Calciomercato Torino, Maksimovic, Glik e Bruno Peres: la situazione in uscita

Calciomercato Torino, Maksimovic, Glik e Bruno Peres: la situazione in uscita

Il tecnico Ventura assicura: “Sarà ceduto un solo pezzo importante, ma la rosa non risulterà indebolita”

38 commenti

MAKSIMOVIC SU TUTTI

Sisport

Fuori nelle ultime gare di campionato, una stagione sicuramente inficiata dagli infortuni e la possibilità di andare via, ma anche quella di restare. Tra i tre candidati a partire c’è sicuramente Nikola Maksimovic, pezzo ambito dal Napoli nello scorso mercato estivo – e forse anche in questo che a breve aprirà i battenti -, seguito da vicino anche dalle compagini d’Oltremanica. Il centrale serbo piace al City e al Manchester United e con il cambio di regolamento sugli extracomunitari, potrà giocare anch’egli in Premier League. La valutazione però resta alta: il Toro non sembra intenzionato a scendere sotto i 20 milioni: ossia gli stessi incassati per Darmian.

38 commenti

38 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. fgbomp - 9 mesi fa

    Premesso che il Toro è una fabbrica di distruzione dei nostri giovani, è altrettanto vero che tutti quelli che se ne sono andati hanno fatto una brutta fine (a parte gli ingaggi): D’Ambrosio, Immobile (che infatti è tornato), Darmian, El Kaddouri (che gioca qualche minuto),Cerci, Ogbonna (che fine ha fatto?) e altri di cui adesso non ricordo.
    Affari di milioni per Cairo ma l’Udinese ha molti dei suoi nelle migliori squadre europee..Evidentemente qualcosa non funziona..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. abatta68 - 9 mesi fa

    Io non sono pro-Cairo, che questo sia chiaro, e non mi và nemmeno bene che il mio Toro faccia delle stagioni come quelle di quest’anno! Ho solo detto di che si fà un gran casino intorno alla figura di Ventura che, alla fine della fiera, è il meno peggio di tutto il contesto. Ovvio che il Toro meriterebbe ben altri investimenti, ovvero quelli necessari a portare la squadra ai livelli della Fiorentina… ma per questo serve un’altra presidenza, ovvero tutto un altro Toro!Qui credo si stia parlando del Toro attuale, non di un Toro ipotetico…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cecio - 9 mesi fa

      E’ qua che tutti ci sbagliamo, non ci vanno investimenti enormi per diventare come la Fiorentina, e te lo dimostro snocciolando i saldi dei mercati delle ultime stagioni (fonte Transfermarkt):
      15/16: acquisti 34,9 – cessioni 37,6 = saldo +2.7
      14/15: acquisti 9,1 – cessioni 38 = saldo +28,9
      13/14: acquisti 53,3 – cessioni 40,15 = saldo -13,15
      12/13: acquisti 41,5 – cessioni 33,2 = saldo -8,3

      Ora se sommi i vari saldi vedrai che i viola sono ancora ampiamente in positivo nonostante abbiano perso Neto, Montolivo e Salah a parametro 0!
      Questo è per dimostrare che non c’è bisogno dello sceicco per puntare a qualcosa di meglio, ma semplicemente di acquisti mirati ed un impianto di gioco propositivo!

      I pilastri della Fiorentina sono giocatori pagati cifre ragionevoli (Valero 7mln, Rodriguez 1,5, Kalinic 5,5, Alonso 0!, Bernardeschi dal vivaio!) e non fenomeni da almeno 20 mln…

      Più vado a fondo in questa analisi e più mi sale la rabbia…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Cecio - 9 mesi fa

    A tutti coloro che continuano ad essere contenti del fatto che almeno ci siamo stabilizzati in serie A, dico solo: SVEGLIA!
    Andava bene esserne contenti i primi 2/3 anni, perchè venivamo da anni disastrosi e tornare e stabilizzarci in A era importante, ma ora è finito il tempo di guardarsi alle spalle e bisogna guardare in alto!!!
    Davvero riuscite ad essere soddisfatti di fare campionati anonimi senza un qualsivoglia obbiettivo di risultato?
    Cioè aspirate ad essere come il Chievo? (che ci sta davanti di un bel pèo’ di punti)
    Io non pretendo di giocarmi l’accesso alla Champions, ma di essere tra la candidate per l’EL questo sì!
    Questo vuol dire mettersi al livello di Fiorentina o Lazio…questo dev’essere l’obbiettivo!
    E non mi venite a parlare di fatturati, perchè la Fiorentina per es. la scorsa estate ha incassato più di quanto ha speso (+3 mln).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 9 mesi fa

      Nooooooooo , ma sei pazzo poi cairo si offende !!

      Vuoi andare in EL con meriti tuoi ?

      Poi deve metterci il grano , meglio tenersi a debita distanza … già l’anno scorso gli è andata bene , siamo arrivati noni e per il rotto della cuffia verso la fine non correvamo piu’ altrimenti ….

      Quest’anno invece non rinforzando la squadra a gennaio magari prendendo elkaddouri piu uno buono anche in prestito al posto di avelar magari avremmo centrato l’europa .

      Meglio prendere solo immobile per sostituire quagliarella ,così non ci viene l’ansia da risultato e arriviamo dodicesimi.

      LIBBIDDINEEE

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ddavide69 - 9 mesi fa

    Visto che si prende come modello l’udinese , ricordo che
    l’udinese negli ultimi 15 anni è andata 11 volte in europa ( anche in Champions)
    noi nei 10 anni di cairo siamo stati 4 anni in serie B e in europa ci siamo andati 1 volta per disgrazie altrui .

    Pazienza ,godiamo lo stesso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Simone - 9 mesi fa

    Continuare a far giocare peres a sx è un insulto al calcio ed al giocatore.
    Peres deve giocare a dx possibilmente privandolo della fase difensiva nella quale è palesemente in difficoltà.
    O zappacosta si accontenta di fare la riserva o lo venderei x ricostruire una fascia sx che non esiste più.
    Acquah,Vives,Silva, x cortesia, non li vorrei più vedere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ddavide69 - 9 mesi fa

    Per piacere, forse sono un po’ duro di comprendonio. Qualcuno qui mi sa dire in cosa consisterebbe il progetto di cui si parla da almeno dieci anni, così magari se lo capisco comincio anche io a godere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. samuele.u_988 - 9 mesi fa

      Non andare in serie B un anno si e l’altro pure per esempio. E stabilizzare il Toro nelle prime 10 squadre di serie A. Rispetto a 10 anni fa è già un mezzo miracolo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 9 mesi fa

        Ok, grazie adesso è più chiaro. Almeno noi tifosi sappiamo per cosa godere. la società lo ha mai dichiarato esplicitamente che questo è l’unico vero e solo obbiettivo?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawda - 9 mesi fa

    La gestione del Torino e’ molto semplice: vendere uno o due giocatori ogni anno per poter chiudere il bilancio in attivo ed utilizzare una parte, non tutto, del ricavato per acquistare giovani scommesse da fare crescere, sperando almeno su qualcuno di farci una plusvalenza. I risultati, le scelte operate dalla societa’ in questi anni, dimostrano che non c’e’ alcun progetto o aspirazione di crescita, siamo passati dal settimo posto, al nono dello scorso campionato, all’attuale undicesimo, il valore della rosa a bilancio e’ sostanzialmente analoga agli anni passati e gli investimenti continuano ad essere pari a zero. Poi si puo’ essere contenti ed inneggiare a Cairo, francamente mi interessa poco, ognuno e’ libero di avere le proprie opinioni e di farsi male come ritiene opportuno, ma perlomeno finiamola di parlare di crescita o di progetto; qui c’e’ un presidente, come purtroppo gia’ ampiamente accaduto in passato, che del Toro non gli importa nulla, per il quale e’ solo fondamentale restare in serie a perche’ altrimenti perde la principale entrata, quella dei diritti televisivi; per il resto i risultati sportivi sono del tutto indifferenti. Infine il tanto decantato modello Udinese: premesso che il Torino ha copiato solo la parte relativa agli incassi, la cessione dei migliori, perche’ quella degli investimenti come la rete di scouting o lo stadio di proprieta’ non vengono nemmeno presi in considerazione, non va dimenticato che l’Udinese e’ passata dalla Champions League alla lotta per non retrocedere, che per l’Udinese restare in serie a e’ sicuramente un successo ma non altrettanto si puo’ dire del Torino, che Udine non fa nemmeno 100k abitanti, nove volte meno di Torino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 9 mesi fa

      Forse Prawda, il fumoso progetto è proprio questo: non andare in B, progetto tra l altro mai dichiarato. Infatti tutti gli anni a luglio e durante l anno si parla di questa crescita ma non si dichiara mai un obbiettivo certo. Per esempio quest anno si è detto: questa squadra darà delle soddisfazioni nonostante la perdita di darmian (di fatto non sostituito neppure da avelar per caratteristiche diverse), quindi se non ci sono obbiettivi certi non si sbaglia mai o comunque non si può essere accusati di aver fallito. Guardiamo il Milan o l inter invece alla fine tutti parlano di stagione fallimentare, al toro (piccolo) no va bene così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 9 mesi fa

        Infatti io credo che mentre questa stagione per i tifosi sia stata molto deludente, per la societa’ sia stata piu’ che soddisfacente. Chiudera’ ancora in attivo il bilancio 2015 anche se probabilmente in misura minore rispetto al 2014, le entrate dei diritti televisivi per il prossimo triennio aumenteranno gradatamente senza fare nulla per via del nuovo contratto, per cui il Toro incassera’ quasi come se andasse in El senza dover spendere i soldi per fare una squadra che possa anche solo provarci, ci sono gia’ almeno tre giocatori con cui fare delle nuove plusvalenze di cui almeno un paio quest’anno infine abbiamo vinto il premio del fair play finanziario per cui un bel trofeo in bacheca e poco importa se con il calcio giocato non ha nulla a che fare! I risultati sportivi continuano ad essere mediocri come negli ultimi venti anni, ma il bilancio sorride ed a Cairo quello interessa, avere i benefici dal Torino senza metterci un euro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ddavide69 - 9 mesi fa

          Credo anche io che sia così purtroppo. Inoltre c’è una bella fetta di tifoseria che è pure soddisfatta ugualmente. Come ambizione massima godiamo per non andare in B…il che è tutto dire!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. mau69 - 9 mesi fa

    L’ho già scritto altre volte, sta storia che Cairo abbia la strategia di vendere i migliori per guadagnarci o per stretta strategia societaria è una forzatura. Quando è successo in passato? Al momento siamo diventati una società che qualche giovane promettente lo va a comprare, non a vendere. Dopodiché la nostra fascia al momento è quella: ingaggi decenti, con pochi picchi vicino al milione. Il problema non è se vuoi rinunciare o meno di prendere 20 milioni dal Manchester per Maksimovic: il problema è che è Maksimovic che non vuole perdere l’occasione di andare al Manchester a guadagnare magari 2/3 milioni l’anno mentre al Toro ne prende un quinto (al di là delle prospettive sportive e di “carriera”). In questi casi sei costretto a vendere il giocatore, perché, se non lo fai, 1) quello gioca scontento 2) aspetta la prossima scadenza di contratto per andare via e la società lo perderà a parametro zero 3) tutti quelli come lui non rinnovano più e, se son forti, o li vendi subito o ti vanno via alla prima scadenza. D’Ambrosio, Cerci, Immobile, Darmian: tutta gente che ha avuto l’occasione della vita. Trattenerli era impossibile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 9 mesi fa

      Certo, hai ragione! per non parlare di tutti quelli che dicono che Baselli, Benassi e Zappacosta (e anche Belotti, fino a qualche mese fà!) in fondo sono dei brocchi, anche se sono tutti titolari nella under 21 (chi saranno mai quegli “incompetenti di calcio” che li hanno portati cosi in alto?!?) e che sarebbe meglio buttare nella mischia Parigini e Barreca, manco fossero i loro figli! cosa avrebbero di più questi due, rispetto agli altri che già abbiamo? solo che è molto facile lavorare di fantasia e pensare a un Barreca che si scarta mezzza juve, crossa in mezzo e Parigini in sforbiciata fà secco Buffon, piuttosto che avere pazienza e fidarsi di chi un pò di calcio lo conosce. Basta sentire cosa pensa Mondonico rispetto ai giovani acquistati dal Toro, non necessariamente il mio modesto parere…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Scott - 9 mesi fa

      Premesso che Cairo ci mette i soldi:
      1) i giovani li fa Longo e non ci sarebbe bisogno di andarli a prendere, pagandoli uno sproposito (secondo me);
      2) il picco di 1,3 mln a ventura è un altro sproposito, fosse anche solo per lo spettacolo offerto.
      Detto questo, continuo a chiedermi perchè ventura non vuole i prodotti di Longo. Invidia, saccenza, altro? Bohh.
      Se risparmi i soldi per investire sui giovani, avendoli a casa, magari qualcos’altro puoi fare.
      Ma i soldi li mette cairo, per cui le mie sono vane elucubrazioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. abatta68 - 9 mesi fa

        Ma chi ha detto che non li vuole? non li fà ancora giocare, ma facendo esperienza altrove almeno giocano. Per quale motivo si deve portare Edera in panchina? per fargli giocare due minuti a Roma e toglierlo a Longo che si stà giocando il campionato? Petrachi ha scelto per la linea giovane e fà bene, andando a prendere dei giovani che hanno già un pò di esperienza in serie A e dare ancora qualche anno di tempo ai ventenni Parigini, Barreca, Rosso, Gomys di arrivare… io sono sicuro che tra un paio di anni Longo sarà l’allenatore del Toro e che mezza squadra sarà composta dai giovani della nostra Primavera… voglio credere che questo sia il senso del progetto di Cairo, o almeno spero, proprio per evitare esborsi enormi di milioni che nulla hanno a che vedere con una società come la nostra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. RDS- toromaremmano - 9 mesi fa

          Io non sono sicuro di quel che pensi tu, spero che sia così, ma vedendo che in cinque anni non un solo prodotto del nostro vivaio sia ancora sbocciato ho i miei dubbi, mi sembra che abbiamo un po di “esterofilia” per i giovani altrui, a proposito di Edera ancora oggi non so darmi una spiegazione del perché sia stato portato a Roma e Udine quando serviva della causa di Longo, non so cosa cambia nella carriera di un giovane se gioca 8 minuti in due partite in serie A, come non capisco cosa aspettiamo a far giocare Gomis a 20 e teniamo fra i pali da tre anni Padelli, quando il Milan fa esordire Donnarumma a 17 anni e fa fuori un campione di Spagna e poi ancora, tutta questa verniciata di gioventù che se guardiamo bene è stata data a campionato per noi finito, quando sia stampa, sia tifosi hanno spinto a questi cambi, non dimentichiamoci che per tutto il campionato Zappacosta è stato sacrificato per Molinaro, Jansson per Glik, G.Silva sacrificato in un ruolo non suo.
          Anche io vorrei che avessimo una “cantera” ma non vorrei che la “cantera” sia solo una scusa, non dico per fare soldi, ma per non scucirli, io sinceramente e spero con tutto il cuore di sbagliarmi, non vedo un progetto, vedo solo un “tirare a’ campa”.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Cecio - 9 mesi fa

            Aggiungo anche che Gomis a settembre compie 23 anni…mica 15!
            Cosa vogliamo aspettare??

            Mi piace Non mi piace
        2. Scott - 9 mesi fa

          Lui lo ha detto lo pensa e lo mette in pratica. Rifletti sul fatto che questo signore è venuto al Toro per imporre il suo credo. E si incazza pure se i tifosi non gli stanno dietro. Ha avuto quel che ha chiesto. Dulcis in fundo…ci ha imposto amauri.. Ci pensi? Amauri il gobbo groppone.. Dico io: ma come ti permetti tu Gianpiero di venire nella storia e farne quello che vuoi tu? E come se il sindaco di Firenze rifacesse piazza della sigria in stile rococò perché a lui piace il rococò! Chiunque venga al Toro, se non sa, si prende i libri di storia e viene a fare il Toro! Non altro!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 9 mesi fa

      cairo fa girare i soldi che sono sempre gli stessi. Ma soprattutto da tre anni a questa parte non sono neppure i suoi ma quelli prodotti dalle plusvalenze. Nessuno si chiede quanto guadagnerebbe se vendesse oggi il toro. Comunque ripeto siamo nella stessa posizione di classifica del 2002 quando c era cimminelli
      … Siamo cresciuti molto…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 9 mesi fa

      I giovani li va a comprare, ma semore quando sono giovani ma piu’ forti li rivende , così
      rimanrremo sempre al palo , poi puo’ star bene così .

      A me no.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Achille - 9 mesi fa

    Ne partirà solo uno, Cairo per quanto possa sbagliare e non voglia spendere,non è come Zamparini…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 9 mesi fa

      hai detto una cosa giustissima! Zamparini vende Dybala a un fottio di milioni ai gobbi e si salva a malapena all’ultima giornata! non mi pare che sia lo stesso progetto di Cairo, per quanto uno possa criticarlo..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. abatta68 - 9 mesi fa

    Sinceramente non capisco questo accanimento contro l’allenatore… Questo è il Toro di Cairo (o Cairese, che dir si voglia!), ovvero di un presidente nè peggio nè meglio di tanti altri avuti in precedenza, che si è dotato (nel tempo, e di tempo ce n’è voluto!) del suo staff tecnico (Petrachi e Ventura) per realizzare una squadra da metà classifica o poco più (modello-Udinese al quale solo pochi anni fà guardavamo con ammirazione!) che ci facesse uscire da un ventennio allucinante, indegno per una società come la nostra. Da diversi anni ci stà riuscendo, attraverso un’economia di esercizio che prevede ogni anno la plusvalenza di 1-2 giocatori per poterla mantenere su questi livelli. Punto. Questo è il Toro di Cairo e questo è il suo progetto e finchè non ci sarà qualcun altro che viene a investire qui (e di questo dubito fortemente), questo sarà il Toro. Ventura è un allenatore nè meglio nè peggio di tanti altri visti in precedenza, al pari del suo Presidente… tutto quello che viene in più lo danno i giocatori e basta! Con la grinta e la determinazione degli anni passati quest’anno avremmo portato a casa 8-10 punti in più e avremmo la stessa classifica delle annate precedenti, quando allenatore, direttore sportivo e presidente erano gli stessi! Sono i giocatori a doversi riscattare e fare la differenza (vedi Chievo e Sassuolo)… Glik non è un brocco, Maksi e Moretti nemmeno… ma quest’anno sono venuti meno. Ventura è sempre lo stesso del primo anno, tanto bravo quanto ottuso e antipatico, ma sempre quello!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nick - 9 mesi fa

      sono d’accordo. penso abbiamo un allenatore serio e preparato ma bisogna evitare di andare sul personale e spingere affinché ci siano delle alternative al gioco purtroppo noioso e prevedibile che adotta. io credo Cairo, dopo gli sbagli iniziali, si sia messo in carreggiata e sia un buon presidente il quale bada in primis ad non andare in rosso. su questo sono d’accordo e non si può criticarlo, o si vuole diventare come l’inter, milan, roma, genoa quest’ultima che nonostante il piazzamento EL non si é iscritta per ripianare i debiti?
      certo siamo una squadra di media classifica e i giocatori siamo costretti a farceli in casa soffrendo più del dovuto visto che il riccone arabo, cinese o indiano non viene a investire da noi. ma questa é la storia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 9 mesi fa

        Mah comunque anche in classifica siamo in parabola discendente. Poi permettimi ma dal punto di vista delle aspirazioni io farei firma ad trovarmi come Roma milan e anche interessare. Mi spiace ma da quello che ho visto in questi anni nel panorama pallonetto meglio un giorno da leoni che venti da coglioni

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Giuliano - 9 mesi fa

    Salve a tutti ragazzi rieccomi qua il vostro cuore granata Giuliano che vi dirà tutto sul calciomercato del Toro.Dopo una stagione deludente,non me ne vogliate,ma il primo a fare le valigie deve essere Ventura,e non vado oltre.Vi dico che Maksimovic andrà via dal Toro, il Napoli non pagherà mai 20 milioni chiesti da Cairo,ma andrà in L’Inghilterra tra Manchester United e city.Per ora vi dico che STP facendo leva fortissima per un bomber da paura….a presto il calciomercato del Toro sarà diverso con Giuliano ciao a tutti e sempre forza vecchio cuore granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. abatta68 - 9 mesi fa

      Giuliano, saprai tutto di calciomercato ma, forse non ti hanno detto una notizia segretissima: Ventura ha un contratto per altri due anni e per altri due anni rimarrà… mettiti pure seduto comodo e pigliati una tisana!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giuliano - 9 mesi fa

        Vero, ma il calciomercato è pieno di colpivdi scena….Ventura potrebbe anche dire si alla nazionale sarebbe un sollievo per il Toro e credo che ci siano tutti i presupposti ed io sarò il primo a gioire…chi arriverà? Un grande…ora non dico niente né riparleremo dopo gli europei ciao a presto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. abatta68 - 9 mesi fa

          Ah beh… certo! tu puoi anche rispondere “si”, ma se la domanda nemmeno te la fanno… a cosa hai risposto?!?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Art-Toro - 9 mesi fa

    Io sono fiducioso: via solo Glik, il ritorno dei giocatori bravi che già abbiamo, altri due giovani da lanciare e si ritorna in europa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gian.ca_90 - 9 mesi fa

      Con Ventura?????

      Non sei fiducioso, sei superottimista…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. crocian_786 - 9 mesi fa

    solo Glik

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Scott - 9 mesi fa

    Lo zoccolo duro come lo facciamo? Con gazzi molinaro e moretti? O aspettando 5 anni Benassi e Baselli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabrizio - 9 mesi fa

      non ci sara’ mai uno zoccolo duro, purtroppo. E’ fin troppo evidente dalla politica societaria

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. samuele.u_46 - 9 mesi fa

        Mi sembra ci sià già lo zoccolo duro. Di quale livello poi è tutto da vedere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy