Da Roma alla Roma, il 2019 del Toro ricomincia con uno scontro diretto con vista Europa

Da Roma alla Roma, il 2019 del Toro ricomincia con uno scontro diretto con vista Europa

Verso il match / Sabato pomeriggio i granata andranno nella capitale ad affrontare i giallorossi

di Redazione Toro News

L’anno nuovo in campionato si apre come si è chiuso il 2018: allo Stadio Olimpico di Roma. Dopo il pareggio ottenuto nell’ultima giornata del girone di andata contro i biancocelesti di Simone Inzaghi, i ragazzi di Mazzarri torneranno nella capitale questa volta per affrontare la Roma di Eusebio Di Francesco in un scontro diretto con vista Europa. Attualmente la squadra giallorossa si trova al sesto posto in classifica a quota 30 punti, mentre i granata alla nona posizione a meno tre dalla Roma (27 punti). La partita di sabato per entrambe sarà una partita fondamentale per la conquista dell’Europa League, anche se la Roma ad inizio anno aveva obiettivi diversi (la qualificazione in Champions League).

Dichiarazioni post-derby, Cairo deferito: “Parole lesive alla reputazione arbitrale”

IMBATTIBILITA’ – Il Toro di Mazzarri fino ad ora in trasferta è ancora imbattuto e sicuramente in questo 2019 vorrà e dovrà continuare con lo stesso atteggiamento mostrato nel 2018. Con le grandi squadre la squadra di Mazzarri ha sempre dimostrato tanta grinta e voglia di portare a casa il risultato. In 10 partite giocate in trasferta nel girone di andata i granata non hanno mai perso, conquistando 8 pareggi e 2 vittorie lontano dal Grande Torino. La partita di sabato alle 15 sarà molto importante per i granata che vorranno riscattare immediatamente la sconfitta con annessa eliminazione dalla Coppa Italia rimediata con la Fiorentina di Stefano Pioli di due giorni fa. Il Toro deve dimenticare questa partita e ripartire da quanto di buono emerso nell’ultimo match di campionato del 2018 contro la Lazio.

LA GARA DI ANDATA – La gara del girone di andata alla prima giornata contro la Roma è terminata con un 1 a 0 per i giallorossi, ma è stato un risultato bugiardo in quanto i granata avrebbero meritato qualcosa in più. Allo scadere, al 89’, Dzeko si è inventato un eurogol permettendo alla Roma di portarsi a casa i primi tre punti della stagione. In quella partita Olsen è stato determinante ed è stato aiutato anche dalla traversa, colpita da Rincon con un ottimo tiro. Da reclamare c’era sicuramente un rigore su Iago Falque, non concesso dal direttore di gara, che ha scatenato l’ira di Walter Mazzarri che successivamente è stato espulso per proteste. Sicuramente i granata sabato dovranno avere lo stesso atteggiamento e la voglia di portare a casa un risultato positivo vista nella partita di andata, magari sperando in un risultato diverso e cercando di mantenere l’imbattibilità in trasferta.

Luca Sardo

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bric - 2 mesi fa

    quante partite è prevalso il gioco rispetto al caos, alle nafandezze, alla poca convinzione? atalanta, sassuolo, Sampdoria, lazio, roma e mi fermo,sono meglio di noi almeno cercano di produrre gioco. basta pensare ai punti ottenuti in casa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bric - 2 mesi fa

    capisco che è difficile esser razionali quando si parla della nostra fede granata ma obbiettivamente io non vedo lumi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. rza78 - 2 mesi fa

    Marco sono d’accordo…la grande colpa di mazzarri è avere accettato una campagna acquisti imposta dalla società e sono convinto che senza l’assurdo acquisto di zaza (chge prelude per me alla partenza di belotti a fine anno) anche ljiaic sarebbe rimasto. quel ljiaic che ha reso di più e meglio con mazzarri che con chi l’ha preceduto. il punto vero è che le scarse ambizioni della società si riflettono sui giocatori che sanno che l’obiettivo europa è vago e non fortemente voluto dalla società, trattare mitrita del pescara dopo aver rimesso in tasca i soldi del fake soriano che messaggio trasmette alla squadra? sabato andiamo a roma con un centrale rotto e che non gioca da 2 anni (e lo si è visto)contro i viola e con un centrocampo sinceramente imbarazzante (rincon-lukic-berenguer). io non sopporto più il vittimismo del ns ambiente ma bisogna essere realisti. senza sostituire soriano (cioè ljiaic) e con zaza che si è visto essere sostanzialmente incompatibile, l’europa è una chimera. ed è un peccato perché seppure con i suoi difetti questo allenatore è uno che sa lavorare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. marcocalzolari - 2 mesi fa

    I giocatori devono iniziare a fare i giocatori di Serie A.
    Cioè professionisti ben pagati che vanno in campo per vincere, e basta.

    Non è possibile prendere gol per delle ingenuità che nemmeno nella mia squadra di amatori.

    Lyanco e Djidji con la Fiorentina, Rincon sovrastato da Brignola col Sassuolo, De Silvestri che spara alto da 6 metri con la Lazio.

    Questi errori non sono colpa di Mazzarri, sono colpa di una società che evidentemente ha sempre perdonato troppo al gruppo, scaricando la responsabilità sugli allenatori.

    E anche noi dovremmo capirlo, invece di dire “povero Lyanco, non gioca da tanto” oppure “povero Belotti, corre tanto” o “povero De Silvestri, però corre”.

    Ci vuole gente con le palle, per vincere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. crclaudio6_126 - 2 mesi fa

    Capisco il malcontento dopo l’eliminazione dalla coppa, però sta’ volta l’articolo e’ abbastanza centrato, la Roma e l’Inter sono veramente il crocevia della stagione, magari si dovrebbe essere piu’ chiari, leggendolo cosi pare che questa partita sia una delle tante da giocarci per la zona europa, invece no ! sono le uniche , se ne perdi anche solo una ciao ciao !
    Questo va detto con chiarezza, se le perdi tutte e due ti ritrovi dietro al Parma in 11/12 posizione e ciao campionato di livello, se ne perdi una …. idem, se fai 4 punti piu o meno resti come sei, nel limbo, se ne fai 6 allora si, pensare piu’ in grande ci sta’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-13693832 - 2 mesi fa

    scontro diretto?una delle battute più divertenti degli ultimi anni,ormai prendiamola sul ridere anche perché le parole del nostro allenatore è l’atteggiamento di alcuni giocatori in campo oltre ad alcuni nomi che circolano per rinforzare questa straordinaria squadra sono davvero divertenti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13974210 - 2 mesi fa

    Scontro diretto?!?! ma per favore…un minimo di realismo…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    I giocatori sono stufi del mister?

    I giocatori farebbero bene a correre di +, il mister mica lo scelgono loro.

    O comunque se non gli va bene abbiano il coraggio di dirlo a viso aperto.

    Io dopo domenica li avrei mandati tutti in ritiro.

    Lotito dopo Chievo-Lazio 1 – 1 li ha tenuti in ritiro una settimana, avercelo un presidente coi controcazzi come Lotito.

    Il nostro è andato via dallo stadio senza dire bah, ha sbattuto la porta della macchina dalla rabbia poverino, con gli acquisti di Soriano e Zaza lui pensava minimo minimo di andare in champions league.

    Ci vogliono giocatori forti caro Cairo, senno’ al massimo ci si salva con anticipo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marcocalzolari - 2 mesi fa

      Completamente d’accordo.

      I giocatori devono fare i giocatori e vincere, in campo vanno loro e non Mazzarri, e se sbaglino gol o ne regalano due a Chiesa la colpa è loro.
      Mazzarri è duro? Meglio!!!

      E Cairo deve rendersi conto che Zaza e Soriano sono due bidonate che Petrachi o chi per lui gli ha rifilato, che non aggiungono niente alla rosa e prendere di corsa un trequartista forte

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14154257 - 2 mesi fa

    Dato che non si riesce a segnare perché non provare il 4-3-3?
    SIRIGU
    DE SILVESTRI INZZO N’KOULU AINA
    MEITÈ RINCON BASELLI
    FALQUE BELOTTI ZAZA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. menkheperra - 2 mesi fa

      Intanto perche Izzo e Meitè sono squalificati e poi perchè ne prenderemmo 4 solo nella prima mezzora…
      Comunque sabato rischiamo l’imbarcata. Il morale della truppa è sotto i tacchi e mi sa tanto che molti dei nostri giocatori comincino ad essere alquanto stufi per alcune scelte nonchè alcune uscite del mister…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Granata - 2 mesi fa

        ….. Il morale della truppa è sotto i tacchi …. ed i giocatori cominciano ad essere alquanto stufi…. La fonte di cotanta certezza ? Grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. menkheperra - 2 mesi fa

          A volte fare il fotografo ha i suoi vantaggi …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Wallandbauf - 2 mesi fa

      Al posto di zaza parigini

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. SiculoGranataSempre - 2 mesi fa

    Chissà quando Roma Torino sarà scontro diretto. L’ottimismo è il sale della vita… Ok

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Granatissimo1973 - 2 mesi fa

    EuroToro, sfida x l’Europa, Toro in zona Europa, Vista Europa x il Toro…

    Finitela con questi titoli, si prende in giro i tifosi e basta.

    Prossime due partite si sa gia’ benissimo come andranno, e andrebbero cosi’ anche se al psoto di Mazzarri ci fosse Conte, o se avessimo tenuto Liajic e venduto Iago falque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. fabrizio - 2 mesi fa

    La partita di sabato per entrambe sarà una partita fondamentale per la conquista dell’Europa League.
    Sinonimo di :partita crocevia del campionato. Articolo preferito di TN. ne scrivi uno e va bene per la maggior parte delle partite del toro in tutti i campionati

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy