Di Cesare: ”Il pareggio ci andava stretto!”

Di Cesare: ”Il pareggio ci andava stretto!”

nostri inviati a Vicenza
Sacchetto – Crocifisso

TI aspettavi un ritorno a Vicenza diverso? “Assolutamente. Loro hanno fatto zero tiri in porta e tre punti, una partita così non l’ho mai vista. Ed è tutto l’anno che va così. Sarà un momento che passa, anche perché mancano dodici partite, bisogna fare punti”. Sul rigore: “L’arbitro all’inizio non l’aveva dato,…

nostri inviati a Vicenza
Sacchetto – Crocifisso

TI aspettavi un ritorno a Vicenza diverso? “Assolutamente. Loro hanno fatto zero tiri in porta e tre punti, una partita così non l’ho mai vista. Ed è tutto l’anno che va così. Sarà un momento che passa, anche perché mancano dodici partite, bisogna fare punti”. Sul rigore: “L’arbitro all’inizio non l’aveva dato, poi non so se il guardalinee abbia detto qualcosa, non lo so. Ho visto che Cavanda proteggeva palla perché Bassi uscisse, non so se fosse calcio di rigore o meno”.

Guardando le occasioni, forse ci stava un pareggio. “Un pareggio? Loro hanno fatto qualche tiro in porta, forse? Alla fine, quando eravamo tutti avanti? Non mi sembra che Bassi nel primo tempo abbia fatto qualche parata, il pari ci andava stretto. Loro comunque hanno tre punti, ci hanno presi in classifica”. Perché il Torino continua ad avere difficoltà? “Non lo so. So che non ci possiamo permettere di fare mezzo errore che ci puniscono, noi invece creiamo occasioni e non la buttiamo dentro, sarà un momento ma deve passare velocemente perché andiamo verso la fine”.

Un momento un po’ lungo, fa notare qualcuno… “Se guardiamo i numeri avete ragione, cosa vi possiamo dire? Abbiamo fatto 11 sconfitte, la classifica parla chiaro. Se guardo il gioco espresso, però, non penso che meritiamo questa classifica”, chiude un amareggiato Di Cesare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy