Mazzarri pre Atalanta-Torino: “Se facciamo bene, alimentiamo il sogno”

Mazzarri pre Atalanta-Torino: “Se facciamo bene, alimentiamo il sogno”

DIRETTA TN / Il tecnico in conferenza stampa allo Stadio Olimpico Grande Torino

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

IN CONFERENZA

mazzarri

Siamo collegati in diretta dalla sala conferenze dello stadio “Olimpico-Grande Torino”, dove a breve prenderà la parola Walter Mazzarri. Il tecnico granata presenterà, nella consueta conferenza stampa della vigilia, la delicata partita tra Atalanta e Torino (domani, ore 15, stadio “Atleti Azzurri d’Italia” di Bergamo). Il match somiglia tanto ad un’ultima spiaggia per i granata, che dovranno vincere se vogliono mantenere accese le speranze di qualificazione in Europa League. Nel pomeriggio ci sarà la rifinitura, poi la partenza per Bergamo.

A breve il tecnico arriverà in sala stampa.

Il tecnico è arrivato, via alle domande.

La squadra si presenta a questa partita con defezioni, giocatori in bilico. Tante incognite che si aggiungono alle difficoltà della sfida.

“Per me la coerenza è più importante di altre cose. Se uno è se stesso, porta avanti quello che ha in testa sempre. Da quando sono arrivato ho sempre detto che la prossima partita è sempre la più importante. Bisogna prendere punti ogni singola partita, è inutile fare ragionamenti di lungo termine. Per quanto riguarda l’Atalanta: hanno fatto delle cose meravigliose. Dall’anno scorso hanno intrapreso un percorso incredibile. Dispiace per come sono usciti dall’Europa League perchè, per come hanno giocato, e per quello che hanno fatto nel girone arrivando davanti a Lione ed Everton, meritavano di andare avanti. Non è più l’Atalanta di qualche anno fa, una squadra di media classifica. Ora è una squadra di primissimo livello, sul proprio campo, difficile e caldo. Per noi, è come affrontare una big. Dobbiamo andarci preparatissimi”.

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. robert - 3 mesi fa

    La Fiorentina ha perso e domani c’è la possibilità di avvicinarsi al settimo posto se battiamo l’Atalanta.Ma come spesso succede ogni volta che capita l’occasione il Toro la spreca e domani temo che sarà un altro pari dando l’addio alla El.Per quanto riguarda i rigori e le punizioni devono essere tirate da Liaijc o Jago.Solo loro due hanno i piedi buoni e bocciare Belotti che al posto dei piedi ha due mattoni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13746076 - 3 mesi fa

    Giochiamocela da Toro, amen. FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. prawn - 3 mesi fa

    bisogna chiedere ai tifosi cosa ne pensano di me:

    Sei il miglior allenatore da decenni, hai fatto dei miracoli (Ljacic, Baselli, De Silvestri), se qualcuno puo’ ancora sognare l’Europa e’ tutto merito tuo.

    Se poi sistemi anche il Gallo fai il secondo miracolo e non ce ne scorderemo mai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. luna - 3 mesi fa

    Avanti Mister.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dukow79 - 3 mesi fa

    “Saper sognare è sempre una buona cosa” – cit. Urbano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Seagull'59 - 3 mesi fa

    L’Atalanta è una Società da cui si può solo imparare: ha un settore giovanile tra i migliori al mondo ed è la base della sua crescita continua, crede nei giovani e non nei nomi e li fa giocare senza paura.
    L’Europa è una chimera che il Toro ha definitivamente perso con i punti buttati nelle ultime due partite: con un po’ di coraggio in più si sarebbero potute tranquillamente vincere…
    Spero che Mazzarri continui a predicare e pretendere il concetto del lavoro e che i giovani diventino una risorsa importante e alla base della futura crescita, proprio come nell’atalanta di oggi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. luna - 3 mesi fa

    Avanti Cosi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. lau_g - 3 mesi fa

    Avanti così, mister! Gattuso, uno che dice sempre le cose come stanno, ieri ha detto che il Torino gioca un bel calcio e che per gran parte del secondo tempo il suo Milan è stato messo sotto da noi…
    Non è facile prendere in mano una squadra nel girone di ritorno, ma Mazzarri in poco tempo è riuscito a dare un’identità alla squadra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. gfmarti - 3 mesi fa

    5 partite in cui dare il massimo… E se non arriva il settimo posto, non facciamone un dramma. Comunque c’è la certezza che con questo allenatore il Toro abbia intrapreso la strada giusta: in campo si vedono idee e grande voglia. Bravo Mazzarri!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nino - 3 mesi fa

    Riguardo al discorso Europa, sono d’accordo col mister… Dobbiamo pensare partita per partita, senza vivere questa questione in modo negativo. E, come dice lui, se non si arriverà in Europa, comunque il lavoro fatto quest’anno sarà produttivo perchè si inizierà a lavorare l’anno prossimo avendo già posto delle basi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. masren - 3 mesi fa

    Certo, ormai penso che ci siano pochi dubbi sul fatto che sia Mazzarri l’allenatore giusto per questa piazza

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy