La zampata del Conte

La zampata del Conte

 

di Igor Stasi – In un match dove la paura di perdere (o di pareggiare) era più forte di quella di chiudere la partita e portarsi a casa tre punti vitali, a scacciare tutti i fantasmi ci ha pensato Giuseppe De Feudis che con la sua prima rete in granata ha messo la parola fine alla disputa tra Toro e Triestina.

In una partita che sicuramente…

 

di Igor Stasi – In un match dove la paura di perdere (o di pareggiare) era più forte di quella di chiudere la partita e portarsi a casa tre punti vitali, a scacciare tutti i fantasmi ci ha pensato Giuseppe De Feudis che con la sua prima rete in granata ha messo la parola fine alla disputa tra Toro e Triestina.

In una partita che sicuramente non sarà ricordata per il bel gioco dei granata, piuttosto abulici soprattutto nel primo tempo, il centrocampista ex Cesena si è distinto come uno dei giocatori migliori in campo (insieme ad un roccioso Ogbonna).

Il motorino della mediana di Franco Lerda ancora una volta non si è risparmiato, reggendo assieme a De Vezze il peso del centrocampo, soprattutto durante la seconda frazione quando con l’ingresso di Pagano e Sgrigna, il Torino ha cominciato a spingere maggiormente e più efficacemente sulle corsie esterne lasciando quindi più scoperta la retroguardia.

La prestazione di De Feudis non è una novità, certamente il suo ruolo non è semplice soprattutto considerando il modulo del tecnico granata, ma il centrocampista partita dopo partita si è sempre distinto per la sua corsa (evidenziando una forma fisica ottima) e per la lucidità con la quale riesce alle volte ad essere decisivo in fase di possesso con passaggi smarcanti per i compagni, o come oggi, con una rete bella quanto pesantemente importante.

Le sue prestazioni gli hanno permesso di mantenere il posto da titolare, nonostante l’arrivo di Budel che si è dimostrato magari più dotato di fosforo nei piedi (anche se ha evidenziato una certa discontinuità), ma con meno quantità da mettere in mezzo al campo, fattore fondamentale per questo Toro che presenta sempre due esterni con propensione offensiva.

La rete di oggi è un premio per l’impegno e gli sforzi che De Feudis sta mettendo ad ogni match, ed è importante avere giocatori simili in serie cadetta, soprattutto in un rush finale così incerto come quello di questa stagione.

(foto M.Dreosti)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy