Torino-Roma 3-1, è la domenica di Iago Falque: lo scarto che diventa killer

Torino-Roma 3-1, è la domenica di Iago Falque: lo scarto che diventa killer

Focus on / Il giocatore spagnolo ha segnato una doppietta all’allenatore che lo aveva accantonato con troppa fretta

TURIN, ITALY - SEPTEMBER 25: Iago Falque of Torino scores his second goal (3-1) during the Serie A match between FC Torino and AS Roma at Stadio Olimpico di Torino on September 25, 2016 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Il suo acquisto è stato il primo concluso dal Torino nella sessione estiva: ma dopo un’estenuante trattativa, che era legata a doppio filo a quella per Adem Ljajic, ha potuto abbracciare la causa Torino come auspicava da quando Petrachi aveva mostrato interessamento verso di lui. Dopo un infortunio che lo ha bloccato nel mese di agosto, nella partita di ieri si è preso forse definitivamente il Toro. Stiamo parlando di Iago Falque, autore di una doppietta nella partita di ieri contro la sua ex squadra, la Roma di Spalletti. L’attaccante si è ripreso alla grande dopo le prime prestazioni incolori, dovute soprattutto al fatto che doveva recuperare la condizione, dato che la scorsa stagione non ha potuto giocare con continuità e pure in questa stagione è dovuto stare ai box dal primo agosto sino alla prima giornata di campionato.

L’attaccante adesso sta convincendo tutti e ha già collezionato tre gol in quattro partite, segnando il primo direttamente da calcio di punizione contro l’Atalanta, mentre gli altri due sono arrivati ieri contro la Roma. Il giocatore prima ha trasformato un rigore, il che è da sottolineare perchè si è preso la responsabilità con decisione, ed il suo tiro è stato magistrale; poi ha segnato  il gol del 3-1 con grazie al suo ottimo sinistro, anche se il tiro è stato deviato da Fazio. L’attaccante ieri, oltre alle due reti, ha giocato un’ottima partita sfacendo impazzire il reparto arretrato avversario: nel primo tempo, appena prima del gol siglato da Belotti, ha costretto Szczesny ad una difficile parata su un suo sinistro a giro. Lo spagnolo ci ha provato ancora nella prima frazione: nel primo tentativo ha colpito un palo, l’unico del match, successivamente l’estremo difensore giallorosso si oppone nuovamente. Nella ripresa però entra molto determinato per trafiggere la sua ex squadra, missione portata a compimento con successo.

Iago ha dimostrato di essere un vero cuore Toro, giocatore al servizio della squadra, nella quale si è inserito molto bene fin da subito, e che riesce anche a distinguersi per degli ottimi colpi individuali. L’attaccante ieri era certamente molto motivato per la possibilità riprendersi una rivincita contro la sua ex squadra ed il suo vecchio allenatore, Luciano Spalletti, che l’anno scorso l’aveva relegato in panchina in più occasioni. Iago Falque è riuscito nell’intento, dimostrando che accantonamente e cessione potrebbero essere stati troppo frettolosi. Adesso il Torino può contare su un altro attaccante in forma smagliante e dotato di ottime abilità: quando rientrerà Adem Ljajic, per Mihajlovic sugli esterni si apriranno veri e propri problemi di abbondanza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy