Juventus-Torino, i numeri: la precisione sotto porta sarà determinante

Juventus-Torino, i numeri: la precisione sotto porta sarà determinante

Le statistiche del match / I bianconeri realizzano solo il 5% dei tiri, meno della metà dei granata

2 commenti
Baselli, Milan, Torino

Se c’è un reparto della Juve di Allegri che, finora, sta deludendo oltre le aspettative quello è certamente l’attacco. La dipartita di Tevez non è stata assimilata dai bianconeri, e i rendimenti dei neoarrivati Mandzukic, Zaza e Dybala hanno convinto soltanto a metà, complice anche una gestione da parte del tecnico che ha sollevato dubbi da più parti. Più delle sensazioni, sono i soliti numeri che ci danno lo spaccato della difficile situazione offensiva, con i bianconeri che hanno realizzato solo il 5% delle conclusioni verso la porta avversaria. Non è da sottovalutare che ben il 45% dei tiri arriva da fuori area, indice di una certa difficoltà nel farsi spazio tra le maglie della difesa avversaria (si valuti che per il Torino il dato è del 38%). In questa maniera, impensierire i portieri avversari risulta sicuramente più complesso.

 Mandzukic finora sta deludendo: solo 1 gol in 404 minuti in Serie A dicono i numeri
Mandzukic finora sta deludendo: solo 1 gol in 404 minuti in Serie A

I granata, invece, vantano una percentuale del 12% di conclusioni vincenti, che frutta ben 5 gol in più rispetto ai rivali, sebbene il Toro mediamente conti 6 tiri in meno a partita. Tra le fila di Ventura c’è peraltro il maestro della specialità, quel Baselli che ha realizzato 4 gol su 5 tiri in porta e su 9 conclusioni totali, che fa dell’accuratezza sotto porta uno dei dati più sorprendenti del suo straordinario inizio di stagione.

E’ dietro che i granata soffrono, come testimonia la quattordicesima posizione tra le difese della Serie A, con 6 reti subite in più della scorsa stagione (la Juve ne ha incassate solo 9, 2 in più dell’Inter, miglior retroguardia del campionato, ma comunque 5 in più rispetto all’ultimo anno). Una retroguardia con pochi ricambi, visto che Allegri si  è affidato ciecamente al trio Barzagli-Bonucci-Chiellini, con quest’ultimo che non potrà essere del match vista la sua espulsione contro il Sassuolo (la prima dal 2008), trascurando talenti come Rugani, che non ha ancora messo piede in campo dall’inizio della stagione in campionato (e 2 minuti in Champions League non migliorano il quadro).

Due squadre che stanno vivendo un momento di flessione, nonostante finora la situazione del Torino sia decisamente più felice, pur con un calo nelle ultime partite (2 punti negli ultimi 4 incontri). Entrambe le squadre hanno bisogno di una svolta: il derby arriva nel momento più caldo.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. pupi - 1 anno fa

    La precisione sotto porta conta poco se prendi caterve di goals e per giunta spesso quasi identici o almeno similari. Glik e Moretti sono l’ombra dei giocatori ammirati l’anno scorso e per giunta hanno poca copertura, il centrocampo senza Gazzi (senza il Gazzi stratosferico dello scorso anno intendo) fa pochissimo filtro e non abbiamo nessuno che lo possa sostituire per quella mansione dove serve acume tattico e senso della posizione in quantità industriali (Acquah non ne parliamo e Prcic ancora meno). Moretti ci sta, ha la sua età, un po’ meno Glik che forse, pur essendo un calciatore e uomo di una serietà impeccabile, sta pagando anche il troppo clamore sulle sue qualità sportive che sicuramente sono notevoli ma, come spesso accade in questo calcio nel quale diventi fenomeno in quattro e quattrotto, ci fa capire che non siamo di fronte ad un fenomeno che può fare la differenza anche non al massimo della condizione ed in situazioni tattiche sfavorevoli, ma ad un ottimo giocatore che forse sta pensando a quella competizione di cui parla spesso e che potrebbe rappresentare una svolta per la sua carriera e mi riferisco all’Europeo. Sinceramento a volte lo vedo poco concentrato, vedo i ragazzi in generale poco incazzati dopo aver preso goals non commentabili, allargano le braccia sconfortati ma non si mandano a quel paese e ciò non è positivo. Poi è ovvio che le riserve come Bovo, così come Molinaro (se non sono titolari ci sarà un motivo) possono andar bene per una, due o tre partite ma alla lunga si paga dazio e questo è inevitabile. Ancora si sottolinea il fatto che Ventura sia allergico ai giovani! Baselli? Quelli buoni, ma buoni veramente il Ventura li mette, Maksimovic l’ha messo dopo un bel po’ e se andiamo a vedere ci siamo accorti del motivo….quanti passaggi agli avversari ha fatto prima di diventare più sicuro e convincente? Ricordo bene che per un certo periodo non passava partita che il buon Maksi non facesse la sua cappella (anche più di una) di passare all’avversario o di tentare il dribbling in posizioni pericolose del campo e perdere il pallone, cavolate a cui spesso e volentieri le gigantesche prestazioni di Gazzi e Glik ponevano rimedio. Belotti in goal? Mi basterebbe che saltasse qualche volta l’avversario e tirasse in porta saltuariamente, è impagabile per impegno e serietà ma è ormai ora che dimostri se veramente è un calciatore da parte sx della classifica oppure no, prego e spero! Ancora una volta, dopo Carpi, Milan, Genoa giochiamo con una squadra all’ultima spiaggia che tra l’altro si è lamentata dell’arbitraggio (qualcuno però deve spiegare loro che Lemina già ammonito ha letteralmente sparato via il pallone dopo che l’arbitro gli ha fischiato una punizione contro….il regolamento parla in modo chiaro di ammonizione e conseguente espulsione…e quindi?). Personalmente non so cosa mi stia succedendo, non sento il derby come dovrei, sono talmente amareggiato per la stupida partita contro il Genoa che ancora non mi sono ripreso, quella gara assurda mi ha sfinito ed oggi non sento l’adrenalina giusta ma spero che l’abbiamo i ragazzi…oltre ad un po’ di fortuna che va però sfruttata perché quella avuta all’89esimo contro il Genoa l’abbiamo buttata noi nell’immondezzaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. magnetic00 - 1 anno fa

      Complimenti Pupi per il commento, hai letto il mio pensiero e forse quello di molti altri tifosi delusi effettivamente dal risultato ottenuto contro i liguri e da qualche prestazione deludente dell’ultimo mese. Spero, ma spero davvero in una svolta positiva.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy