Giovani granata crescono

Giovani granata crescono

Giovani virgulti crescono. Potrebbe essere questo lo slogan per presentare il plotone di giocatori granata in prestito in giro per l’Italia. Potrebbe nascondersi tra di loro il prossimo colpo di mercato del Toro per la prossima stagione. Perché, se è giusto sondare il mercato, è altrettanto necessario non perdere…
Giovani virgulti crescono. Potrebbe essere questo lo slogan per presentare il plotone di giocatori granata in prestito in giro per l’Italia. Potrebbe nascondersi tra di loro il prossimo colpo di mercato del Toro per la prossima stagione. Perché, se è giusto sondare il mercato, è altrettanto necessario non perdere di vista chi è già di proprietà, anche se temporaneamente veste qualche altra maglia.
 
PROSPETTIVE INTERESSANTI – Tra chi gioca di più e chi gioca di meno, lungo lo stivale i giocatori granata si fanno valere. In quattro si stanno facendo le ossa in Serie B: il più utilizzato di tutti è Simone Verdi, accasatosi alla Juve Stabia nella sessione di mercato invernale. Il talentuoso esterno mancino di scuola Milan ha collezionato con le ‘Vespe’ 11 presenze, mettendo a referto fino ad oggi 3 assist. Sempre in Campania, a disposizione del tecnico  Piero Braglia, che sta conducendo la Juve Stabia in una tranquilla metà classifica, gioca il prodotto del vivaio Sergiu Suciu. Per lui 10 convocazioni e 7 presenze in serie cadetta. Poi c’è chi si sta giocando la promozione in A: con 6 presenze in campionato Alessandro Agostini partecipa al tentativo di scalata del Verona di Mandorlini e, con i suoi 33 anni, è l’unico non ‘under’ di proprietà granata. Ancora in fase di decollo, anche perché stoppata da problemi fisici, l’esperienza di Lys Gomis ad Ascoli.
 
LEGA PRO – La nidiata di Lega Pro è molto più folta. Il più presente, con 20 gettoni in Prima Divisione, è Filippo Scaglia: l’ex difensore centrale della Primavera granata sta cercando la salvezza con il Cuneo di Ezio Rossi. Una presenza in meno per l’altro centrale difensivo Marco Chiosa, che con la Nocerina sta cercando l’immediato ritorno in Serie B. A Nocera Inferiore gioca anche Nicolas Gorobsov, anche se il suo talento sembra sempre di più perdersi: solo 6 apparizioni in campionato per lui. In Seconda Divisione con il Monza di Antonino Asta si giocano la promozione Nitride, Miello e Vita, mentre in Valle d’Aosta, agli ordini del tecnico Benny Carbone, cercano una miracolosa salvezza Fiore e Isoardi. Sempre in Seconda Divisione si fa le ossa al Gavorrano il giovanissimo Ropolo.
 
PRONTI A TORNARE – Insomma, tra alti e bassi i prospetti granata cercano di fare esperienza per essere in futuro pronti a tornare alla casa madre da protagonisti. Per quello che ha fatto vedere nelle giovanili e a sprazzi anche in prima squadra il più atteso è l’esterno romeno Suciu, insieme al suo attuale compagno di squadra alla Juve Stabia Simone Verdi, sul cui talento società e tifosi hanno investito molto. Chissà però che non sia qualcun altro a sorprendere tutti e diventare un punto fermo del Toro che verrà.
 
Emanuele Olivetti
(foto Dreosti)
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy