Inter-Torino, Baselli: 34 minuti a ritmi intensi, per tornare sulla strada giusta

Inter-Torino, Baselli: 34 minuti a ritmi intensi, per tornare sulla strada giusta

Focus on / Il centrocampista effettua 21 passaggi, tutti positivi. Tredici le proiezioni offensive per i compagni e quel palo da capogiro…

2 commenti
Baselli

Il Torino ha vinto 1-2 contro l’Inter, ma ci sono anche altre notizie che aiutano la ripresa granata, partendo dai singoli giocatori che hanno cambiato il volto del match: uno di questi è senza dubbio Daniele Baselli, che da qualche mese a questa parte ha trovato davvero poco spazio per giocare, a causa di una flessione importante da quel rendimento che aveva dimostrato a settembre e che avevano fatto sognare non solo i tifosi del Torino ma anche gli intenditori di buon calcio. Quel talento, ovviamente, non era finto, e non si è perso: il giocatore numero 16 ha bisogno di tranquillità di crescere con i giocatori più esperti di lui.

100% PASSAGGI OK – Il ragazzo ha dimostrato di essere tornato in forma, anche se solo per 34 minuti: quella poca frazione di partita gli è bastata per mettere in piedi una prestazione di buonissimo livello, ottenendo dei risultati invidiabili. Nel corso della ripresa ha passato il pallone ben 21 volte e la palla ha sempre raggiunto il destinataria, sintomo di una precisione innata che può essere ampiamente sfruttata dalla squadra di qui alla fine del Campionato di Serie A.

13 PROIEZIONI OFFENSIVE – Al ragazzo ex Atalanta non piace affatto dialogare in difesa, anzi: nello stralcio di partita contro l’Inter è riuscito ad indirizzare il pallone in modo opportuno per ben tredici volte nella metà campo degli avversari, e questo vuol dire che ha una buona buona visione di gioco: nei prossimi due match, contro Atalanta e Bologna, sarà molto importante questa sua caratteristica. Egli è in grado di difendere bene, recuperare il pallone e proporre bene in attacco, tanto da essere riuscito anche a mandare in porta Belotti, che ha sciupato.

I movimenti di Baselli in Inter-Torino
I movimenti di Baselli in Inter-Torino

È QUASI MAGIA…  – Ha avuto davvero poco tempo per ambientarsi in campo, ma a Baselli è bastato quel poco: oltre all’occasione per il compagno Belotti, è riuscito quasi ad emozionare il pubblico alla Scala del Calcio, con un tiro calibrato bene, diretto all’incrocio, che si è abbassato ma non ha girato abbastanza, e si è stampato sul palo, con Handanovic che aveva il ruolo di osservatore non pagante: il suo colpo migliore, quello del tiro, è un’altra arma che può servire al Toro e che può farlo tornare consapevole dei propri mezzi, tanto da poter conquistare, un giorno, la maglia della Nazionale.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Non gli piace dialogare in difesa, forse per questo ha perso il posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. maxmurd - 2 anni fa

    Poca tempo? Un terzo di partita è poco?…
    Cmq sì è giovane, dopo un avvio super il calo ci stava, con tutte le emergenze che abbiamo dovuto affrontare. Ottimo che sia tornato, ora manca solo il gol!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy