Inter-Torino: Maxi Lopez contro Shaqiri, nuovi arrivi a confronto

Inter-Torino: Maxi Lopez contro Shaqiri, nuovi arrivi a confronto

Verso Inter-Torino/ I due nuovi arrivati hanno subito avuto un impatto positivo sulle proprie squadre, segnando e iniziando a conquistare i tifosi

Commenta per primo!

Appena arrivati, e subito in gol. Inter-Toro sarà anche la sfida tra due neoacquisti di gennaio che non ci hanno messo molto ad inserirsi nelle rispettive squadre e sono subito riusciti a far gioire i propri nuovi tifosi, mettendo a segno reti importanti.

MAXI DA TRE PUNTI – L’arrivo di Maxi Lopez sotto la Mole non è stato accolto con particolare entusiasmo da parte dei tifosi, ma l’argentino ex Chievo ha già regalato una soddisfazione non da poco nel suo debutto in campionato con i granata, facendo quello che meglio sa fare: gol. La rete nel finale di partita contro il Cesena ha portato al Torino tre punti pesantissimi per la classifica e ha subito riscaldato l’animo dei tifosi più freddi. La presentazione di ieri ha dato l’impressione di un giocatore pronto ad impegnarsi per la causa, e la speranza è che Maxi possa ripetere la stagione del suo debutto in Italia, quando arrivò a gennaio al Catania e segnò 11 gol in 17 partite, diventando in appena metà stagione il miglior marcatore della squadra e trascinandola al tredicesimo posto in classifica.

SHAQ, IL SALVATORE DELLA PATRIA – Ancora più dirompente è stato l’ingresso nell’ambiente Inter di Xherdan Shaqiri: il talentuoso e potente svizzero è stato accolto all’aeroporto come un autentico salvatore della patria, ed il suo impatto oltre che sul terreno di gioco si è visto prepotentemente al botteghino. I circa trentamila spettatori presenti a San Siro per l’ottavo di finale di Coppa Italia (pubblico a dir poco anomalo per il nostro calcio ultimamente, e a maggior ragione per la tanto bistratta coppa nazionale) sono in gran parte andati allo stadio per vedere lui. E lui non ha deluso, sbloccando una partita che si stava facendo complicata, con i nerazzurri che pur in 11 contro 10 dall’inizio del match non riuscivano a trovare la via del gol.

Non è detto che i due si trovino subito faccia a faccia domenica pomeriggio, perché se la presenza di Maxi dal primo minuto pare probabile, non è detto che anche Shaqiri sia in campo da subito. Di certo entrambi non vogliono smettere di segnare e di far gioire i propri nuovi tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy