Difesa: con il Palermo si cambia ancora

Difesa: con il Palermo si cambia ancora

Sabato alle sei contro il Palermo di Ballardini il Toro si gioca un’altra fetta importante della propria stagione. La necessità è quella di tornare alla vittoria, dopo l’immeritata sconfitta di Genova, soprattutto considerando una classifica che non può e non deve lasciare tranquilli.
Gianni De Biasi sarà costretto a cambiare ancora una volta l’assetto del reparto difensivo. Il…

Commenta per primo!

Sabato alle sei contro il Palermo di Ballardini il Toro si gioca un’altra fetta importante della propria stagione. La necessità è quella di tornare alla vittoria, dopo l’immeritata sconfitta di Genova, soprattutto considerando una classifica che non può e non deve lasciare tranquilli.
Gianni De Biasi sarà costretto a cambiare ancora una volta l’assetto del reparto difensivo. Il modulo a 4 non è mai mutato nelle 10 partite sin qui disputate ma gli interpreti in campo per molti motivi differenti sì. Domenica ci sarà un assenza forzata a causa di squalifica: Matteo Rubin ha ricevuto la quarta ammonizione stagionale e tornerà a disposizione dalla trasferta di Catania. Ve detto che il giovane veneto nelle ultime gare è stato impiegato con maggiore costanza a centrocampo. Da terzino, infatti, ha giocato solo contro Lecce, Lazio e Cagliari, sempre all’Olimpico.

Sarà assente assai probabilmente anche Cesare Natali, uscito anzitempo a Marassi a causa di un’elongazione all’adduttore destro, un infortunio muscolare patito per gli impegni ravvicinati nel giro di pochi giorni (Atalanta e Samp), arrivati dopo i ripetuti infortuni traumatici della scorsa primavera ed estate. L’ex udinese sembrava aver raggiunto la forma migliore, sfoderando ottime prestazioni proprio contro i nerazzurri orobici e nei quaranta minuti scarsi giocati a Genova. Adesso dovrà recuperare da questo nuovo stop e potrebbe tornare in campo a Catania contro gli etnei.
Contro i rosanero quindi GdB potrebbe riproporre il quartetto già  schierato con Reggina, Inter, Chievo.

Diana e Pisano sugli esterni con Di Loreto e Pratali al centro. L’ex empolese, a sua volta, infortunatosi contro il Cagliari dovrebbe tornare a disposizione. Se ciò non dovesse accadere De Biasi punterebbe sulla retroguardia vista nel secondo tempo con la Samp: con lo spostamento di Pisano al centro e l’inserimento dell’ottimo Ogbonna sulla sinistra.
L’impressione ad oggi è che comunque si provi a recuperare Pratali, considerando ancora Ogbonna una valida alternativa da sfoderare a partita in corso, in caso di necessità. Certamente le qualità mostrate dal giovane difensore cresciuto proprio nel Toro soprattutto in fase di cross per il centro dell’area avversaria, potrebbero tornare molto utili, già da sabato prossimo.

Ecco le difese schierate da l Toro nelle prime dieci giornate dal 1’:
Lecce: Diana, Di Loreto, Pratali, Rubin
Reggina: Diana, Di Loreto, Pratali, Pisano
Inter: Diana, Di Loreto, Pratali, Pisano
Chievo: Diana, Di Loreto, Pratali, Pisano
Lazio: Colombo, Di Loreto, Pratali, Rubin
Udinese: Diana, Natali, Ogbonna, Pisano
Cagliari: Colombo, Natali, Pratali, Rubin
Juventus: Diana, Di Loreto, Natali, Pisano
Atalanta: Diana, Natali, Pratali, Pisano
Sampdoria: Diana, Di Loreto, Natali, Pisano

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy