Mihajlovic presenta Torino-Inter: “Non abbiamo equilibrio: io il primo responsabile”

Mihajlovic presenta Torino-Inter: “Non abbiamo equilibrio: io il primo responsabile”

La conferenza / Il tecnico granata parla del match contro i nerazzurri: “L’Inter un treno in corsa, cercheremo di farlo deragliare”

LA PARTITA

P1370334

E’ la vigilia di Torino-Inter, come da abitudine, Sinisa Mihajlovic si presenta in conferenza stampa allo Stadio Olimpico Grande Torino, per presentare la sfida di domani contro i nerazzurri (calcio d’inizio ore 18, qui tra le mura amiche dei granata).

Il tecnico è arrivato allo Stadio, tra poco il via alle domande dei giornalisti.

“Sapevamo di avere davanti a noi un ciclo proibitivo: Roma, Fiorentina, Lazio e Inter. L’unica partita facile, col Palermo, l’abbiamo vinta. Domani vogliamo fare bene per arrivare alla sosta con un sorriso e regalare ai tifosi una piccola impresa. L’Inter ha una rosa per il terzo posto, hanno tutto: qualità talento, centimetri, chili. Pioli, dal suo arrivo, ha sfruttato subito un calendario abbordabile ed è stato bravo a fare il massimo dei punti, così la squadra ha fatto il pieno di fiducia. Se continuano così possono arrivare terzi e con qualche innesto in estate, puntare allo Scudetto. Nelle ultime due hanno fatto 12 gol, nelle ultime 12 partite ne hanno vinte 10. E’ un treno in corsa che noi cercheremo di far deragliare. Il Toro in casa è un’altra squadra: con l’aiuto dei tifosi cercheremo di vincere, anche se siamo consapevoli che l’Inter arriva qua come squadra più in forma di tutte le altre”.

42 commenti

42 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. stevetoro - 1 mese fa

    ormai il mister elogia sempre gli avversari come i piu in forma al momento, sembra che lui abbia mollato da un pezzo e la squadra pure,la mentalita’ vincente è un altra cosa…..e ne la squadra e ne il tecnico ad oggi la posseggono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ddavide69 - 1 mese fa

      È neppure cairo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. miele - 1 mese fa

    Cerco di completare: non penso nemmeno che sia questione di piazzamento 8/9 posto non cambia nulla. Però ritengo fondamentale la qualità del gioco di squadra, l’impegno e la serietà professionale. Con il rispetto di queste componenti si possono anche accettare le sconfitte con serenità. Non si chiede l’impossibile.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. miele - 1 mese fa

    Tentativo di controrisposta a Prawda: penso che sostanzialmente abbiamo le stesse opinioni; non penso che il principale responsabile della stagione insoddisfacente sia Mihailovich: è una banalità, ma quando le cose non vanno bene, le colpe sono da suddividere tra i protagonisti, società, allenatore, squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. co_riv_637 - 1 mese fa

    Mi dispiace pensare che abbiamo un centrocampo che non regge l’intera partita ma purtroppo è l’evidenza.Baselli e <Benassi mi sembrano l'eterna incompiuta;Valdifiori aveva iniziato bene e poi si è perso per strada:Lukic sta provando ad inserirsi ma si nota che è ancora acerbo.Le riserve non sono all'altezza dei titolari,la difesa è un colabrodo e anche io penso che senza Belotti potevamo competere per la serie B.Non oso pensare a cosa potrà avvenire il prossimo anno quando oltre a Belotti potrebbe vendere elementi appetibili ad altre società;io penso che dovremo entrare nell'ottica di sostituire l'attuale mister con un carneade di turno perchè con Cairo che non allarga i cordoni della borsa faremo sempre le nozze con i fichi secchi!!!! Sempre e solo FORZA TORO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bertu62 - 1 mese fa

    Faccio ancora 1 considerazione così da rispondere un po a tutti:
    La questione per me è semplice, ed in parte “risolve” anche un pochino le dichiarazioni rilasciate di recente dal Presidente…..
    SE l’obiettivo di quest’anno FOSSERO STATI i punti, o LA CLASSIFICA, allora ok, avete ragione nel dire che Sinisa non capisce un c**o e la Società che l’ha preso e messo lì CON quella Rosa capisce ANCORA MENO ma…..
    MA se invece l’obiettivo di quest’anno NON FOSSERO i punti o la classifica ma PREPARARE la squadra, sia in termini di giocatori (CHI è utile e funzionale e CHI no…) sia in termini di modulo/mentalità (si gioca per VINCERE le partite E NON per NON PERDERLE, che è COMPLETAMENTE diverso!!!)??
    IO fratelli penso che sia così!
    L’anno scorso avevamo Ventura per il 5° anno consecutivo e la difesa che TUTTI oggi rimpiangono PERO’ ABBIAMO BECCATO 55GOL! Gli stessi del 2012/13, primo anno in Serie A dopo la B!!! Eppore in difesa l’anno scorso ricordate chi c’era, sì? Eppure ad allenare ricorda chi c’era, sì?
    Allora credo proprio che quest’anno si siano seduti, a Giugno, Società e Nuovo Allenatore, ed abbiano deciso di fare quest’anno DI TEST! E l’inizio è stato non incoraggiante, DI PIU’!!! Però è sempre un anno di test, è sempre IL PRIMO ANNO! Vedremo da Giugno, con le idee chiare e SOLDI, TANTI SOLDI pronti da spendere….MAI PRIMA COME QUEST’ANNO!!! E con il Gallo là davanti ed UNA SQUADRA dietro, CI SARA’ DA DIVERTIRSI!!! :-) :-) !!!
    FVCG!
    SEMPRE!
    E COMUNQUE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

      Col Gallo davant?
      Non ci credo, ma se sarà così ti offro da bere.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 1 mese fa

        CI STO!! :-) … Sennò tocca a me…. :-(
        FVCG!
        SEMPRE!
        E COMUNQUE!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

          Spero di offrire io …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Calogero - 1 mese fa

      Dura credere che il Gallo il prossimo anno sia ancora della squadra, vale anche per Hart naturalmente. Quindi se escludiamo Barreca e forse Rossettini: c’è una difesa da costruire e probabilmente serviranno nuovi innesti con altre uscite, un centrocampo da amalgamare con almeno 2 nuovi innesti. Servirà un vice Belotti. La rimanente stagione è solo un banco per testare soluzioni in vista del nuovo corso. Attualmente presumo un futuro incerto non è detto che anche il cambio di mister in panchina non possa essere una soluzione. Ma servirebbero profili veramente qualitativi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. robert - 1 mese fa

    Questa è una squadra tutta da rifare per l’ennesima volta,grazie a Cairo.Un allenatore del cazzo,una difesa del cazzo,un centrocampo del cazzo,un attacco del cazzo.L’unico che si salva è il povero Bellotti che con i suoi gol ha evitato di fare gli spareggi col Crotone per non andare in Serie B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bertu62 - 1 mese fa

      SCUSA MA TU, CHE CAZZO DI PARTITE GUARDI IN TV? FIFA14?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Calogero - 1 mese fa

      Non credo che sia una squadra da rifare completamente, ma si deve trovare quadra, amalgama, intesa, fiducia nei propri mezzi e autostima un po’in generale. E’ indubbio che mancano degli elementi a centro campo e in difesa, a mio modo di vedere sarà dura mantenere Hart e Belotti per l’anno prossimo, ma spero di sbagliare ovviamente. E’ evidente che abbiamo incamerato troppi gol, ma è pur vero che ne abbiamo fatti una vagonata. Mi spiego l’inizio di campionato folgorante con un discorso fisico: avere la squadra più leggera da anche alcuni vantaggi, almeno in agilità e sicuramente trova la forma molto prima rispetto alle altre squadre. La dote della poca fisicità andrebbe supportata da fantasia, cinismo sotto porta e dalla grande rapidità, sono queste le armi della squadra che andrebbero motivate, valorizzate e sfruttate. Qui entra in campo la bravura del mister. O sfrutti le tue doti o perdi, perché non puoi sopperire a quello che ti manca, tanto meno puoi attendere che la maggiore fisicità degli avversari prenda il sopravvento. Sinisa avrà il suo bel da fare…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. prawda - 1 mese fa

    Continuo a pensare che anche se invertissimo gli allenatori la nostra classifica non cambierebbe. Vorrei pero’ fare alcune considerazioni per spiegarne le ragioni: se si confronta la rosa dello scorso anno con l’attuale non si puo’ non vedere che si e’ fatto un passo indietro, la difesa e’ stata decimata sostituendola con scommesse perdute Ajeti, giocatori da rigenerare con enorme difficolta’ Castan, onesti mestieranti Rossettini, scommesse ancora da scoprire e che molto probabilmente resteranno tali Carlao; l’attacco e’ passato dalla coppia Immobile-Belotti, oggi tandem titolare in nazionale, a Belotti con le scommesse Ljajic e Falque, entrambi con stagioni deludenti alle spalle, mentre il centrocampo e’ rimasto sostanzialmente lo stesso come interpreti, peraltro perdendo gli unici interditori e toppando l’acquisto di quello che avrebbe dovuto dare qualita’ vale a dire Valdifiori; l’unico ruolo in cui c’e’ stato un effettivo miglioramente e’ quello del portiere con Hart al posto di Padelli tornato in panchina. D’altra parte non potrebbe essere differente se nel mercato estivo la societa’ incassa 60M per le cessioni e ne spende solo 23M in acquisti. Mihailovic non e’ sicuramente un fenomeno ed ha fatto diversi errori ma cercare di far passare il messaggio che con un altro allenatore questa rosa avrebbe potuto ambire ad altre posizioni e’, a mio parere, scrivere una castroneria enorme; per cui se proprio si deve stilare una graduatoria delle responsabilita’ per l’ennesima stagione deludente, la prima responsabile e’ indubbiamente la societa’ che decide gli obiettivi (chissa’ se un giorno li comunichera’ anche ai tifosi) ma soprattutto si sceglie l’allenatore. Poi ha delle responsabilita’ anche Mihailovic che ha fatto a volte scelte troppo azzardate ma soprattutto ha dimostrato di non avere delle alternative al suo unico modulo e questo e’ sicuramente un evidente limite, peraltro anche Ventura negli ultimi tre anni ha giocato sempre e solo in un modo. I giocatori sono probabilmente i meno colpevoli perche’ se hanno degli evidenti limiti non e’ colpa loro ma almeno da alcuni era lecito attendersi qualcosa di piu’; c’e’ stata, a fare da contraltare, l’esplosione di Belotti che nessuno in estate avrebbe pronosticato di questa entita’. In definitiva se la societa’ continua a non investire nulla anzi ad incassare, puo’ venire chiunque ad allenare, ma i risultati resteranno sempre mediocri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

      Ahimè, comdivido. Con Cairo la coperta sarà sempre corta, un anno azzecca il difensore ma vende la punta, un altro trova l’esterno ma fa piazza pulita in difesa.. Il prossimo sono proprio curioso di vedere che farà con i suoi 150 mln in attivo, euro più euro meno.
      Li vedremo definitivamente di che pasta è fatto ( sperando non lo ceda a fine mercato ) per poi dire che non c’è stato tempo e comprare per comprare non serve.
      Detto ciò, Sinisa ha meriti e colpe. Non un genio di tattica ma neanche uno sprovveduto. Anche se tende a sgonfiarsi alle prime difficoltà.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 1 mese fa

        Io non credo che nessuno, nonostante i cartelli vendesi messi ovunque da Cairo, verra’ con 100M a prendere Belotti, perche’ e’ vero sta facendo una stagione strepitosa ma e’ anche solo la prima a questi livelli. Sicuramente proposte ne sono arrivate e ne arriveranno ma, credo, ad altre cifre; bisognera’ vedere cosa fara’ Cairo, se lo vendera’ lo stesso a meno o se lo terra’ con il rischio che non si confermi a questi livelli e che fra un anno non prenda piu’ nemmeno piu’ quelli. In ogni caso cambiera’ poco, il mercato sara’ fatto come sempre sulla base delle cessioni e gli arrivi saranno le solite scommesse per possibili future plusvalenze.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Daniele abbiamo perso l'anima - 1 mese fa

          Hanno spsso 120 mln per POGBA e 100 per Higuain 29 enne… Non penso che 100 per Belotti dissuaderanno tutti. Un Barca folle spuntera. E se invece non sarà cosi e il Gallo resterà con noi sarò il primo a rallegrarmene

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. miele - 1 mese fa

      Forse non ambire ad altre migliori posizioni, visto il livello della rosa, ma dire che avrebbe dovuto impostare il gioco con più raziocinio e flessibilità, non mi pare una castronerie e penso, per fare un esempio azzardato, che Nicola, con la rosa di cui dispone il Crotone, in proporzione si sia comportato meglio di Mihailovich. Poi ognuno può giudicare come ritiene.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. prawda - 1 mese fa

        miele – Chi lo sceglie l’allenatore la societa’ od i tifosi? I risultati ed il modo di giocare di Mihailovic erano chiari sin da prima che arrivasse a Torino; io non difendo Mihailovic, solo non credo sia lui il principale responsabile di questa ennesima stagione deludente, della cessione dei migliori giocatori ogni anno, di questo ennessimo “anno zero”, di questa squadra sempre in continua ricostruzione, causa cessioni, che sembra essere messa peggio della tela di Penelope. Poi ognuno ovviamente e’ libero di avere le proprie opinioni ma un conto e’ pensare che con un altro allenatore saremmo, con un poco di fortuna, potuti arrivare ottavi, un altro pensare che avremmo lottato per altri obiettivi che con questa rosa sono preclusi con chiunque sia alla guida. Tu ritieni una stagione positiva se arrivi ottavo e negativa se arrivi decimo? Perche’ per quanto mi riguarda in entrambi i casi sono piazzamenti decisamente mediocri ed io nonostante la mediocrita’ sia ormai da anni diventata una peculiarita’ del Torino, squadra e societa’, non riesco ad abituarmi e tanto meno ad accettarlo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. ddavide69 - 1 mese fa

      Infatti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. winchester - 1 mese fa

    Poverino…!!!

    Ti ci sono volute 28 giornate per ammettere che l’asino al 50% sei tu (l’altro 50% potete suddividerlo tra Braccino e Petracchio…scegliete voi le percentuali).

    Sino a ieri la responsabilità era sempre di altri/altro…!!!

    Pagliaccio…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. bertu62 - 1 mese fa

    Io della solfa “PIOLI allenatore VERO” mentre invece di Sinisa si dice peste e corna francamente SONO STUFO! Pioli si ritrova una squadra che solo quel COG**NE di De Boer è riuscito a far giocare male all’inizio! Il giocatore più scarso che hanno sarebbe al livello del nostro titolare migliore a parte Belotti e Hart! E’ chiaro che questa Inter è ALMENO da 3° posto, così com’era chiaro ai più di noi che quest’anno avremmo avuto MOLTE difficoltà! Se poi l’inizio di campionato un pochino “falsato” ha fuorviato, lasciando intendere che NOI avremmo potuto fare il campionato dell’INTER, per dire, beh….non è un problema si Sinisa o della Società! Siamo stati noi tutti piuttosto a “crederci” in funzione appunto dell’inizio del campionato! Poi le lacune e le carenze sono emerse TUTTE, sia quelle fisiche che quelle caratteriali, per non parlare delle “bizze umorali” dei soliti Ljajic/Baselli/, dei soli infortuni muscolari di Obi, delle difficoltà a riprendersi dagli infortuni di Castan/Avelar, dei “nuovi” Ajeti/Carlao che O non hanno giocato oppure era meglio se NON AVESSERO giocato!!! Insomma, limiti e colpe da dividere in parti uguali fra tutti, se proprio DOBBIAMO trovare dei “colpevoli”: noi tifosi, la Società, l’allenatore, i calciatori! Chi più chi meno NESSUNO è senza peccato! FVCG!
    SEMPRE!
    E COMUNQUE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. miele - 1 mese fa

      Caro Bertu, io sono il primo a riconoscere tutti i limiti della squadra, ma questo non mi vieta di pensare che Mihailovich si sia dimostrato inferiore alle attese che, considerate le sue precedenti esperienze forse erano eccessive, mentre Pioli ha saputo gestire al meglio una squadra di livello superiore, ma non facilmente controllabile, visti i componenti la rosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 1 mese fa

        Ciao Miele….Anch’io come Te non penso che Sinisa sia IL MASSIMO ma sono anche fermamente convinto che non lo sia manco PIOLI, oppure SARRI oppure SPALLETTI! Nel senso che l?inter è stata forte con le deboli ma poi i confornti diretti li ha persi tutti, dalla Rubentus al Napoli alla Roma… Il Napoli anche ha dimostrato i Suoi limiti, la partita col Palermo ad esempio su tutte….e che dire della Roma? Anche la Roma di Spalletti fa partite incredibili eppoi cagate disumane!!! Insomma, non è che abbiamo IL DIO del calcio che ci allena ma NEANCHE GLI ALTRI CE L’HANNO! Che poi PIOLI abbia saputo gestire la Rosa, sia d’accordo, ma a Bologna ad esempio mica tanto!
        FVCG!!
        SEMPRE!
        E COMUNQUE!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. miele - 1 mese fa

          D’accordo.FVCG

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Athletic - 1 mese fa

      Io sono il primo ad essere d’accordo riguardo il fatto che le colpe non siano tutte dell’allenatore, ma che vadano divise equamente con la società, che non ha rimpiazzato adeguatamente i centrali difensivi, e non ha preso dei centrocampisti adatti al modo di giocare di Mihailovic. Però … ci sono diversi però da considerare. Primo, non è facile accontentare un allenatore che vuole a tutti i costi Ljajic, e perdi settimane in un tira e molla, che vuole a tutti i costi De Silvestri, il quale risulta poi inutile (ricordiamo, arrivato perchè “Bruno Peres non sa difendere” cit. Mihailovic), che convince Maksimovic, anche se questi alla fine non ha nessuna intenzione di fermarsi. Insomma, i primi problemi li ha creati in estate. Secondo, si è rifatto fare l’attacco ex-novo, un reparto sulla carta stellare, e come bonus gli hanno dato un portiere per noi impensabile. Permetti che centrocampo e difesa possano essere normali ? Non giustifico la società, beninteso, doveva almeno dargli un centrale destro di livello, l’ho sempre detto, ma … che cazzo, vuoi anche un centrocampo di incontristi, forte fisicamente e che sappiano giocare il pallone, una difesa forte … e poi ? Un fettina di culo, tanto per gradire la vogliamo aggiungere ? Insomma, un allenatore non può pretendere che gli facciano in una stagione una squadra con le caratteristiche che vuole lui, forte come vuole lui, echeccazzo, andiamo. Terzo, se hai un centrocampo normale e una difesa normale, dopo mesi che sei quì, cazzo, se sei anche tu un allenatore normale, VUOI PROVARE A CAMBIARE MODULO, CAZZO ? Maxi, non se ne parla di metterlo, irrobustire il centrocampo, non se ne parla, si deve giocare così e basta! Ma questo me lo chiami allenatore ? Finchè le cose girano bene, ok … ha ragione lui, modulo perfetto, tutto bene. Ma quando ti rendi conto che ci sono problemi, mi aspetto che lui sappia risolverli, non continuare imperterrito con i paraocchi a fare le stesse identiche cazzate, per tutta la stagione. E detto questo, io non lo voglio più il prossimo anno, mi sono rotto i coglioni di un talebano così.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bertu62 - 1 mese fa

        Athletic….ciao Fratello!! :-) …. Beh, come sai rispetto le opinioni di “quasi” tutti (di quelli che rompono solo i cog**ni con gli “slogan” soliti, manco li considero, in quanto NON SONO OPINIONI….), e le tue quindi le rispetto eccome! Però….Come dici Tu, c’è un PERO’ grosso some una casa che continuiamo a NON CONSIDERARE! Cioè QUESTA E’ LA PRIMA STAGIONE! QUESTO E’ L’ANNO ZERO! Allenatore nuovo, modulo nuovo (inteso come “interpretazione” delle partite…) e 8/11° di squadra titolare NUOVO! Insomma caro Fratello, secondo me non è questione che “qualcuno” ha sbagliato fra Sinisa e La Società, ANZI! Entrambi sapevano bene che questo sarebbe stato UN ANNO DI TEST! Capire CHI serve e CHI no! Poi, a partire dal prossimo campionato, avendo avuto modo di vedere SUL CAMPO chi è “funzionale” al gioco che vuol fare Sinisa (e che a me piace MOLTO, MOLTO MOLTO…) cioè GIOCHIAMO PER VINCERE le partite, e NON per NON PERDERLE (alla Ventura, per intenderci…) allora si raginonerà ANCHE su moduli “diversi”…..adesso, per il “lavoro di Test” che c’era da fare, non aveva senso “difendere” un 1-1 con i Gobbi mettendo dentro difensori e/o centrocampisti! VEDIAMO CHI HA LE PALLE LI’ DAVANTI! GIOCHIAMOCELA per vincere! GIUSTO? SBAGLIATO?…..Sono opinioni, cmq tutte valide! Io quest’anno mi sono inc***to come e forse PIU’ dell’anno scorso, è vero, MA PER MOTIVI COMPLETAMENTE DIVERSI!!! E’ QUESTO CHE VOGLIO FAR CAPIRE AI FRATELLI!! Quest’anno sono mancati I RISULTATI più di ogni altra cosa! HANNO “sbagliato” poche, pochissime partite! Bologna, Roma, Napoli, per dire….Poi col MILAN abbiamo giocato, e bene, idem con le merde, idem con la Viola al ritorno, idem con la Lazio tutto sommato… Insomma, l’anno scorso col TICHI-TACA di Ventura mi inc**vo A MORTE perchè NON ERA GIOCARE AL CALCIO, quest’anno invece ho visto BELLE BELLE PARTITE e punti “buttati via” per delle caz**te MOSTRUOSE, ma rimediabili!!!
        FVCG!
        SEMPRE!
        E COMUNQUE!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Athletic - 1 mese fa

          Il tuo è un altro modo di vedere la stessa questione, ovviamente rispettabilissimo, e spero tu possa avere ragione. Quello che a me continua a non piacere, è la sensazione di mancanza di preparazione del nostro attuale allenatore, l’eccessiva rigidità nei moduli, la mancanza di schemi, l’incapacità di trovare soluzioni alternative. Magari i risultati li otterrà in futuro, me lo auguro se non altro, ma la società deve costruirgli una squadra ad hoc, e questa filosofia a me non piace molto. Insomma, io un progetto con lui alla guida, non lo farei.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. bertu62 - 1 mese fa

            :-) !!!
            FVCG!!
            SEMPRE!
            E COMUNQUE!

            Mi piace Non mi piace
        2. ddavide69 - 1 mese fa

          Condivido, spero anzi che sia così… Avrebbe almeno un senso tutto ciò … Vedremo la prossima campagna acquisti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. luna - 1 mese fa

    L’unica cosa che forse non ha notato Mihajlovic, è che l’Inter non smette di giocare neanche un minuto nell’intera gara, ci crede fino alla fine e questo è sopratutto il grande merito di Pioli. Quindi sfidarli a viso aperto per novanta minuti sarebbe un suicidio annunciato, abbiamo bisogno di un centrocampo numeroso e tosto 4 2 3 1
    con una difesa a 4 davanti 2 mediani un centrocampo a 3 e 1 punta
    4231. Follia modulo inesistente? Tanto non sono un allenatore.
    Hart
    Zappacosta-Moretti-Rossettini-Barreca
    Acquah*-Benassi
    Baselli-(*Iago gara in corsa)Lukic-Iturbe(Ljajic gara in corso)
    Belotti(Lopez gara in corso)
    Buon divertimento a tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. prawn - 1 mese fa

    Un allenatore che ammette le sue colpe e’ lodevole.
    Non capisco l’astio della gente di TN e di TN stesso.

    Dice:
    ““Siamo il quinto attacco e la quint’ultima difesa. Da noi o splende il sole o c’è il diluvio. Ci è mancato l’equilibrio e di questo io sono il primo colpevole. E’ un dato di fatto. Ma c’è da dire una cosa. L’attacco è stato arricchito di uomini e si è visto. La difesa invece è il reparto che è stato più modificato e ci sono stati tanti infortuni”

    Mi pare follia non dargli ragione.
    Mi spiace ma lui, nel bene e nel male fa il suo lavoro.

    Bisognava investire di piu’ per il centrocampo e per la difesa.

    Tra arrivare settimi e decimi la differenza conta poco, sempre salvi e sempre fuori dall’Europa.

    Per il salto di categoria non basta un allenatore genio, ci vuole la gente giusta in campo.

    Con una societa’ che punta tutto sulle plusvalenze e a vendere gente OK a prezzi alti si vive in un mondo finto, fintissimo, dove gente come Baselli e Benassi vengono tutelati e lodati manco fossero dei campioni internazionali.

    Ma vogliamo compararli ai corrispettivi di Lazio, Inter, Juve, Napoli.

    Ma per favore.

    La difesa e’ un disastro, quello che brucia e’ che era il punto forte di questa squadra. L’hanno smantellata, per comprarsi l’attacco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. miele - 1 mese fa

    È già qualcosa che ammetta le sue responsabilità, ma se dopo 28 giornate siamo a questi livelli, penso che con lui non ci siano prospettive. Se a questo aggiungiamo il modesto livello della squadra e la forza dell’Inter di Pioli, allenatore vero, preferisco non pensare a quello che ci aspetta domani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loudhig_522 - 1 mese fa

      Anche io chiuderò gli occhi domani.
      Preoccupante che dopo 28 giornate dica : io
      Sono il colpevole.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. echoes - 1 mese fa

    Nessun commento?

    Inizio io: domani ci asfaltano… e in fondo lo spero anche un po’, così sarà più facile spingere perché costui vada via, e con lui quei giocatori non adatti (chi per deficit atletico-tecnico e/o mentalità) ad affrontare un campionato di alta classifica.

    Messaggio per la società: galleggiare nell’anonimato non è più ammissibile, dimostrate di essere credibili e investite da GRANDE, altrimenti passate a qualcun altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torogranata - 1 mese fa

      Che ci asfaltano è molto probabile, che mandano via Miha non credo visto appunto che incontriamo una squadra superiore in tutto e sopratutto molto in forma su tutti i punti di vista grazie a un vero allenatore che sa metterla in campo a differenza del nostro.Avrei preferito perdere col Palermo dove ci siamo andati vicini dal farlo, ma “purtroppo” c’è sempre il gallo Belotti a togliere le castagne dal fuoco a Miha.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. KanYasuda - 1 mese fa

        …bell’attenuante !!! …e secondo te che ci sta a fare un certo Belotti se non per recuperare qualche punticino con Squadre “abordabili” ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 1 mese fa

      Augurarsi di perdere per mandar via l’allenatore MAI! Io spero SEMPRE che il TORO vinca, in casa e fuori casa! Io TIFO per il TORO NON contro il TORO! Penso che la società NON abbia bisogno di altre valutazioni per capire se un tecnico ha fatto bene o male a questo punto della stagione! Intanto Sinisa fà mea culpa ed ammette che questa squadra NON ha equilibrio. CI sono volute umiliazioni e figuracce, in trasferta, per ammetterlo. Aldilà, ovviamente, delle carenze tecniche e di personalità di buona parte della squadra. Nonostante ciò il mister doveva provare soluzioni alternative al 4-3-3. La colpa di non aver manco provato a cambiare è chiaramente SOLO SUA. Io preferisco un MAXI con la lavatrice che un Ljaljic in peso forma ma svogliato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. echoes - 1 mese fa

        Continuare a “sperare” è esattamente quel tipo di mentalità da perdenti che non dovrebbe far parte del DNA del Toro!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. echoes - 1 mese fa

          Ecco, adesso mi metto a sperare anch’io…ci hanno abituato troppo alla mediocrità, siamo messi male!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. MB - 1 mese fa

        Dire di sperare di perdere mi ricorda quello che ha detto:”mi sono tagliato l’uccello per far dispetto a mia moglie”…AHAHAHAHAHA

        Se giochiamo bene e vinciamo sono contento, se giochiamo bene e perdiamo va bene ugualmente…….se facciamo cagare e perdiamo pazienza, tra due giorni sarà ancora lunedì e si dovrà ancora andare a lavorare….buon weekend a tutti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      3. KanYasuda - 1 mese fa

        …quindi credi che il Toro sia una Società dove la Dirigenza dia il via libero ad Allenatori per il raggiungimento di determinati “scalini da oltrepassare” ?
        Credi davvero che Noi altri speriamo che il Toro perda ?
        Pensi davvero che questo sia stato l’anno sperimentale per portarci al prossimo con l’obiettivo qualificazione Europa League ?
        Mihajlovic ha il contratto anche per il prossimo anno e intanto portandolo a sbandierare sin da inizio campionato certe calunnità sul “finto” obiettivo da raggiungere,

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy