Dopo Parma – Torino, la rimonta europea è lanciata

Dopo Parma – Torino, la rimonta europea è lanciata

Parma – Torino 0-2 / Dopo la sosta, inizierà una “stagione nella stagione”: dieci partite, trenta punti a disposizione, tutto può succedere…

 

Il Torino capitalizza al meglio la chance offerta dal calendario per questo week-end post-eliminazione dall’Europa League, porta a casa tre punti importanti e lanciare la rimonta al sesto posto. Mancano dieci partite al termine della stagione, ovverosia 30 punti a disposizione. Tutto può ancora succedere…

TRE PUNTI E STOP – Troppo particolare la situazione del Parma per badare ad altro che al risultato finale, per quanto riguarda la partita di ieri. I giocatori di Donadoni, vittime di una situazione paranormale, scendono in campo per l’onore e per provare a mettersi in mostra per rilanciarsi in futuro. Ma la loro situazione è tutto fuorchè normale e normale non lo è stata nemmeno la partita di ieri. Pertanto, da parte granata, giusto accontentarsi della vittoria, senza badare più di tanto al come sia arrivata. L’occasione offerta dal calendario, in questa contingenza (con la squadra reduce da un mese di delirio agonistico e col campionato prossimo alla sosta) era troppo ghiotta per non essere colta, e i granata l’hanno fatto senza fronzoli.

DIECI PARTITE AL TERMINE: NULLA E’ PRECLUSO – Tre punti, quelli di ieri, che avvicinano i granata alla sesta posizione, più vicina di due punti. E allora si può dire che il tentativo di rimonta verso le posizioni europee è iniziato. A dieci partite dal termine della stagione, sarebbe insensato pensare ai sette punti che dividono il Torino dalla Fiorentina come un gap incolmabile. Sarà difficile, certo, e gli ultimi risultati della Sampdoria hanno complicato ulteriormente le cose: ma i granata non possono che mettere la qualificazione europea nel mirino. Per dare un’altra, grande gioia ai propri tifosi e mettere a frutto, nella prossima stagione, l’esperienza in campo internazionale accumulata in questa stagione.

UNA STAGIONE NELLA STAGIONE – E allora il Torino adesso sfrutti questa provvidenziale sosta della Serie A per ricaricare le batterie e prepararsi a una piccola stagione nella stagione: dieci partite, dieci finali da preparare, senza l’ingombrante onore della competizione europea in mezzo. Certo, sulle spalle della squadra continueranno a pesare le oltre 40 partite ufficiali già disputate, ma se si riuscisse a recuperare alcuni giocatori alla causa, ecco che la rosa di Ventura potrebbe scoprirsi addirittura “lunga”. Basha e Gonzalez da ora sono abili e arruolati, giovani come Jansson, Martinez e Gaston Silva hanno ancora molto da dare: lo spazio e il modo per trovare altre risorse fisiche e mentali c’è. Dieci giornate di campionato, trenta punti a disposizione: tutto può ancora succedere…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy