Carpi, in mediana comanda la “vecchia guardia”. Lazzari e l’ex Torino Cofie i nomi nuovi

Carpi, in mediana comanda la “vecchia guardia”. Lazzari e l’ex Torino Cofie i nomi nuovi

Verso Carpi-Torino / L’analisi della mediana biancorossa: un reparto che fin qui ha deluso le aspettative

mediana

Il cammino di una neopromossa, si sa, non è mai dei più semplici. Se poi, oltre ai gol che non arrivano, e oltre ad una difesa assolutamente rivedibile, anche la mediana non dà il sostegno sperato, le cose si complicano drasticamente.

LE CONFERME – E’ il caso dei Carpi, che non solo non segna, ma fa anche segnare un po’ troppo. Alla squadra che era di Castori, e ora è di Sannino, è mancato il sostegno di un centrocampo praticamente inesistente fino a questo momento. A farla da padroni, per ora, in termini di minutaggio, sono i reduci dello scorso anno Fedele e Bianco, giocatori stimatissimi dalla tifoseria, ma che deluso gran parte delle aspettative. Lo stesso si può dire del mediano Lorenzo Lollo, anche lui fedelissimo di Castori, che però dovrebbe partire dalla panchina contro il Torino.

I NOMI NUOVI – Oltre all’infortunato ex bianconero Marrone, sono due i tasselli che la dirigenza del Carpi ha pensato d’inserire in sede di mercato per completare il mosaico della mediana biancorossa: Isaac Cofie e Andrea Lazzari, giocatori diversi per esperienza e caratteristiche. Il primo dovrebbe aver una chance dal 1′ contro il Torino, squadra nel quale ha militato per mezza stagione, collezionando appena una presenza – e per giunta fallimentare – contro l’Atalanta in Serie B nella stagione 2010/11, quando permise  a Tiribocchi di segnare il gol delle vittoria bergamasca con un erroraccio. Lazzaro, invece, era arrivato a Carpi per dare esperienza alla squadra emiliana, ma dopo il gol inutile nel 5-2 contro la Sampdoria, di lui si sono perse le tracce, con Castori che l’ha schierato raramente e mai dal 1′ nelle sfide successive.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy