Gustafson: “Al primo allenamento a Torino ho pensato di morire”

Gustafson: “Al primo allenamento a Torino ho pensato di morire”

Le parole / Il centrocampista svedese rivela qualche retroscena riguardo i suoi primi giorni in maglia granata

2 commenti

Uno dei nuovi acquisti di questa stagione è proprio Samuel Gustafson, centrocampista svedese che, sino ad oggi, non ha ancora assaporato il terreno di gioco con la maglia granata. L’ex Häcken, alla tv svedese Fotbollskanalen, ha raccontato i suoi primi giorni a Torino.

“Sono molto felice di dove vivo, la vita a Torino è abbastanza buona. Il calcio? Quello è completamente diverso, se uno ha giocato sempre in Svezia è normale che abbia bisogno di un periodo di ambientamento. Che tutto fosse differente me ne sono accorto già al primo allenamento: era un mercoledì e quel giorno ho pensato di morire – ha dichiarato scherzando il centrocampista, che ha poi continuato – in Italia non devo solo pensare a giocare a calcio, devo anche imparare la lingua che è molto importante. Per me è tutto nuovo: la squadra, la cultura, il tipo di lavoro. Per me è una sfida da vincere”. Lo svedese ha poi parlato riguardo il suo impiego in campo: “Contro la Roma il mister mi ha fatto scaldare ma poi non sono entrato. Se presto potrò giocare? È difficile da dire, non so quale sia l’idea di Mihajlovic, ma lo spero vivamente”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. peter1 - 2 mesi fa

    Speriamo vivamente che lui e Lukic diano un senso alla loro militanza granata, rammentandola in futuro come una delle più proficue della loro carriera professionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. forzatoro39 - 2 mesi fa

    preparati bene vedrai che presto ti vedremo in campo ! Il TORO ha bisogno anche di te !! FORZA TORO SEMPRE !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy