Di Michele: tre mesi di squalifica

Di Michele: tre mesi di squalifica

L’attaccante David Di Michele, imputato per il calcioscommesse, ha patteggiato una squalifica di tre mesi, più 20mila euro di ammenda. In totale salterà sei match e tornerà a giocare a fine ottobre. Ha subito tre mesi anche Thomas Manfredini, mentre Vincenzo Sommese, ex granata, ha avuto la condanna più dura: 5 mesi e 20 giorni più 10mila euro di multa. Massimo Margiotta si è…

L’attaccante David Di Michele, imputato per il calcioscommesse, ha patteggiato una squalifica di tre mesi, più 20mila euro di ammenda. In totale salterà sei match e tornerà a giocare a fine ottobre. Ha subito tre mesi anche Thomas Manfredini, mentre Vincenzo Sommese, ex granata, ha avuto la condanna più dura: 5 mesi e 20 giorni più 10mila euro di multa. Massimo Margiotta si è preso 4 mesi di squalifica, 15mila euro di multa e tre incontri "sociali", atti a promuovere i valori del calcio. 

La squalifica di fatto è stata dimezzata grazie al nuovo codice della Federazione, entrato in funzione dal primo luglio, Di Michele ha potuto beneficiare così di uno sconto di pena. Con questa decisione il Toro può anche fare a meno di tornare sul mercato, potendo sempre contare sull’apporto di Stellone. A questo punto il centravanti romano difficilmente sarà ceduto, a meno che la società non torni sul mercato per trovare un altro centravanti, ad un difensore. Stellone in questi giorni stava valutando le richieste di altri club, tra i quali Livorno e Cagliari, con il Brescia che si è aggiunta negli ultimi giorni.

l’ex palermitano ha firmato un contratto che lo lega al Toro fino al 30 giugno 2011 e va ad arricchire notevolmente il tasso tecnico della rosa a disposizione di Walter Novellino. Si tratta di una seconda punta guizzante e tecnica, abituata ad affiancare un centravanti di peso, con gli attuali compagni non avrà problemi a lavorare sia con Ventola, Stellone anche Bjelanovic, tutti attaccanti di stazza notevole.

Si tratta comunque di un giocatore maturo e di talento, voglioso di dimostrare con la maglia granata il proprio valore, probabilmente consapevole delle ottime stagioni disputate dalle seconde punte brevilinee alle dipendenze di Novellino. Con Rosina inoltre potrebbe creare un feeling tecnico fatto di velocità, imprevidibilità e fantasia, entrambi sono brevilinei, ma sono dotati di un notevole tasso tecnico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy