Il Torino, l’Atalanta e l’importanza di scegliere un allenatore giusto

Il Torino, l’Atalanta e l’importanza di scegliere un allenatore giusto

Editoriale / Gli errori della stagione granata sono a monte. Ora Mazzarri merita una chance, ma intanto i tifosi sono comprensibilmente spazientiti

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

Il Torino non ha perso l’Europa solo a Bergamo. Certo, la gara contro l’Atalanta, qualora vinta, avrebbe rimesso tutto in discussione, ed è invece diventata una pietra tombale sulle ambizioni. Ma il Toro ha iniziato a perdere il treno europeo quando ha scelto di affidarsi a Mihajlovic ed al suo progetto tattico che si è rivelato carente di gioco quanto di equilibrio. Costruendogli una rosa a sua immagine e somiglianza, con il settimo monte ingaggi in Italia (questo sì, da Europa League) ma poco omogenea, piena di esterni offensivi rivelatisi inutili, spendendo milioni per normalissimi centrocampisti trentenni o per sopravvalutati ed indolenti attaccanti.

Il progetto è naufragato in fretta e l’allenatore è stato (tardivamente) esonerato alla fine del girone di andata.  Quando c’è un cambio in corsa, tanto più se già a metà stagione, è ben difficile raggiungere i 40 punti della salvezza, figurarsi farne 60-65 per arrivare in Europa. Invece l’Atalanta arriva da un biennio con lo stesso tecnico e qui nasce la grande differenza vista in campo. Gasperini dimostra quanto conti l’allenatore nel calcio moderno. Un condottiero, il tecnico torinese, che ha saputo dare alla sua squadra un’identità tattica e mentale. Ha saputo tenere l’asticella della tensione nei suoi sempre alta, nonostante le cinquanta partite giocate in stagione, per non parlare della condizione atletica. E ha saputo valorizzare giocatori come Barrow, gestendoli alla perfezione. Lo ricordiamo? Ma sì: prima di Gasperini, con Percassi già presidente, l’Atalanta era una società che otteneva risultati sportivi simili o inferiori a quelli del Toro.

Gli errori della stagione del Torino sono dunque a monte. A valle ci sono i tanti punti buttati via con prestazioni oscene: ad esempio il match di andata contro il Chievo, i due contro il Verona, le due partite contro la Fiorentina. Mancherà sempre la controprova: come sarebbero andate queste partite se i granata le avessero affrontate con lo spirito visto contro l’Inter? La squadra granata merita la classifica che ha soprattutto per il fatto di non essere stata “squadra” per tutta la stagione. Non si tratta solo di carenze tecniche: non c’è mai stato uno zoccolo duro, un’identità di squadra, anche per la rivoluzione richiesta da Mihajlovic nella sua permanenza in granata.

Ora Mazzarri sta provando a costruirne una, di identità. Merita una chance perchè già in questa stagione è andato vicino a riaprire i giochi per il settimo posto, iniziando una lenta e faticosa ricostruzione e arrendendosi solo in una partita in cui in panchina non aveva cambi all’altezza. Non farsi prendere dallo sconforto, ma continuare a lavorare sulla strada intrapresa, è possibile. Ma intanto i tifosi devono mandare giù il boccone amaro di un’altra stagione incolore: se sono spazientiti è molto comprensibile.

48 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. genpar - 6 mesi fa

    Non scherziamo… Mazzarri non si tocca!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tric - 6 mesi fa

    Atalanta: una squadra di granatieri più un folletto imprendibile. Ma soprattutto la statura dei giocatori nerazzurri fa la differenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 6 mesi fa

    Gia’ cominciata la campagna denigratoria nei confronti di WM? Bravi voi di TN

    la colpa e’ solo di cairo, gia’ elencato + volte quali sono le magagne di questa presidenza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. dennislaw - 6 mesi fa

    Sono d’accordo con chi dice che la responsabilità del Presidente sono nell’aver scelto gli uomini sbagliati: A iniziare da Miha. Ma anche nella dirigenza ci sono persone non all’altezza di una società che punta in alto. Anche il cambio di MIha è stato affrettato, non che non dovesse andar via, ma a fine stagione, tanto punto più o punto meno saremmo decimi lo stesso.Poi si sarebbe deciso con calma, magari per Gasperini che ci ha dato una bella lezione di calcio. Ma già dimenticavo…era gobbo. Allora anche i tifosi devono fare autocritca e smetterla con il provincialismo. le stesse critiche su Rincon sono esagerate: non deve mica fare il regista. Come mediano è di media caratura e ieri finchè ha avuto benzina non ha fatto male. basta con il farsi accecare dal complesso della Juve ( con Qiagliarella è successa la stessa cosa). Il problema sono campagne acquisti sconclusionate: fra plusvalenze e sprechi ( vedi Niang e Berenguer)con qualche buono che però viene venduto troppo affrettatamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Seagull'59 - 6 mesi fa

      Uno come Rincon per caratteristiche fisiche, età, tecnica e rendimento NON è da prendere: a quella cifra poi, si capisce chi e come si fanno gli acquisti. Se poi ne siete contenti del rendimento, buon per Voi e per lui: a me non piace.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. gl65 - 6 mesi fa

        venduto Benassi 23 anni a 10 m. comprato Rincon 30 anni scarso a 9 m.
        questa è programmazione….
        Poi hainoi con Mazzarri non si va da nessuna parte, è vecchio di testa e difensivista, ieri 4 centrali x marcare una punta e mezza, loro quando attaccavano, quasi sempre, lo facevano con 6 7 uomini, noi solo ripartenze con 2 o 3 uomini, il calcio è semplice….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Athletic - 6 mesi fa

    Come al solito l’odio nei confronti di Cairo rende cieco chi prova questo sentimento. L’articolo secondo me è una fotografia di quanto accaduto negli ultimi due anni. Non assolve Cairo né condanna Mihailovic. Il primo non lo assolve perchè sottolinea il fatto che la panchina è corta e non lo assolve nemmeno quando parla del fallimento del progetto di Mihailovic (che obiettivamente ha fallito), perchè è chiaro che se viene scelto un dipendente che si rivela poi inadeguato, ovviamente la responsabilità è di chi lo ha scelto. Così come se questo dipendente chiede di acquistare strumenti del tutto inutili, la responsabilità è di chi avalla questa decisione. Riguardo Mihailovic è da tempo che scrivo che avrebbe lasciato solo macerie e così ha fatto. Ma non lo condanno e non mi sembra venga fatto nell’articolo, si prende semplicemente atto di quanto accaduto. Gli errori ci stanno, l’importante è cercare sempre di fare il meglio e do atto a Sinisa di non essersi risparmiato mai in quanto a impegno. È chiaro come il sole che Cairo deve fare di più, deve investire i soldi che sono stati incassati, che deve prendere giocatori utili e non figurine o scommesse in ottica di una futura plusvalenza. La scorsa campagna acquisti è stata sbagliata in pieno (o quasi) e le responsabilità sono state di tutti, Miha, Cairo e Petrachi. Adesso c’è da ricostruire metà squadra e farlo in maniera seria, e integrare il vuoto che c’è in società in una/due figure chiave. Mi aspetto che finalmente questo venga fatto, secondo me Mazzarri può essere l’uomo giusto da cui ripartire. E per ultimo, io farò l’abbonamento, perchè non farlo non significa fare del male a Cairo, ma fare del male al Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. VG - 6 mesi fa

    Braccino ha conquistato fama e potere e non lo fermerà più nessuno, le masse granata ormai non esistono più. La buonanima di Cucciolo non riposa in pace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. steacs - 6 mesi fa

    Atalanta: qualche ambizione ce l’ha, proporzionata con il budget che ha ovviamente.

    Torino: va bene cosí, bilancio in ordine, qualche plusvalenza e tifosi “contenti” che non arrivi un presidente peggiore.

    Il prossimo sará uguale, mi raccomando, tutti a rinnovare l’abbonamento per vedere un centrocampo arricchito dai motivati rinnovi di Acquah, Obi, Valdifiori e dalla crescita di Baselli e Rincon.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. RobyRaby - 6 mesi fa

    Alcune considerazioni sparse:
    1) Ad inizio campionato l’Atalanta andava male, ma Gasp ha avuto tempo e modo di lavorare e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Visto che siamo sempre pronti a critiare giocatori e società dovremmo invece imparare ad avere noi tifosi per primi più equilibrio.
    2) Scusate ma Cairo ha imparato una cosa: accontentare l’allenatore. L’ha fatto con Miha spendendo diversi soldini. Purtroppo questo di calcio capisce poco, ed ha preso un bel po’ di bidoni. Spero che accontenti anche VM perchè, curriculum alla mano, se ha giocatori buoni fa sempre rendere le sue squadre
    3) Il mercato più importante sarà quello in uscita: se riusciamo a vendere Niang, Berenguer, Rincon, Obi, Aquah, Valdifiori avremo posto in rosa e risorse per comprare, si spera, giocatori migliori. Teniamo conto che dobbiamo anche rifare la difesa, perchè Molinaro, Moretti, Burdisso sono vicini alla pensione
    4) Sempre e comunque Forza Toro!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      Le risorse ce le abbiamo comunque , il problema è sempre quello: l’avaro i soldi se li tiene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. DARIOGRANATA - 6 mesi fa

    non ho opinioni su Mazzarri, certo non é peggio dei nomi che circolavano, ma come si fa ad accettare a scatola chiusa una squadra assemblata in maniera assurda dal suo predecessore e da un uomo mercato così mediocre come yes man Petrachi? un tecnico competente aveva il dovere di accorgersi dei buchi a centrocampo, bastava qualche filmato, che mancava un vero regista capace di una ripartenza, visto che Valdifiori é ormai un’ombra e Rincon un paracarro incapace di un passaggio oltre ai 5 mts e spesso sbagliato!
    erano di necessità assoluta almeno due acquisti a centrocampo ed una punta vera, esperta, per sostituire Belotti, al posto dello sbadigliante insulso Niang e dell’ombra misteriosa Sadiq
    nell’ultimo mercato non si può accusare Cairo di bravissimo, ha fatto di peggio ha scialacquato le plusvalenze Zappa e Benassi per due bidoni pagati carissimi, Niang e Rincon, quest’ultimo regalo alla gobba, pedaggio per cui sghignazza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. DARIOGRANATA - 6 mesi fa

      braccinismo, non bravissimo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. DARIOGRANATA - 6 mesi fa

      braccinismo, non bravissimo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. steacs - 6 mesi fa

      Zappa+Benassi= Oltre 40 Mil
      Niang+Rincon= Poco piú di 20

      Non ha scialacquato plusvalenze, le ha incamerate, certo per il bene del Toro, si sa che con la pancia piena si ragiona meglio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. ddavide69 - 6 mesi fa

      Guarda che con i soldi di zappacosta e benassi ha tirato su 43 milioni di euro. Con Niang e rincon siamo a 26.

      Gli altri dove sono ?

      Apriamo gli occhi e facciamo i conti giusti per favore , almeno quello…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Pimpa - 6 mesi fa

    Io continuo a ripetere nihil sub sole novi perché tutto quello a cui continuiamo ad assistere era già scritto dopo poche giornate dall’inizio del campionato, così come non mi è mai importato niente di ricevere tanti “non mi piace” quando esprimevo i miei giudizi in maniera educata.
    La cosa sconcertante è leggere commenti che sembrano provenire da una persona sbarcata da Marte e non da tifosi del Toro.
    Una delle cose delle quali sono e sarò sempre convinta, fintantoché resterà questa dirigenza, è che c’è del dolo in società, nel senso che tutti gli sforzi sono e saranno sempre tesi a fare in modo di non centrare gli obiettivi annunciati.
    Diversamente non si sarebbe assunto Ventura e il mandriano e non si sarebbero comprati negli ultimi sette anni una banda di giocatori la pronuncia del cui nome basterebbe a vergognarsi per tutta la vita.
    Su Mazzarri,ancora,mi ripeto: si è fatto un notevolissimo passo avanti rispetto agli ultimi due perché innanzitutto lui può dirsi un allenatore.
    Però invito a considerare due aspetti:non è certo Mazzarri un allenatore che dà qualcosa in più alla squadra (e direi che ce ne siamo accorti fino a ora) perché ha fatto gli stessi punti del mandriano o giù di lì e,proprio per questo,per raggiungere certi obbiettivi ha bisogno di buoni giocatori.
    Per giocarsi la possibilità di andare in Europa la squadra va sostanzialmente rifatta da capo perché a eccezione dei soliti sette/otto giocatori, tutti gli altri fanno letteralmente compassione.
    C’è qualcuno che pensa,non per fede non per speranza non per cabala,che questo possa avvenire?
    Con questa amara considerazione il cerchio si chiude e de hoc salis.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-13797744 - 6 mesi fa

    Guardiola era praticamente pronto a venire al toro prima che Cairo nella via verso il Conad stadium nn fosse fulminato dall idea di volere lo scudetto revocato e ” affari ” commerciali futuri in cambio del silenzio assenso della ruberia che si stava perpetrando la costruzione del ConadStadium con annessi terreni etc etc praticamente gratis . Mutui talmente agevolati tanto da fare uscire la barzelletta primi in Italia e nel mondo ad avere il rubentustadium rubato pardon gratis . Ciliegina sulla torta il veto su una nota famiglia piemontese in cambio di 2-3 stadi ( nemmeno di proprietà ) con qualche terreno e nessun bastone per la sua attività manageriale . Consoliamoci con Cairo non andremo
    Mai In B e forse riavremo lo scudetto revocato perché nemmeno ai Rubentini piace sapere che un loro giocatore fece parte di quella ” combine “

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-13793800 - 6 mesi fa

    Il pesce puzza dalla testa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Puntmasingranata - 6 mesi fa

    Siete tutti di memoria corta, Cairo ci ha rimessi all’onore del mondo, per carità ha fatto sbagli come tutti ma da 13 anni non abbiamo problemi di conti sballati, preferite uno alla Borsano o, Goveani? Volete fare come è accaduto con Rossi presidente, se me andò per colpa delle contestazioni degli pseudo tifosi, se è così volete solo il male per il TORO, penso che la squadra sia buona per 8/11 basta farli giocare con qualche idea e mi pare che Mazzarri abbia cominciato a dare una impostazione, qualche ritocco e avremo delle soddisfazioni, FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 6 mesi fa

      Io la memoria la ho buona e il cervello anche. Che paragone è? Se tu facessi il medico uno con la gamba rotta lo trasformeresti in zoppo e dovrebbe pure essere contento. La scelta è solo tra personaggi di malaffare? Cioè siccome abbiamo avuto dei personaggi discutibili (che hanno comunque vinto quello che sto faccia di … bronzo non vincerà mai), allora non si deve migliorare. Il Milan era fallito, quindi avrebbero dovuto essere contenti di vivacchiare in A per sempre, invece è arrivato Berlusconi e hanno vinto tutto quello che c’era da vincere. Ah già ma a voi Berlusca non piace, Lotito è un deliqnuente, tenetevi costui, che a voi piace perdere. E su quello Cairo vi accontenterà sempre

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 6 mesi fa

      Intanto con Borsano siamo adati in finale di coppa con l’aiax ed eravamo nelle prime posizioni in campionato , quando andavo a vederli godevo come un riccio .

      Con Goveani abbiamo vinto una coppa Italia .

      Farei la firma a rivivere quei momenti invece di farci le seghe coi bilanci e il decimo posto in serie A

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Puntmasingranata - 6 mesi fa

    Siete tutti di memoria corta, Cairo ci ha rimessi all’onore del mondo, per carità ha fatto sbagli come tutti ma da 13 anni non abbiamo problemi di conti sballati, preferite uno alla Borsano o, Goveani? Volete fare come è accaduto con Rossi presidente, se me andò per colpa delle contestazioni degli pseudo tifosi, se è così volete solo il male per il TORO, penso che la squadra sia buona per 8/11 basta farli giocare con qualche idea e mi pare che Mazzarri abbia cominciato a dare una impostazione, qualche ritocco e avremo delle soddisfazioni, FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. granata - 6 mesi fa

      Caro amico, non hai tutti i torti per quel che riguarda l’ aspetto economico, ma sul piano sportivo non ci siamo. Per carità, ripeto da tempo che dire “Cairo vattene” è una fesseria, perchè non ci sono compratori all’ orizzonte e una svendita del Torino potrebbe aprirci di nuovo le porte dell’ inferno. Però si può pretendere di più, se è vero, come è vero, che in 13 anni il miglior piazzamento del Toro di Cairo è stato un 7/mo posto. Cairo è un buon commerciante, ma da imprenditore dovrebbe capire che alla clientela bisogna offrire buoni prodotti per non perdere la faccia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. prawda - 6 mesi fa

    Continua da parte di TN la propaganda pro president, d’altra parte ognuno deve portare a casa lo stipendio ed al direttore tocca ancora una volta l’impresa al limite dell’impossibile di arrampicarsi sui vetri per tentare di giustificare l’ennesima annata mediocre come risultati sportivi ma al contrario ottima come risultati economici, senza muovere una critica alla presidenza. Fosse la prima annata magari qualcuno potrebbe anche cascarci ma alla tredicesima stagione pensare che le colpe siano sempre degli “altri” e’ francamente risibile. Il calciomercato lo fa il DS con il budget e gli obiettivi dati dalla societa’, purtroppo se gli obiettivi sono solo economici e non sportivi i risultati non potranno che essere modesti. Il Torino e’ settimo per monte ingaggi quest’anno dopo anni in cui era anche a destra della classifica, ma sono anni che e’ ottavo per entrate da diritti televisivi, ne incassa solo per fare un esempio circa 10M in piu’ dell’Atalanta che pero’ spende circa sei volte di piu’ dei granata nel settore giovanile e questo probabilmente spiega perche’ scoprano giovani da lanciare in prima squadra. TN ha esaltato il calciomercato estivo salvo ora scaricarne le colpe sull’allenatore, omettendo di scrivere che si era chiuso con 53M di attivo, nessuna squadra in serie a ha fatto meglio, cosa che peraltro continua a fare. Si possono anche fare plusvalenze ma non si puo’ poi sempre correre dietro solo alle scommesse ed ai giocatori da rilanciare; le squadre si costruiscono trattenendo i migliori e prendendo pochi elementi giusti nei ruoli che presentano carenze, il Torino ogni anno rivoluziona mezza squadra ma per fare questo occorrerebbe mettere i risultati sportivi davanti a quelli economici, neanche da ipotizzare con l’attuale gestione Cairo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. rokko110768 - 6 mesi fa

    Demeriti del precedente allenatore sicuri ma anche e soprattutto enormi lacune e disinteresse ad un reale progetto da parte della società e di Cairo.
    A Mazzarri tocca un compito arduo, per me ha già fatto molto in queste condizioni e potrà fare anche meglio partendo dall’inizio con una rosa scelta da lui… a patto che la società lo accontenti, cosa che vedo difficile.
    Si riparte da Sirigu, M. Savic, N’Koulou, Burdisso, Moretti, Bonifazi, Lyanco, Ansaldi, De Silvestri, Baselli, Iago, Edera, Ljajic. Su Belotti occorre capire la reale volontà del giocatore. Su Barreca da capire se il giocatore è smarrito o c’è ancora.
    Via Molinaro, via Acquah, Obi eventualmente per i costanti problemi fisici. Mi aspettavo molto di più da Rincon che è in discussione. Via Niang per i suoi comportamenti extra-calcistici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-13746076 - 6 mesi fa

    Non sono d’accordo con l’articolo. Miha può avere le sue colpe, non ha dato equilibrio di gioco alla squadra, ha sbagliato su alcune figure. Ma le colpe maggiori arrivano dall’alto. Assenza di identità e veri obiettivi sportivi, acquisti nella unica ottica di generare plusvalenze, giocatori che vengono qui sapendo di doversi mettere in mostra per andare in altre squadre. Non ci sono ambizioni sportive, questo il vero problema. Sveglia gente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iltorinese - 6 mesi fa

      perchè quelli che vanno all’Atalanta pensano di mettere le radici?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 6 mesi fa

        Evidentemente hanno una società che punta pesantemente sul settore giovanile e questi per mettersi in mostra arrivano a fornire materiale per raggiungere risultati sportivi.

        Noi abbiamo una struttura societaria che fa cagare , tre o quattro lacche che pensano a mangiare.

        Si prendono due o tre forti per poi pensare a rivenderli non appena hanno un po’ di mercato .

        Il resto tutta gente da ricondizionare , scommesse , giocatori ultratrentenni … ma lasciamo stare , và …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Toro71 - 6 mesi fa

    Non penso che il Napoli abbia maggiori risorse di noi mi riferisco a De Laurentiis. Cairo pensa solo alle plusvalenze. Per fare una squadra competitiva devi tenere i giocatori più forti e anno dopo anno acquisti un giocatore di qualità…fantascienza per il nostro presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marino - 6 mesi fa

      Solo che il Napoli vende e ricompra uno forte, da noi si vende per comprare una scommessa, poi si racconatno quattro fesserie che siamo più forti e i babbaloni accorrono ad applaudire il biscazziere, raccontando delle plusvalenze, che prima avevamo dei presidenti che hanno sfasciato tutto. Certa gente si merita Cairo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Serafino - 6 mesi fa

        ANDIAMO TRANQUILLI CHE STANNO ARRIVANDO OCAMPOS E SARR E TUUTO E’ RISOLTO. POVERI NOI

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. RobyRaby - 6 mesi fa

      Scherzi?? il Napoli fattura molto ma molto più di noi!
      Per arrivare a quei livelli dovremmo fare 3 anni perfetti, con EL prima e Champions poi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ddavide69 - 6 mesi fa

        Certo che fattura più del doppio o anche di più, ma per arrivare a questi fatturati, delaurentiis ha investito e ha seguito un progetto di crescita e con i risultati sportivi ha incrementato il fatturato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. granata - 6 mesi fa

    Non sono nè un antimazzariamo nè un mazzariano, aspetto i fatti per giudicare. Ma, se devo giudicare dalla partita di ieri, il tecnico ha fatto un grave errore nello schierare un difensore centrale (fra l’ altro, pochissimo utilizzato) come difensore di fascia, terzino fluidificante. Forse non ce la saremmo cavata lo stesso, ma il prezzo pagato è stato molto alto (due gol). Infatti, a un certo punto Mazzari ha fatto quello che avrebbe dovuto fare fin dall’ inizio: Ansaldi sulla destra, Molinaro sulla sinistra, peccato che il primo avesse ormai finito la benzina. Detto questo, il nostro è un problema di “rosa” troppo corta, a causa di una campagna acquisti sbagliata: siamo ad aprile inoltrato e stiamo ancora cercando di capire che cosa valgano i vari Niang, Berenguer, Ljanco. Tre giocatori costati 32-33 milioni di euro, che per le nostre latitudini sono una bella cifra. Per cui insisto nel dire che c’ è un problema di società non all’ altezza delle sue (presunte) ambizioni. C’ è un presidente che frettolosamente vende i migliori, un ds che compra una media 14 giocatori a stagione (non è una cifra inventata, è la realtà delle nove stagioni di Petrachi) per azzeccarne il 10%; c’ è una scarsa competenza del calcio internazionale (troppi brocchi a fronte di qualcuno azzeccato), una dirigenza che non è un valore aggiunto (il settore giovanile è molto al di sotto di quello dell’ Atalanta, tanto per fare un esempio). Appena un giocatore mugugna lo si accontenta e lo si cede (anche perchè così si fanno belle plusvalenze). Insomma, Cairo (ottimo amministratore), risparmia anche sui suoi collaboratori e il risultato è stato finora mediocre. E’ il presidente che ha fatto meno punti nei derby e il cui massimo piazzamento in campionato è stato il settimo posto. Bisogna avere il coraggio di cambiare registro: la Juventus di Cobolli Gigli e Blanc spese una montagna di soldi e non cavò un ragno dal buco. Non è solo questione di soldi, ma di come si spendono e di avere di professionisti competenti e preparati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. FanfaronDeMandrogne - 6 mesi fa

    Gasperini era praticamente pronto a venire al Toro prima ancora che bracciamozze & c. decidessero per il “vate serbo”.

    Ma i vari “infiltrati zebrati lecchini” e gli attuali occupanti abusivi della Curva Maratona a libro paga di bracciamozze si lamentarono come dei conigli dei trascorsi zebrati del medesimo e urlarono a gran voce che non lo volevano…!!!

    ….mentre invece, per costoro, ipocriti e falsi sino in fondo, regalare 9 milioni ai rigatini zebrati per prendere un bidone come Rincon è stato bello e giusto…!!!

    …ma il “pacco Rincon” faceva certamente parte degli accordi presi a suo tempo da bracciamozze con Agnelli & c. per poter agire indisturbato nelle sue “conquiste editoriali” e mettere una pietra tombale sui Resti del Torino Calcio.

    Il marciume, luridume e cancrena costituiti da bracciamozze & c. vanno estirpati il più in fretta possibile se si vuole ancora avere qualche speranza di rifondazione e ripartenza del Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. torotranquillo - 6 mesi fa

    Non voglio sparare su Mazzarri. E’ un Signor Sì conclamato e già lo si sapeva. Che dipenda però da nullità quali Cairo for Parsimonia e il duo ineffabile, disastroso e superbo Mirabelli Fassone però è imperdonabile. Avere aderito quindi all’idea di ghettizzare Lijiaic inventando panzane e malevoci su di lui è riprorevole. La scusante Mihailovic e il continuarla a esibire idem!. In fondo si era nella posizione attuale anche con l’allenatore e si era passato un turno difficile di Coppa per di più.
    Quindi oltre Mazzarri, Cairo e il fido scudiero Petrachi, io do la colpa a certi tifosi. A quelli che dopo la prima sconfitta a ottobre già dicevano “è finita” ecc (per me fra l’altro se per miracolo si vincesse contro la Lazio l’EL è ancora possibile visto il passo non entusiasmante die rivali eccetto Atalanta). A quelli che volevano buttare Ljiaijc e sperare così che Berenguer facesse un assist (cosa impossibile). A quelli che ancora oggi difendono i giovani “primavera” e invocano un utilizzo maggiore dei giovani. PARLIAMONE!
    Bonifazi: spero che non scenda mai più in campo con la maglia granata. Che fosse nullo e pericoloso lo avevo già visto nella sua apparizione in Under 21 con la Spagna dove il suo avversario fece due goal. Ma ieri ho notato che oltre a essere lento e imbambolato come pochi, oltre a non inseguire l’avversario, oltre a avere piedi di piombo (il ruolo comunque non era il suo), ha dimenticato completamente di marcare sui due goal. Pessimo difensore, pessimissimo atleta!
    Barreca; sempre infortunato. Ha fatto dimenticare le cose buone dell’anno scorso. Attenzione però l’anno scorso abbiamo preso una caterva di goal di testa e sempre per colpa sua. Avrebbe buona corsa e un futuro come laterale in una difesa a 3 dove però meritare un 5 in fase difensiva e un 7 in fase propositiva.
    Berenguer (non è del vivaio). Orribile, nefasto, lento, inutile, non sa fare un cross, non sa fare un dribbling, forse anche Bonifazi lo batterebbe in velocità, è il più veloce a muovere le zampetta ma non va avanti. Da vendere, regalare, pagare per darlo via. (ballisti: il Napoli lo voleva, ah ah ah al posto di Callejon?, di Mertens? di Politano?, ma vergogna a chi ha messo in giro sta voce)
    Solo Edera è buono, ma fisicamente scarso, e con davanti Iago.
    Ultima nota su De Silvestri, ieri mancava, e pur con le fesserie che combina, mani sulla schiena degli avversari, qualche dimenticanza sui fuorigioco, averne! Combatte, è utile di testa sui disimpegni di Sirigu che ieri infatti spediva lungo per Belotti, fa gruppo, ha fisico e corsa e segna pure.
    Mah!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. marco2573 - 6 mesi fa

    Colpa di tutti: a partire dalla società, che continua a voler fare le nozze con i fichi secchi, per finire a noi tifosi che continuiamo a trovare giustificazioni per questo comportamento esaltandoci per campagne acquisti come l’ultima. Chi a settembre gongolava ringraziando il pves non si lamenti ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Gud_74 - 6 mesi fa

    Adesso un allenatore ce l’abbiamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. BAVARO GRANATA - 6 mesi fa

    MI raccomando ora tutti ad abbonarsi per la prossima stagione per poi lamentarsi tutto l’anno …………….. la squadraè vecchia incompleta e senza personalità .
    una squadra mediocre e molle . una società inesistente ove si pensa solo a incassare il più possibile senza alcun progetto sportivo .

    un certo buffone ebbe a dichiarare : IL TORO Più FORTE DEGLI ULTIMI 40 ANNI …………….EA DICEMBRE ” FARò TUTTO IL POSSIBILE PER PORTARE IL TORO IN EUROPA ……..(infatti zero acquisti a gennaio ………)

    A mio parere chi si abbona ancora è moralmente complice della società che prende tutti per il c…… da 13 anni .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. marco2573 - 6 mesi fa

      straquoto!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ddavide69 - 6 mesi fa

      ma infatti, basta voler vedere e smetterla di mettere la testa sotto la sabbia.

      A gennaio DOVEVA tirare fuori i soldi e comprare un centrocampista e un sostituto di belotti ,

      Non lo ha fatto , quindi di andare in coppa non GLIENE FOTTE UNA MINCHIA!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. luna - 6 mesi fa

    Condivido l’articolo in tutto, penso che Mazzarri abbia lavorato bene, restituendo al gruppo dignitá e un’anima che avevano perso o forse non avevano mai avuto.
    Abbiamo perso contro una grande Atalanta completa ed organizzata con la nostra rosa di da sempre incompleta ieri mancavano anche diversi titolari, in altri tempi saremo usciti dal campo a brandelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Granat....iere di Sardegna - 6 mesi fa

    Come al solito è solo colpa di miha. No caro direttore. Una dirigenza competente e con personalità non acquista tutto ciò che vuole il mister. Segue le sue indicazioni ma poi acquista i profili non i nomi. Nel nostro caso sappiamo bene che gli acquisti e, soprattutto, le cessioni non sono solo farina del sacco di miha, altrimenti bisognerebbe fargli un monumento per aver scelto personalmente Sirigu e n koulu e per aver tenuto edera. Oppure si vuole sostenere la tesi bizzarra secondo cui gli acquisti giusti li ha fatti petrachi e quelli sbagliati miha? La verità come sempre sta nel mezzo. Quando la dirigenza si metterà in testa che occorre sostituire degnamente chi va via e completare i reparti che ne hanno bisogno allora forse qualcosa si farà. Sembrerà strano ma si può fare anche con le plusvalenze tanto care al nostro presidente e al nostro vanitoso ds…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 6 mesi fa

      ma questi discorsi sono pagliacciate , ancora c’è gente che ci crede oltretutto dopo 13 anni?

      Ma andiamo…

      Cairo non ha bisogno che qualcuno gli tiri la volata , Cairo l’imbonitore , eppure ancora molti si bevono le panzanate che puntualmente vengono tirate fuori a stagione finita.

      Adesso vedremo : spero di sbagliarmi ma Belotti andrà via , Sirigu ….mmmmmm….. ,Lijaic se andrà ai mondiali lo salutiamo .

      Rimarremo forse con Nkoulou e Lyanco ( che è da vedere se è integro), alcuni vecchietti , un paio tra rotti (Obi ) e mezzi bolliti (rincon) a centrocampo .

      Iago Falque forse rimarrà. Niang non so … ma tanto è lo stesso.

      A tutti questi aggiungeranno alcuni innesti per tirare a campare e magari un nome in attacco ,
      naturalmente alcuni presi l’ultimo giorno di mercato per risparmiare 3 euro.

      Obiettivo stagionale , ovviamente dell’allenatore: L’ EL in due anni (sempre che Mazzarri si sbilanci)

      Risultato finale : UN CAZZO come sempre e altri 30 milioni di euro in banca come al solito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. drino-san - 6 mesi fa

    Adesso bisogna dare via di nuovo mezza squadra e ricominciare tutto da capo. Ci serve tutto il centrocampo, i terzini e le riserve dei difensori centrali. E dare via 2-3 attaccanti. Speriamo si attinga dalla primavera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. claudio sala 68 - 6 mesi fa

    I progetti a volte falliscono, con Miha si è provato ad forzare la conquista della EL puntando a nomi di medio valore ed è andata male. Mazzarri ha diritto ad una chance sempre che porti avanti un altro progetto, senza eccessivi proclami. Sinceramente non ho capito cosa abbia in testa a parte il modulo, attendo nei prossimi mesi gli sviluppi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. user-13797744 - 6 mesi fa

    Per Mr Mazzarri la famiglia Pozzo ringrazia !

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy