Torino, Bremer si presenta: “Difesa a tre? Nessun problema. Silva e Ramos i miei modelli”

Torino, Bremer si presenta: “Difesa a tre? Nessun problema. Silva e Ramos i miei modelli”

Conferenza / Il difensore brasiliano si presenta ai media

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

A più di venti giorni dal suo arrivo in granata Bremer si presenta davanti alla stampa alla vigilia dell’amichevole tra Torino e Chapecoense. Il difensore prende la parola di fronte ai cronisti per le sue prime parole da calciatore granata: “I compagni mi hanno aiutato molto, in questo momento non trovo difficoltà di inserimento nonostante non parli italiano. Gli schemi del mister? La parte tattica è molto differente da ciò che si fa in Brasile, ma mister Mazzarri è il primo che mi aiuta molto e piano piano mi sto abituando e sto crescendo“.

Bremer ha sempre giocato con la difesa a quattro, in Brasile: sta trovando problemi di adattamento nel passaggio alla difesa a tre? “Devo soltanto allenarmi per abituarmi a questo schieramento. Piano piano sto crescendo sempre di più”.

Quando è nata la trattativa col Torino? “Sapevo che grande club era, ho sempre voluto giocare in Europa, è stato facile accettare la proposta”.

Con l’Atletico Mineiro hai esordito tra i professionisti proprio contro la Chapecoense: “Sarà emozionante giocare contro di loro, per me come persona prima che come giocatore”.

Ci sono degli esempi a cui ti ispiri nel tuo ruolo? “Sì, Thiago Silva e Sergio Ramos. Cerco sempre di osservarli bene per rubargli dei segreti e diventare forte come loro”.

Come ti presenteresti ai tuoi nuovi tifosi come giocatore? “Sono un difensore grintoso, ma mi ritengo anche bravo nella gestione del pallone”.

Conoscevi Lyanco, l’altro brasiliano del Torino? “Sì lo conoscevo, abbiamo giocato insieme nel San Paolo, prima che io andassi all’Atletico Mineiro. E’ un giocatore dal grandissimo potenziale e non vedo l’ora di ritrovarlo”. 

 

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. PrivilegioGranata - 4 mesi fa

    Bello tignoso, ma col piede educato. Un po’ di ambientamento e maggiore confidenza col modulo e avremo un bel giocatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. granatadellabassa - 4 mesi fa

    Mi dà l’idea di essere un tipo tosto ma difficilmente sarà pronto subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 4 mesi fa

    Quello di destra e’ un giocatore affamato, quello di sinistra, sazio di bignole….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Forvecuor87 - 4 mesi fa

      Bellissima!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. claudio sala 68 - 4 mesi fa

    Un amico brasiliano tifoso del A. Mineiro, mi ha detto che ai prossimi mondiali sarà titolare in nazionale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BACIGALUPO1967 - 4 mesi fa

      Mah. Ho qualche dubbio. Speriamo che il tuo amico abbia ragione.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13965096 - 4 mesi fa

    speruma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. TOROHM - 4 mesi fa

    Uno deve essere forte e non abituato a giocare a 3 o a 4. Uno se è forte é forte e gioca con qualsiasi modulo. Bremer è forte vedrete.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Paul67 - 4 mesi fa

      Come fai a saperlo che è forte?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Esempretoro - 4 mesi fa

    Ha sempre giocato a 4??? Beh! Dopo averlo seguito così tanto l’abbiamo preso per un mister che gioca a 3…(????). Fantastico! Meglio pensare ad onorare la Chape e gli Invincibili,fa bene al cuore e non mina la salute epatica…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy