Torino, Filadelfia e contratto d’affitto: la querelle va verso la fine

Torino, Filadelfia e contratto d’affitto: la querelle va verso la fine

Filadelfia / Domani il CdA della Fondazione, seguito dal CdF: il Toro vuole iniziare la nuova stagione al Fila

4 commenti

I prossimi giorni possono essere forieri di novità sulla questione del contratto d’affitto tra il Torino e la Fondazione Filadelfia per l’utilizzo del campo inaugurato meno di un mese fa. Nelle giornate di giovedì e venerdì infatti, si riuniranno prima il Consiglio d’Amministrazione della “Fondazione Filadelfia” e – successivamente – il Collegio dei Fondatori, per prendere una decisione sul futuro dell’impianto, che dovrà essere l’impianto sportivo d’allenamento del Torino e il campo di gioco della Primavera. All’ordine del giorno ci saranno le problematiche riguardanti la durata del contratto d’affitto che si sono evidenziate durante l’ultimo CdA e che hanno portato alla decisione del rinvio della seduta per ulteriori approfondimenti. Divergenze che dovranno essere appianate per raggiungere un accordo che soddisfi entrambe le parti.

 

Ora però, secondo quanto emerso dall’ultimo raduno del Cda della Fondazione (tenuto lo scorso 31 maggio n.d.r.), il presidente granata avrebbe (almeno in parte) cambiato idea e avrebbe pensato a un contratto dalla durata inferiore a cifre leggermente più basse rispetto a quelle di cui si era inizialmente parlato. Anche l’idea della società granata di aprire al pubblico un punto di ristoro sotto la tribuna aveva contrariato la Fondazione: un’attività pubblica nell’ambito del primo e del secondo lotto andrebbe contro i principi dello Statuto della Fondazione stessa. Gli incontri di domani e dopodomani potrebbero però essere decisivi per trovare un punto d’incontro. Non è un caso infatti, che la riunione del Consiglio d’Amministrazione e quella del Collegio dei Fondatori siano distanti appena 24 ore: succede quando ci sono decisioni importanti da prendere ed è un sintomo del fatto che Torino e Fondazione vanno verso un compromesso che soddisfi entrambe le parti, come è nell’interesse di tutti e come era del resto logico accadesse.

filadelfia toro

Tuttavia, dopo la fumata nera del 31 maggio scorso, le polemiche non erano mancate, con il comunicato del Torino FC in risposta ad alcuni articoli di giornale e il susseguente, piccato post su Facebook di Domenico Beccaria, Presidente del Museo del Grande Torino nonchè rappresentante dei tifosi in seno al CdA della Fondazione. Ora le acque sembrerebbero essersi calmate e, come comunicato nelle scorse settimane dal Torino FC, l’ipotesi più plausibile potrebbe essere quella di un accordo di durata ventennale. Il presidente Cairo infatti, vorrebbe raggiungere un’intesa al più presto per permettere alla sua squadra di svolgere già a partire dal prossimo 10 luglio il consueto raduno estivo proprio tra le mura dello stadio leggendario e iniziare a respirare così il “profumo di Fila”. Le sensazioni sono buone e i tempi sembrerebbero essere maturi: tra giovedì e venerdì potrebbe decidersi il futuro del Filadelfia.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio sala 68 - 6 mesi fa

    Cairo è molto attento all’immagine, non credo rischierà di iniziare il ritiro non a nuovo Fila , quindi secondo me quadra si troverà. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Athletic - 6 mesi fa

    Speriamo che il permesso per fare il punto ristoro lo accordino, altrimenti toccherà bere alla fontanella o uscire dallo stadio per andare in uno dei ben tre bar di fronte. Credo che sarebbe un caso unico al mondo, perchè quando vado a veder giocare i pulcini, anche nei centri sportivi più scalcinati, di paese, di provincia, più infimi … il punto ristoro ce l’hanno, ovunque io sia andato. Quando invece si va a vedere giocare la primavera del Toro, no … fontanella, o esci dallo stadio. Beccaria … davvero un genio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 6 mesi fa

    Nei prossimi giorni.. stadio, bellotti, baselli, portiere, tonelli…

    domani magnana, se va bene, altrimenti no

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. osvaldo - 6 mesi fa

    Certamewnte Cairo non si smentisce mai!!
    Al di là dei premi che gli vengono assegnati, ogni occasione è buon aper farci ridere in faccia dalla gente.
    Anche con il FILA! Una vergogna!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy