldi del Toro per raggiungere risultati sportivi, che poi dovrebbe essere il fine di una società sportiva. Non capisco perché ogni volta che si muove un appunto al presidente la girate sul buttare i suoi soldi. Sono li i suoi soldi, se li può prendere quando vuole, anzi in parte se li è ripresi visto che li aveva solo prestati al Toro. Personalmente a me piacerebbe solo che investisse qualcosa di più, neanche tutto, per rendere più competitiva la squadra e raggiungere gli obiettivi che lui stesso ha ribadito anche negli auguri natalizi. Ti farebbe schifo se fosse così? Penso di no. Anche a te come a tutti noi piacerebbe vedere il Toro vincere, credo che almeno su questo siamo tutti d’accordo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

        L’unica scusa che continuamente possono avere… Cairo giustamente non deve rimetterci di tasca sua la grana, gli unici che in 13 anni ci hanno rimesso qualcosa dalle tasche per le sue prese di c… siamo noi, non il volpone

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

    Ma scusate…a voi super fan del presidente … perché vi interessa tanto che la società guadagni, che non sprechi soldi inutili sul mercato, se tanto sti soldi che abbiamo non vengono usati in qualche modo per il TORO? Ma siete più contenti se il conto in banca è bello pieno? Non ve ne frega niente di vincere qualcosa? Non dico di seguire le orme del Napoli che in serie A ci è arrivato un anno dopo di noi, ma continuare a leccaRe così è veramente squallido

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Sono lobotomizzati, come tutto il Paese del resto, altrimenti se non sei a libro paga non si spiega.

      Una societá sportiva deve avere obiettivi sportivi, se voglio tifare dei bilanci seguo la borsa, davvero non me ne capacito di come si tifi una squadra perché ha i conti apposto (che poi é tutto da verificare).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Athletic - 7 mesi fa

        Meglio contestare e dopo qualche anno fallire. Fine stratega.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 7 mesi fa

          Con il tuo ragionamento saremmo ancora divisi in cittá-stato in cui il conte o il marchese di turno comanda e gli altri schiavi, per fortuna durante l’evoluzione qualcuno non la pensava come te.

          Poi “contestare” è un altra cosa, questo è un forum dove ognuno dice la sua, per fortuna ho una mia vita e un lavoro che mi permettono di vivere, se vivessi in base ai risultati sportivi di questa squadra sarei giá morto di fame.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Athletic - 7 mesi fa

            Paragone del tutto insensato, d’altra parte come lo sono gran parte dei tuoi ragionamenti.

            Mi piace Non mi piace
          2. steacs - 7 mesi fa

            Athletic: capisco che la storia sia difficile da capire, la prossima volta che discutiamo ti porto un esempio della Disney, tipo Topolino e Paperino cosí ci arriverai anche te, tranquillo, va tutto bene!

            Mi piace Non mi piace
    2. Andrea 86 - 7 mesi fa

      Semplicemente perchè se dovessimo fare come fa la Roma, giusto per dirne una a caso, ci troveremmo a ogni sessione di mercato con l’ESIGENZA di far cassa: quindi il primo sarebbe Belotti, il secondo Iago Falque, poi Barreca, Baselli, Ljajic, ecc.. ecc..
      Per lo meno non siamo costretti a smantellare tutto da un momento all’altro e magari non dobbiamo perdere i pezzi migliori se siamo in ballo per il conseguimento di un obiettivo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 7 mesi fa

        Zappacosta, Immobile, Cerci, Glik, Maksimovic, Darmian sono una minima parte dello smantellamento annuale che Cairo fa da sempre…

        Se ne avessimo tenuti la metá o reinvestito i soldi in maniera corretta dalla vendita avremmo fatto quello che fa il Napoli e saremmo nelle prime 5 o 6 che hanno obiettivi, Il Napoli è ripartito dalla C con meno soldi di noi.

        Continuate a guardare le cose con i paraocchi mi raccomando e lunga vita al RE.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Andrea 86 - 7 mesi fa

          Di tutti quelli che hai nominato, di giocatore forte che abbiamo “perso” per colpa della società e che possiamo rimpiangere ti concedo solo Immobile, anche se per sua stessa ammissione ha usato il Toro la seconda volta per andare agli Europei, già pronosticando una sua prematura ripartenza.
          Zappacosta: solo un imbecille non l’avrebbe venduto a 30 milioni, un furto tra l’altro perchè non è niente di eccezionale;
          Cerci: lasciamo perdere che è meglio, ogni parola sarebbe sprecata, ci abbiamo guadagnato più del dovuto, come al solito, ma in questo caso ho pietà dell’Atltetico Madrid e non voglio infierire;
          Glik: voleva andarsene lui, voleva giocare in palcoscenici importanti, l’ha anche confermato, potete dire quello che volete, ma questa è la realtà;
          Maksimovic: altro velo pietoso e altro colpo da galera per quello che vale;
          Darmian: vedi Glik, identica cosa.
          Di tutti questi, ripeto, nessuno si è dimostrato un Campione con la C maiuscola tranne Immobile; tutte queste cessioni ci sono servite per comprare altri giocatori di ottimo livello, alcuni nello stesso ruolo (N’Koulou, Belotti, Iago Falque), altri in altri ruoli (Ljajic, Baselli, Lyanco).
          Giocatori quindi mediocri venduti a carissimo prezzo per migliorare la squadra, fine del discorso.
          Mi parli del Napoli: Il Napoli ha svoltato grazie a due colpi, Cavani e Lavezzi, i quali sono stati comprati a prezzi discretamente bassi e venduti a quasi 100 milioni in totale: si sono quindi comprati Callejon, Higuain, Albiol, ecc.. Non puoi farmi quindi il paragone del Napoli, l’unico scenario in cui potresti paragonarci a loro è quello in cui vendiamo Belotti a 100 milioni: allora si, potrei darti ragione se la società non investe.
          Tutto il resto è fuffa e ragionamenti senza senso, quindi, invece di sbraitare a caso, ragiona sui fatti quando paragoni le cose.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 7 mesi fa

            Lascia perdere, sarebbe troppo lungo spiegarti che la somma di quei giocatori va ben oltre la somma di Cavani e Lavezzi, e il discorso non sono le mere cifre ma gli obiettivi delle societá che sono diversi.

            Quando venderemo Belotti (e succederá purtroppo molto presto) i 100 mil (se sará questa la cifra) finiranno insieme ai 40 mil in qualche buio angolino del bilancio societario, per fortuna a breve arriva il bilancio cosi’ vediamo dove sono i soldi che Cairo ha occultato.

            PS: Zappacosta a 30 mil é un affare piú di quanto non lo sia Niang a 12 o 15 quanto lo pagheremo noi, di Niang in serie C e in Africa è pieno, di terzini invece in tutta Europa c’è penuria.
            Poi se arriva l’offerta buona lo puoi pure vendere, non l’ultime ore e non se non sei coperto, altrimenti dichiari apertamente che il tuo business è vendere giocatori e fare plusvalenze, nemmeno questo riuscite a vedere… tempo perso farvelo capire, decisamente.

            Mi piace Non mi piace
          2. Andrea 86 - 7 mesi fa

            No no, per favore, non lascio perdere! Dimmi, illuminami con i tuoi segreti nascosti alla Adam Kadmon, non vedo l’ora di sentire queste tue rivelazioni!! ahahah
            Perchè in fondo voi che criticate siete così, starnazzate e poi nel momento in cui c’è bisogno di tirare fuori le motivazioni o latitate oppure sparate delle boiate che fanno cadere non solo le braccia!
            Per quanto riguarda la penuria di terzini, mi sembra che tutte le squadre di ogni nazione e serie ne abbiano almeno 4 in rosa, non vedo tutta sta carenza, poi ora vengo anche a sapere che gente come Niang cresce sugli alberi in Africa, mentre lì i terzini non esistono, cioè, le squadre scendono in campo con i buchi, roba che i propri compagni si chiedono: “Ma i nostri terzini li avete visti?”

            Mi piace Non mi piace
          3. steacs - 7 mesi fa

            Guarda citando un personaggio come “Adam Kadmon” ho capito che bimbominchia sei, mi sono divertito a cercare di spiegarti le case, a tentare di aprire i tuoi occhi, ma sei troppo lobotomizzato, mi spiace per te, ti mancano troppi anni di economia per capire cosa sia veramente un bilancio e una pianificazione ecomica di una societá (business plan, roi, ecc), non sei ancora stato nemmeno capace di fare una semplice lista di 11 giocatori dell’era cairo migliori da quelli che ho citato io che non siano stati venduti in nome del Dio Denaro, per cui, torna a vincere le coppe nella fantasia della Play e goditi il tuo presidente dai bilianci d’oro.
            Grazie per la chiacchierata, adios.

            Mi piace Non mi piace
          4. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Ahahah! il bimbominchia qui sei tu!
            Se avrò mai bisogno di consigli sul mondo della finanza non verrò sicuramente da te che non ne sei capace. Per nulla proprio.
            La formazione migliore dell’era Cairo scenderà in campo tra un paio d’ore, aspetto solo che Barreca, Ansaldi, Lyanco e Belotti recuperino e prendano il posto di De Silvestri, Molinaro, Burdisso e Niang. visto? sono stato in grado di farti anche la tua preziossissima formazione.
            Intanto non avevo dubbi che non avresti risposto alla questione del Napoli, ora ho capito che sei veramente a corto di argomentazioni. Ergo, parlare con te è inutile.
            Adios!

            Mi piace Non mi piace
      2. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

        Va bene non vendere i pezzi migliori, ma nel corso degli anni come dice steacs i pezzi migliori se ne sono andati eccome. Comunque se siete tanto appassionati di economia e godete più per un rialzo in borsa che per un gol avete proprio sbagliato dimensione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Andrea 86 - 7 mesi fa

          Se quelli li chiami “pezzi migliori” allora si, siamo messi veramente male.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 7 mesi fa

            Se non sono i migliori quelli che abbiamo citato quali sono i migliori?
            Barreto, Masiello, Vives, Gazzi?

            Sono curioso di sentire la tua top 11 dell’era Cairo e vedere quanti di quelli che metterai in squadra non sono stati venduti!

            Mi piace Non mi piace
          2. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Ma tu mi spieghi dove hai l’intelligenza nei paragoni? Sono allibito dalla tua pochezza intellettiva.
            Quale nesso logico ti fa dire che se A non è il pezzo migliore allora B lo deve essere? Inizio a pensare che continuare a risponderti sia una totale perdita di tempo, perchè non arrivi nemmeno a capire quello che la gente ti dice..
            Quelli si chiamano PARACARRI, gli altri sopra citati, giocatori DISCRETI!
            Sottotitoli messi, ora per te è più facile capire

            Mi piace Non mi piace
          3. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Per la tua domanda retorica, la risposta c’è ed è: quasi tutti!

            Mi piace Non mi piace
          4. steacs - 7 mesi fa

            Sto aspettando la tua TOP11 per vedere quanti non sono ancora stati venduti, scommetto che ci metti Belotti e altri 3 o 4 di quest’anno cosí mi tocca aspettare Giugno per dimostrarti che saranno venduti pure quelli.

            Se per te gente come Zappacosta, Immobile, Cerci, Glik, Maksimovic, Darmian non sono tra i migliori giocatori che abbiamo avuto negli ultimi 13 anni ma sono dei paracarri sopravvalutati, non ti possiamo aiutare piú mi spiace, prova a cambiare gioco.

            Mi piace Non mi piace
          5. steacs - 7 mesi fa

            ah no i paracarri erano gli altri giusto e questi sono discreti, ok.

            Allora gentilmente mi dici quali sono/erano i migliori dell’era Cairo perché non ci arrivo da solo!

            Grazie in anticipo per il tempo che mi dedicherai.

            Mi piace Non mi piace
      3. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

        La Roma infatti è sempre nelle zone alte anche se vende e ricomprare, chissà come mai

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Andrea 86 - 7 mesi fa

          Forse perchè ha un debito SPAVENTOSO per rimanere lì e non fallisce solo perchè.. è la ROMA? Mistero misterioso!!!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 7 mesi fa

            Tu di bilanci conosci solo quello del Toro e della Roma?

            Ti svelo un segreto le prine 5 o 6 sono tutte indebitate e infatti sono davanti

            Mi piace Non mi piace
          2. Andrea 86 - 7 mesi fa

            L’arguzia non è il tuo forte, vero? Se noti ho scritto: “per dirne una a caso”, proprio perchè se peschi a caso ne peschi una come la Roma.
            La prossima volta metto i sottotitoli per te 😉

            E mi dai solo ragione, se anche tu vuoi avere i conti in rosso ok, basta dirlo, peccato che politicamente parlando il Toro non vale nulla e ci sbatterebbero in c2 in meno di dieci minuti. Ecco perchè tu da presidenti dureresti meno di un rutto.

            Mi piace Non mi piace
          3. steacs - 7 mesi fa

            Ti ho giá scritto che qualsiasi IMPRENDITORE per la sua societá si fa prestare i soldi, lo fa pure il tuo idolo Cairo, peró la fa solo per la CAIRO Comunication quando si compra RCS non per il Toro, perché qua non ha obiettivi come dall’altra parte.

            Se non sai come si fa impresa, lascia stare, secondo il tuo ragionamento non esisterebbe nessuna azienda ne compagnia, staremo ancora al baratto dei beni.

            Apri un giornale di economia, guarda una compagnia qualsiasi nel Fortune 500 (le migliori 500 aziende al mondo) e dimmi quante hanno il bilancio in attivo, non hanno conti in rosso, ecc.
            Eppure guarda te sono le migliori al mondo, fatturano miliardi e danno da vivere a milioni i famiglie.
            Pensare che un bilancio in attivo sia tutto nella finanza vuol dire non capire nulla, quasi quanto ne capite di calcio del resto.

            Mi piace Non mi piace
  8. miele - 7 mesi fa

    Impagabile Cairo! Al suo cospetto, Pinocchio appare uno sprovveduto dilettante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. steacs - 7 mesi fa

    E con questo post la smetto, ho riletto, ed è tutto chiaro nella prima frase: “non c’è stata la grande occasione”.

    Come quando di Domenica facevo un giro all’Outlet di Serravalle e tornavo a casa senza aver preso nulla.

    Questo dice tutto, scusate i troppi post, piano piano torneró nell’oblio pure io! :) Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 7 mesi fa

      Sei veramente squallido

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 7 mesi fa

        Io sarei squallido?

        Per quale ragione?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Andrea 86 - 7 mesi fa

          Perchè se fossi tu il presidente a quest’ora dovremmo giocare contro il Brà di Gasbarroni.. Regolare..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 7 mesi fa

            Chi lo sa, pero’ avrei provato ad allestire una squadra per vincere dei trofei, non avrei guardato solo i bilanci, se voglio giocare con i bilanci faccio il commercialista non l’imprenditore.

            Nel mondo non esiste UNA sola squadra, dico UNA, che vince trofei senza indebitarsi e chiunque imprenditore di successo (Cairo compreso) ha fatto prima o poi dei debiti, per aprire, mandare avanti o ingrandire la societá che gli stava a cuore.

            Evidentemente se qua non si vuole fare quel passo in piú è perché non rientra nei SUOI piani, va bene, ma non sono i MIEI, per questo dico la mia opinione, poi Cairo è libero di scrivere le sue risposte a noi “contestatori” qua, i giornali sono praticamente tutti suoi!

            Mi piace Non mi piace
          2. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

            La borsa è chiusa, non deprimerti riapre lunedì

            Mi piace Non mi piace
          3. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Sai di quanto si dovrebbe indebitare Cairo per VINCERE QUALCOSA?? solo di qualche centinaio di milioni di euro, poca roba eh, giusto per arrivare al livello delle Merde.

            Per quell’altro cresciuto a Pane e Gobbi, la battuta è proprio penosa, non fa ridere per nulla, non c’è nulla da commentare se non provare un po’ di pietà per qualcuno che tenta invano di essere boh, simpatico? ironico? sarcastico? Tentativo mal riuscito purtroppo.

            Mi piace Non mi piace
          4. CresciutoaPaneeTORO - 7 mesi fa

            Tranquillo che il pagliaccio ci pensi già tu a farlo e ti riesce anche MOLTO bene..

            Mi piace Non mi piace
          5. steacs - 7 mesi fa

            Andrea 86: lascia perdere, l’economia non è il tuo forte, non sai nemmeno scindere la SOCIETA’ TORINO CALCIO da CAIRO, lascia stare, Cairo non deve fare alcun debito, parliamo di societá non dell’idraulico con Partita iva che ti viene a cambiare il tubo che perde, ho capito che sono concetti troppo difficili per te.

            Visto che parlavi di Milan, vai a vedere come hanno speso tutti i soldi per i calciatori di quest’anno, con prestiti dalle banche e piani di rientro (in cui il loro problema é stato sovrastimare il Brand Milan nel Mondo), o pensavi che B e/o il cinese avevano fatto un bonifico dalle loro tasche per comprare Bonucci & C?.

            Ragazzi ripartite dalle basi, il bilancio non significa nulla, fatevene una ragione.

            Mi piace Non mi piace
  10. steacs - 7 mesi fa

    E con questo post la smetto, ho riletto, ed è tutto chiaro nella prima frase: “non c’è stata la grande occasione”.

    Come quando di Domenica facevo un giro all’Outlet di Serravalle e tornava a casa senza aver preso nulla.

    Questo dice tutto, scusate i troppi post, piano piano torneró nell’oblio pure io! :) Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giansiro - 7 mesi fa

    A centrocampo abbiamo Valdifiori, che non siamo riusciti ad appioppare a nessuno solo perchè lui ha rifiutato le proposte dalla serie B, abbiamo Obi e Acquah che tra tutti e due nelle loro carriere sono stati arruolabili quanto un giocatore fisicamente integro, Baselli e Rincon. Abbiamo in pratica 2 centrocampisti integri, 2 poco integri e uno fuoi dal progetto che non siamo riusciti a sbolognare. Ne avremmo avuto un altro fisicamente integro, già a conoscenza di schemi e compagni ma lo abbiamo prestato.
    Eravamo scoperti a centrocampo e lo siamo ancora di più.
    Sui terzini eravamo poco coperti, con 2 su 4 su cui puoi contare poco, nulla di fatto nemmeno li.
    Che si sia pro, contro o indifferenti a Cairo non c’entra nulla. La società nell’occasione si è dimostrata DISASTROSA.
    Giocheremo col 433 o il 352, Mazzarri dice che 23 sono un numero di giocatori sufficente per una squadra che fa solo il campionato. Bravo, di anche che abbiamo 3 portieri, 9 difensori, 5 centrocampisti e 6 attaccanti. Di anche che 2 dei centrocampisti hanno sempre avuto l’infortunio facilissimo in tutta la carriera, come Ansaldi. Di che Barreca ha avuto la pubalgia che se forzi diventa cronica e sei fottuto, meglio non contare sulla sua presenza continua.
    Probabilmente non cambierà nulla perchè se non vinciamo a genova con i ciclisti è praticamente finita la corsa all’europa ma non ditemi che ci siamo mossi bene, vi prego.
    Siamo riusciti a scoprirci numericamente nel reparto messo peggio, non dite sciocchezze. Magari avessimo fatto nulla come dite voi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Concordo, non per dare contro sempre e comunque ma perché davvero non è stato fatto nulla di nemmeno simbolico per far vedere che credono all’obiettivo e se non ci crede la societá figuriamoci se ci credono quelli sotto che i soldi li prendono comunue.

      Altri 2 anni al cesso, e via cosí, tanto non falliamo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Andrea 86 - 7 mesi fa

        Ah quindi tu sei uno di quelli che è contento se gli viene buttato del fumo negli occhi?
        “non è stato fatto nulla di nemmeno simbolico” cit.
        Praticamente se ti avessero comprato Donsah (inserito nella lista top 100 dei migliori calciatori viventi, ah no, non mi risulta) saresti stato felice insomma, giusto perchè sarebbe stato fatto qualcosa di simbolico.. Poi sono gli altri che si fanno abbindolare…
        Già mi immagino le critiche a Cairo se avessimo preso Donsah, dopo le sue prime apparizioni scadenti: “Ma come abbiamo fatto a pagare 10 milioni sto brocco?” “Certo che a fari spenti si fanno degli affaroni alla Donsah” ecc… A quel punto il tuo: “non è stato fatto nulla di nemmeno simbolico” si sarebbe tramutato in: “società incapace, solo buona a buttare via soldi per degli scarponi”.
        P.S. Tu che difendi il Milan dicendo: “per lo meno ci hanno provato”, vatti a fare una chiacchierata con qualche tifoso del Milan, scommetto che ti invidierebbe per la nostra società.. Ma tanto si sa, sputare nel piatto dove si mangia è facilissimo, è giusto li, a due spanne più in basso del tuo naso!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 7 mesi fa

          Se vai a rileggere in uno dei 100 articoli del Toro cosa ne pensavo di Donsah non parleresti così.

          Per l’ultima volta, hanno avuto 3 mesi (da Firenze Ottobre 2017) per trovare almeno un centrocampista che fosse utile alla causa (Donsah non lo era per etá e caratteristiche) e non hanno fatto nulla, difendere questa societá é impossibile, non so come altro spiegarvelo.

          Intanto il Milan ci é davanti e scommetto che lo sará pure a fine anno, pur avendo un allenatore (Gattuso) inferiore al nostro.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Se facciamo un rapporto tra i punti che ci è davanti il Milan rispetto a quanto hanno speso più di noi verrebbe fuori che hanno investito grosso modo 100 milioni più du noi per ogni punto che ci stanno davanti.. Io sinceramente non gongolerei gonfiandomi il petto per questo.. Questione di punti di vista..
            Per quanto riguarda il centrocampista: fammi dei nomi, anche solo due o tre che secondo te sarebbero stati giusti a prezzi onesti e di buone qualità.. Facile dire: ah, io non sono il DS, che li trovino loro.. Beh, se non li hanno trovati magari è perchè non ce ne sono, e se non ti senti DS in quando ti fa comodo, non puoi sentirti DS nemmeno se critichi l’operato della società.

            Mi piace Non mi piace
          2. steacs - 7 mesi fa

            Andrea 86: io non sono pagato per fare il DS della societá, c’é una persona che lo fa quindi SI, tocca a lui trovare nomi, non ai tifosi.

            Se il mio capo viene da me e mi chiede di fare quello per cui sono pagato io non posso rispondere “ho fatto il possibile ma non ci riesco, vuol dire che andiamo bene così”.

            Vi state arrapicando sugli specchi, con i 40 mil che ha in cassa di centrocampisti forti ne compri almeno 2, fosse anche solo uno non parlo del livello di Rincon.
            Certo che se quando ne hai 15 li butti nel cesso per uno come Niang diventa piú difficile.

            Mi piace Non mi piace
          3. Andrea 86 - 7 mesi fa

            Benissimo, il nostro DS ha visto che non c’era nessuno che valesse la pena comprare, tu non sei un DS quindi non capisci nulla di ste cose, fine del discorso, accetta la realtà.

            Alla fine io non ti conosco e non so che lavoro fai, ma potrei benissimo dire che lo fai di merda e che non sei capace, tanto che mi frega, basta dare un po’ di fiato alla bocca no?

            Mi piace Non mi piace
      2. BACIGALUPO1967 - 7 mesi fa

        Strano che tu concordi con chi butta guano sul TORO

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Conterosso - 7 mesi fa

    Premetto che non sono né pro né contro Cairo, mi limito solo ad una analisi dei fatti. In estate mhiajlovic e tifosi tutti eravamo d’accordo sul fatto che la squadra così allestita era pronta per il salto di qualità. L’allenatore diceva addirittura che era la prima volta che gli veniva fornito “materiale” per puntare a raggiungere un obiettivo. Bene, alla prima difficoltà la colpa è tutta e sempre della società… C’è qualcosa che non mi torna!! Inoltre tutti lamentano il fatto che Cairo sia molto incline a tirare fuori i soldi con difficoltà; forse è anche vero. Ma vogliamo parlare di noi tifosi che ormai non riusciamo a riempire nemmeno uno stadietto da 27000 posti? Se si chiede ad una società di raggiungere ad esempio l’Europa, bisogna anche essere tifosi all’altezza dell’Europa, e in tutta sincerità, non mi sembra che noi oggi lo siamo. È facile chiedere chiedere e chiedere senza mai dare!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

      Concordo con te che anche noi, ferme restando le possibilità economiche e logistiche di ciascuno, potremmo cercare ad esempio di riempire di più lo stadio. Però il tuo discorso può essere fatto anche a parti invertite: è facile chiedere ai tifosi di dare sempre amore incondizionato alla società senza mai dare uno straccio di soddisfazione sportiva ai tifosi. Visto il comportamento di Cairo con i soldi che gli derivano dalle plusvalenze, siamo sicuri che riempendo lo stadio e quindi migliorando gli incassi da botteghino poi quei soldi verrebbero reinvestiti nel migliorare la squadra? E’ vero, più o meno eravamo tutti convinti che questa squadra fosse migliore delle precedenti, ma constatato che così non è e avendone le possibilità chi è che doveva intervenire? I tifosi? Ragioniamo in termini strettamente aziendali, che piacciono tanto al nostro presidente: se una delle sue società va male con chi se la prende lui? Coi clienti? Non credo, penso se la prenda con chi non riesce a raggiungere i risultati perché sa che i clienti vanno conquistati migliorando la qualità del prodotto/servizio offerto…qui la prima testa è già saltata, giustamente…la prossima non può essere quella di Mazzarri…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. steacs - 7 mesi fa

      Scusa conterosso ma la frase ” tifosi tutti eravamo d’accordo” la contesto, una parte di tifosi (io mi metto in questa parte) giá contestavamo la scelta di continuare con l’allenatore serbo, il suo CV da fallito parlava piú delle sue parole in conferenza stampa.

      Inoltre una campagna acquisti con l’arrivo di Niang ad un prezzo spropositato e una vendita di Benassi (non giudico il valore reale ma quello di mercato) sottocosto hanno fatto storcere comunque il naso, tanto piú che l’unico inserimento a metá campo é stato quello di Rincon che aveva pure la brutta puzza a strisce da togliersi.
      Molto bene Sirigu ma N’koulou é stata una piacevole sorpresa solo dopo.
      Per quanto riguarda il mantenere Belotti, conoscendo il PresiNiente se fosse arrivata una offerta dal Burundi con i soldi che voleva avremmo sentito dire “non possiamo trattenere un giocatore contro la sua volontá” e amen.

      E concludo:
      Secondo il tuo ragionamento, noi dopo 13 anni di Cairo per avere una squadra da EL prima dobbiamo dimostrare a LUI di tenerci facendo sempre il tutto esaurito cosí lui commosso, con le lacrime agli occhi tira fuori 100 mil di € per fare una squadra competitiva?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. steacs - 7 mesi fa

        Poi sti discorsi con Internet non hanno piú senso basta cercare su Google.

        Ho scritto serie B presenze Torino, ho trovato statistica anno 2009-2010, indovinate chi ha fatto piú spettatori di tutti?

        Torino Media 13.584

        Sono passati 8 anni di proclami, ancora grazie che abbiamo sto numero di abbonati.
        Altra cosa da notare, verificabile da chiunque, l’abbonamento quest’anno costava di piú di quello del Milan, cioé un rossonero va a San Siro che è un signor stadio e puo’ guardare la sua squadra che ha speso quanto sappiamo ad inizio anno con meno soldi di noi, e se andiamo a vedere il reddito pro capite delle 2 cittá il dislivello è persino peggiore.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. r.ponzon_605 - 7 mesi fa

          Pensa se fossi un tifoso del Milan quanto ti lamenteresti, con tutto quello che ha speso.
          Ma lo volete capire che resistere in serie A è difficile e che Cairo sta facendo i miracoli ?!?!?!? Lo volete capire che ormai le società di calcio sono gestite da arabi, cinesi, indonesiani americani plurimiliardari che possono permettersi di buttare nel cesso ogni anno decine e decine di milioni ?!?!?. Noi non possiamo, e vi dirò che non mi dispiace affatto.

          In ogni caso, non c’è nessuno interessato a rilevare il Toro, quindi Cairo teniamocelo stretto e non fatelo scappare come avete fatto con Pianelli e Rossi.
          SVEGLIA !!!!!!!!!!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. steacs - 7 mesi fa

            Intanto da tifoso del Milan potrei pensare che la mia societá ci abbiamo provato… qui non posso dire la stessa cosa!

            Cairo ha usato il toro per arrivare a RCS, senza venderebbe ancora giornali di gossip da spiaggia, un giorno lo capirete anche voi, speriamo solo che non avremo piú macerie di quelle che abbiamo ora dopo la scelta di Miha.

            Mi piace Non mi piace
      2. r.ponzon_383 - 7 mesi fa

        Benassi non vale niente,da noi stava spesso in panca (anche con Ventura), quando giocava veniva fischiato. A Firenze oggi è fischiato e la Fiorentina ci ha proposto di riprendercelo (ma noi, come già scritto, i pacchi siamo soliti a rifilarli, non a prenderli); Cairo l’ha venduto a 10 milioni, un genio !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 7 mesi fa

          Pensa che con quei 10 ancora non ci paghi il pacco di Niang, visto che noi non ne prendiamo (evito di fare la lunga lista di pacchi presi, sarebbe noioso, ripetitivo e inutile nei confronti di chi ha gli occhi a cuoricino verso il PresiNiente)

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. r.ponzon_502 - 7 mesi fa

            Niang migliore in campo nelle ultime tre partite. Nonostante te e quell come te

            Mi piace Non mi piace
          2. steacs - 7 mesi fa

            A parte che non lo é stato in tutte e tre, dove l’hai vista questa statistiche, ma diciamo che ha giocato abbastanza bene.

            E le 19 prima in cui abbiamo giocato in 10 grazie a lui non le hai seguite?

            Sei diventato del Toro dopo l’arrivo di Mazzarri? Prima cosa tifasi? Watford?

            Patetita sta cosa, Niang inutile per metá stagione è un eroe ora mentre Boye che ha fatto 91 minuti in 22 partite era quello scarso che meno male che abbiamo dato via… si vede che ne capite di calcio!

            PS: per tua informazione uno dei miei migliori amici è un ultrá del Milan e quando hanno venduto Niang hanno esultato come quando hanno comprato Weah.

            Mi piace Non mi piace
      3. Luke90 - 7 mesi fa

        Scusami Steacs … per carità va tutto bene (per quanto riguarda Miha contestavo l’ingaggio già al primo anno e ricordo certi commenti..cmq) .. ma su RCS se la cordata Bonomi (& soci) avesse lanciato un’OPA migliore di Cairo potevi essere anche il proprietario di RealMadrid, Bayern, ParisSG ecc.. non fregava niente a nessuno.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 7 mesi fa

          Chiaro non ho detto che c’è riuscito perchè possiede il Toro, io non contesto il Cairo imprenditore ha fatto sicuramente moltissimo e gliene do atto.

          Ho solo detto che prima del Toro non aveva la visibilitá che ha oggi, quindi non è che solo con quello ti compri RCS o altro ma di certo essere “conosciuto” aiuta piú che non se sbuchi fuori dal nulla.

          Poi i dettagli dell’acquisto di RCS non li so e non mi interessano, io Cairo lo guardo solo lato Toro, con gli altri suoi soldi ci puo’ fare quello che crede, ci mancherebbe, pero’ dubito che lui per questa operazione o per altre in passato non abbia MAI preso denaro in prestito o avuto dei conti in rosso, perché qua sembra che se uno chiude in perdita un bilancio si fallisce, sembra che non si ha la minima idea di cosa sia un bilancio, cosa sia un utile, ecc.
          Falliscono tante di quelle societá con il bilancio in attivo, questo basterebbe giá per non tifare un bilancio a priori.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. r.ponzon_234 - 7 mesi fa

      Concordo pienamente !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. policano1967 - 7 mesi fa

      concordo con te amico conterosso.la rosa nn e da europa diretta ma puo aspirare.un centrocampista serviva piu di ogni altra cosa ma addossare le colpe alla societa stavolta nn mi sembra il caso.se perso tempo con sinisa e questa la verita.fiducia in mazzarri e poi si vedra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. fabrizio - 7 mesi fa

    a noi piacciono giovani…. sotto i 20 mah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giansiro - 7 mesi fa

      Lavorava per Silvio a cui piacevano le giovani sotto i 20.. Solo che Silvio ci si svenava per avere le giovani sotto i 20.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 7 mesi fa

        ah ah grande!! meno male che Cairo c’e’ ….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Forvecuor87 - 7 mesi fa

    Per carità buttare via i soldi non piace a nessuno e nemmeno io sono d’accordo che la società butti via soldi così tanto per dire ho comprato.
    Detto questo tranquilli che con Cairo non butteremo mai via soldi!
    Però dico una cosa ci sono anche precedenti, ti piace un giocatore a questo giro si chiama DONSAH???? Cosa lo tratti all’inverosimile prendilo!!! A giugno sarà un anno che lo trattiamo trattiamo trattiamo trattiamo!
    Basta!!
    È sta ta così per AMAURI E PARLO DI AMAURI NEL PERIODO DI FORMA MIGLIORE ED ERA ANCHE PIÙ GIOVANE!
    È stata così per ILJCIC E SAPPIAMO TUTTI COME È ANDATA A FINIRE.
    È stata così PER CASTRO IDEM!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

    Al nostro presidente non manca il senso dell umorismo. A che ora l ha chiamato a donsah il mister? Secondo me è passato prima il presidente a casa di donsah e gli ha regalato un po di sonnifero…A parte gli scherzi cairo ama dire che nelle imprese normalmente se il management sbaglia è giusto che paghi. Bene. Nelle società sportive gli errori si misurano nel raggiungimento o meno dei risultati sportivi prefissati. Se non si dovessero raggiungere, a parte il fegato dei tifosi, nel Toro chi paga? E che non si tiri fuori la patetica scusante del vecchio mister. Se veramente le sue scelte sono state così disastrose avevi un mese di calciomercato per correggere il tiro e non l hai fatto. Tra l’altro i cosiddetti pupilli dell ex mister, a parte lijaic, stanno giocando tutti come prima. Se non si va in Europa la colpa è tutta del management, solo che nessuno se ne assumerà le responsabilità, come al solito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 7 mesi fa

      Che dire , non ho altro da aggiungere al tuo commento.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. user-13746076 - 7 mesi fa

      Concordo con il tuo post.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. fabrizio - 7 mesi fa

      Attento granatiere alle ire di viamiha

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

        Ma no. A volte si fa prendere la mano ma tutto sommato anche lui vorrebbe un Toro vincente come noi…Solo che io da un anno a questa parte sono cambiato, nel senso che sono molto più pessimista sul fatto che cairo sia il presidente giusto per riportarci in alto

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. fabrizio - 7 mesi fa

          Lo so, hai ragione. E’ quello che tutti vorremmo vedere il toro vincere. Qualcuno un poco prima degli altri…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. rogozin - 7 mesi fa

      Il campionato ha di poco superato la metà e tutti a tracciare un bilancio fallimentare di una competizione, che leggendo i commenti sembra praticamente finita. Rilassatevi e pensate alle cose veramente importanti. Per Cairo, dovrebbe essere chiaro dopo tutti questi anni, i risultati sportivi devono essere una conseguenza di un altro tipo di risultati: quelli economici della società. La crescita, lenta, c’è: il monte ingaggi, la rosa migliorata, il Filadelfia e la classifica ( quest’anno purtroppo a causa della gestione pessima del serbo, gli infortuni e il rendimento sotto le aspettative di alcuni non sta andando come vorremmo ).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granat....iere di Sardegna - 7 mesi fa

        Guarda io non sono per niente agitato. Proprio perché la crescita c è stata sarebbe bello poterla continuare. Ho fatto un ragionamento in base ai proclami di inizio stagione e ho precisato “se” non si va in Europa. Infortuni e pessima gestione del serbo sono scuse che potevano andare prima della sessione di calciomercato. Infine un piccolo appunto: sono abbastanza stanco di vedere commenti Dove chi fa considerazioni sul presidente viene invitato a rilassarsi. Noi possiamo rilassarci tutti ma il dato di fatto, se mi permetti incontrovertibile, è che il nostro presidente non solo non usa soldi suoi per il Toro (niente di male, nessuno glielo pretende) ma non usa nemmeno i soldi del Toro per il Toro stesso. Tutto qui e sempre Forza Toro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. ddavide69 - 7 mesi fa

        quindi se una cosa va bene è merito di cairo se va male e’ sempre colpa degli altri…grande coerenza!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. steacs - 7 mesi fa

          ah ah mi trovi sempre d’accordo Davide.

          Come ho scritto, aspettiamo il prossimo capro espiatorio, a sto punto che sia Petrachi almeno vediamo una volta tolto lui chi altro possa essere!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. prawn - 7 mesi fa

    CMQ per spedire Ljacic in russia (o cina) c’e’ tempo fino a fine Febbraio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. prawn - 7 mesi fa

    Sempre e solo forza Cairese.

    Battiamo sta cazzo di sampdoria e facciamo vedere ai critici che si puo’ vincere con questa squadra!

    Forza Toro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Alex71 - 7 mesi fa

    Se non si comincia ad andare in Europa stabilmente ed aumentare credibilita’ difficilmente si potra’cambiare politica nel mercato. Se un Donsah qualunque (perche’ e’ nulla piu’) riflette due anni per venire a Torino sara’ impossibile che altri giocatori, giovani o no, promesse o affermati, vestiranno la maglia granata. Continueremo a scommettere su perfetti sconosciuti sperando di vincerne qualcuna. Quindi…societa’. allenatore e giocatori please….fatti non pugnette!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. torotranquillo - 7 mesi fa

    Ma uno così sarebbe il capo di RCS? Vabbhè che dopo Berlusconi oramai l’editoria è una pagliacciata, ma veramente …. ma tornatene ad Alessandria. Sì, sì lo so. Nessuno vuole comprare il Toro e teniamoci codesto personaggio, anzi ringraziamolo per gli stipendi a fine mese .. Però almeno su internet lasciare andare un po’ liberamente il mio ribrezzo senza scopo, concedetemelo …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. brauluis6_393 - 7 mesi fa

    E’ impressionante come qui, e su tutti gli altri siti del Toro come nei discorsi nei Bar, ci siano persone che pensano ai costi di gestione, ai costi di un giocatore se sono congrui o meno, se l’affare conviene per la società…
    porca troia come siamo finiti in basso, invece di nuovi tifosi cazzuti in vostro cairetto ha costruito tanti piccoli commercialisti.
    che tristezza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. steacs - 7 mesi fa

      Pure io la penso così, abbiamo perso di vista l’obiettivo, è piú la voglia di non fallire che quella di gioire nel vincere qualcosa, fosse anche una coppa Italia o andare un po’ piú avanti in EL.ç

      Nel lungo periodo saremo comunque tutti morti (cit.).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. KanYasuda - 7 mesi fa

      Parole Sante.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. rokko110768 - 7 mesi fa

    Magari Cairo racconta anche la verità, tuttavia è poco credibile che ci si sia fermati al solo obiettivo Donsah (bel prospetto ma non il campione) senza avere un’alternativa valida di pari livello. Ce ne sono diversi in giro.
    La verità è che non voleva tirar fuori nessun danaro Cairo, così l’EL non verrà centrata e potrà riproporre un progetto minimalista alla Cairo la prossima estate.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Scott - 7 mesi fa

    Meno male che dormiva pure Amauri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Simone - 7 mesi fa

    Eh si, c’era solo Donsah da poter prendere.
    In tutto il mondo solo lui.
    Sarebbe stato meglio un decoroso silenzio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. granata - 7 mesi fa

    Per una volta sul tema mercato sono d’ accordo con il presidente. Inutile sprecare soldi, come purtroppo a mio giudizio si è fatto in estate strapagando due scommesse come Niang e Berenguer (siamo a febbraio e non sappiamo ancora cosa valgano). Naturalmente l’ aspetto economico è importante, ma ce n’ è anche un altro assolutamente prioritario: quello sportivo .E lì siamo un po’ debolucci. La strategia aziendale è quella di massimizzare le plusvalenze e quindi di ricavare il massimo dalla cessione dei migliori. Strategia rischiosa sul piano sportivo, perchè tutti gli anni l’ allenatore si trova con una squadra da ricostruire in buona parte, e il galleggiamento del Torino a metà classifica ne è la prova. Ma anche dal punto di vista economico non sono mancati gli errori, come i moltissimi giocatori ingaggiati e di nessuna utilità (cito solo gli ultimi, Ajeti e Carlao che sono ancora sulle nostre spalle) e le cessioni frettolose, vedi Quagliarella, Immobile e lo stesso Cerci. La Lazio di Lotito insegna che si può trovare un giusto equilibrio fra esigenze economiche e risultati sportivi, che sono poi la mission di una squadra. Il colpaccio di Immobile, lasciato libero inspiegabilmente dal Torino e acquistato per 8 (!!!) milioni di euro dimostra la lungimiranza dello staff del presidente della Lazio. E allora mi domando: lo staff del presidente Cairo è sufficientemente professionale per una Serie A di alto livello?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. user-13657852 - 7 mesi fa

    Gli stessi concetti negli ultimi tredici anni, variano solo nomi …
    Gennaio non si compra nessuno
    Il giocatore non era convinto (sempre quello da due anni e mezzo)
    Risultati sotto le aspettative (colpa del mister di prima)
    Etc. Etc…
    Ma ancora c’è qualcuno che gli crede?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy