A Napoli che rilancio: Toro in cerca di punti contro una Roma in salute

A Napoli che rilancio: Toro in cerca di punti contro una Roma in salute

Verso il match / I granata, dopo il rinvio della gara contro il Crotone, si proiettano al match dell’Olimpico. Il precedente in Coppa Italia può incoraggiare i granata

di Redazione Toro News

Dopo il doveroso rinvio di Torino-Crotone in seguito al lutto per la morte di Davide Astori, la squadra granata si proietta con la testa all’anticipo in casa della Roma. La gara, in programma per venerdì 8 marzo alle ore 20.45, è valida per la 28° giornata di Serie A e certamente non vede i granata partire con i favori del pronostico. A dirlo è ovviamente la classifica, che vede la Roma di Di Francesco lottare per un piazzamento in Champions League, terza con 53 punti, ben 17 in più del Torino, fermo al nono posto a quota 36 punti. Ma lo dice anche l’ultimo turno di campionato, che ha visto i giallorossi vincere in casa del Napoli, conquistando una vittoria che può essere una svolta per il campionato di De Rossi e compagni ma anche per tutta la Serie A, visto che ha causato il sorpasso della Juventus agli azzurri di Sarri.

RISULTATI ALTERNI – Il Napoli proveniva da dieci vittorie consecutive, a fermarlo ci ha pensato proprio la Roma, trascinata da una grande prestazione di Dzeko, autore di una grande doppietta (a segno di testa e di sinistro). Il centravanti bosniaco, però, salterà la gara per squalifica, così come il centrale Fazio. Una squadra strana, quella di Di Francesco, che è capace di super partite come quella del San Paolo – o come quella di Champions League contro il Chelsea, sconfitto all’Olimpico per 3-0 – ma anche incappata in questa stagione in crisi inspiegabili. Tra dicembre e gennaio, la Roma ha raccolto la miseria di due punti in cinque partite, incappando in sconfitte casalinghe che a Roma non hanno ancora digerito, come quelle contro Sampdoria e Atalanta (sono ben cinque le sconfitte stagionali della Roma tra le mura amiche).

SSC Napoli v AS Roma - Serie A

QUEL PRECEDENTE… – Il Torino, che ha evitato la contestazione contro il Crotone ma resta disperatamente in cerca di punti per mantenere accesa la fiammella di speranza di potersi riunire al treno europeo, dovrà sperare di incontrare la seconda versione dei giallorossi, ma certamente il successo di Napoli avrà dato confidenza e autostima alla truppa romanista. Confidenza e autostima che il Toro può invece trarre dal fatto che in questa stagione ha già giocato nell’Olimpico giallorosso, vincendo: in Coppa Italia, l’1-2 del 20 dicembre fu un bell’exploit che spedì i granata dritti ai quarti di finale. Ritrovare l’alchimia di quella partita sarà l’obiettivo dei granata, ma certamente ci vorrà la compartecipazione dei giallorossi, unitamente ad un po’ di fortuna.

6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. KanYasuda - 3 mesi fa

    Lo dico da sempre….quella “stranezza” della Roma che sottolineate, non è una novità
    Quest’anno è toccato di nuovo a loro, ma a turno è una cosa normalissima autodistruggersi per chi ogni volta potrebbe essere l’antagonista dei Gobbi per la vittoria finale dello Scudetto.
    Tutti in Champions lo stesso, l’importante è ricordare sempre l’importanza della famiglia Agnelli nella rappresentatività del Calcio Italiano a livello Europeo.
    Campionato falsato nuovamente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 3 mesi fa

      Buffoni, non sparate Cazzate !!
      La Roma ha già fatto vincere lo scudetto alla Juve, e per far godere i creduloni sulla imprevedibilità del Calcio vinceremo fuori casa contro i giallorossi.
      I posti Champions sono già designati…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13657769 - 3 mesi fa

    Questa volta alla Roma ssrve vincere, non è la coppa italia.
    Nessuna speranza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. KanYasuda - 3 mesi fa

      Serve vincere per cosa?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. abatta68 - 3 mesi fa

    cerchiamo perlomeno di giocare bene, almeno una volta… per il resto il risultato non determinerà assolutamente nulla ai fini della nostra classifica che quella è e quella rimarrà fino alla fine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luke90 - 3 mesi fa

      Ci sono state partite ben giocate… bisogna solo che i giocatori se lo ricordino e ci credano.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy