Juventus-Torino: Baselli è fresco e pronto a pungere

Juventus-Torino: Baselli è fresco e pronto a pungere

Verso il Derby della Mole / Benassi vuole continuare a fare bene, i granata sperano nel recupero di Gazzi davanti alla difesa

baselli

Il Torino si avvicina al Derby della Mole con buona parte dell’infermeria svuotata, anche se sono ancora molti i dubbi di formazione, nella fattispecie a centrocampo, dove è da monitorare costantemente la situazione fisica di Alessandro Gazzi, out nelle ultime due partite contro Lazio e Genoa, e dunque in dubbio per la stracittadina.

INTERNI – Contro la Juve, nel ruolo di mezz’ala sinistra titolare dovrebbe rivedersi Daniele Baselli: il centrocampista ex Atalanta è infatti rimasto seduto per quasi tutto il match contro i rossoblù e di fatto si candida per un posto dal 1’ nel derby, dove Ventura non dovrebbe aver dubbi nel schierare il numero 16. Come interno desrro, invece, si rinnova il solito ballottaggio tra Acquah e Benassi, con il secondo leggermente in vantaggio dopo l’ottima prestazione di ieri sera. Tuttavia, solo gli ultimi allenamenti daranno a Ventura le risposte definitive in questo senso: il ghanese, infatti, conserva ancora chance di titolarità qualora il tecnico volesse puntare su fisico e polmoni.

statistiche benassi baselli
Marco Benassi spera in una maglia da titolare anche nel derby di sabato.

DAVANTI ALLA DIFESA – L’ultimo report dalla Sisport ci racconta di un bollettini medico che non muta, con Alessandro Gazzi che continua dunque a lavorare a parte, lontano dal gruppo granata di Ventura. Il Toro proverà di tutto per recuperare il rosso mediano, una pedina indispensabile per l’equilibrio tattico della squadra, facendo così rifiatare un Vives stakanovista, non al meglio, ma comunque in campo sia a Roma che contro il Genoa. Se non riuscisse il recupero del numero 14, comunque, sarebbe proprio il’esperto mediano campano a presidiare il centrocampo contro la Juventus.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy