Main sponsor e Serie A: la rivincita di Torino e Chievo, flop Milan e Juventus

Main sponsor e Serie A: la rivincita di Torino e Chievo, flop Milan e Juventus

Approfondimento / Granata e gialloblù incassano rispettivamente 2 e 1.5 milioni dal main sponsor, ma la loro classifica è decisamente migliore di quella di Juve e Milan che ne prendono 17

sponsor, maglia, Torino, Suzuki, Beretta

Il main sponsor è quella scritta che compare sulle divise da gioco, e che paga un tot di milioni in base alla squadra alla quale decide di legarsi. Da qui la semplice equazione che regola il nostro calcio: se una squadra ha più opportunità di fare bene, allora lo sponsor verserà cospicue somme nelle casse della società. Tuttavia, se si dà un’occhiata all’attuale classifica di Serie A, e a quella particolare che fa riferimento alla quantità di milioni versati dai vari sponsor alle società italiane, ci si rende conto che chi chi ha le entrate più sostanziose, non sempre vince, o almeno non lo sta ancora facendo.

Si sa, finanza e calcio, nel mondo del pallone attuale, vanno a braccetto: più sono i soldi investiti, maggiori le possibilità che la squadra in questione abbia risultati positivi. A dominare la speciale graduatoria del main sponsor, troviamo il Sassuolo di Squinzi, che grazie all’”azienda di casa” Mapei incassa 22 milioni di euro. Una somma altissima, ma  sinora giustificata: i neroverdi, infatti, sono in questo momento al sesto posto in Serie A, sopra a squadre decisamente più blasonate. Milan e Juventus, invece, incassano 17 milioni, rispettivamente da Emirates e Jeep, sponsor che hanno deciso di finanziare massicciamente due squadre decise a puntare in altro: il risultato, per ora, non paga la scelta, visto l’undicesimo e il dodicesimo posto in classifica.

Bene l’Inter, che incassa 12 milioni da Pirelli ed è seconda in classifica, benino il Napoli, che sta risalendo la graduatoria e ha introiti pari a 9.7 milioni solo da Lete, ma il vero colpaccio, ad oggi lo stanno facendo Chievo e Torino: Paluani versa ai primi 1.5 milioni, e la squadra di Campedelli ripaga con un settimo posto che sa di rivincita; ancor più interessante il discorso legato ai granata: il main sponsor Suzuki, infatti, ha deciso di versare nelle casse di Cairo ben 2 milioni di euro, 1/11 di quanto Mapei versa al Sassuolo, e la classifica dice che il Torino è quinto in classifica a -5 dalla vetta, con tutte le possibilità del caso per fare un ottimo campionato.

Il calcio moderno ci ha abituato a non credere nella favole, a Cenerentole squattrinate e senza speranza dominate dai poteri forti: questi primi assaggi di Serie A 2015/16 , tuttavia, aiutano a sognare in questo senso, e le possibilità che tutto ciò possa diventare reale anche più avanti appaiono meno risicate del solito. E il merito è soprattutto di Torino e Chievo, due realtà che si stanno prendendo la loro rivincita.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Mapei e’ di Squinzi, beati loro… Potrebbe farlo anche Cairo, ci sponsorizza con la Cairo Comunication o con la7 e ci versa nelle casse 22milioni!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Ma Mapei e’ di Squinzi!, e’ come se Cairo ci sponsorizzasse con la Cairo Comunication o con Dipiu’ e versasse 22 milioni nelle casse tutti gli anni, comunque beati loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

      Questo cazzo di sistema vi sta portando alla chiusura cara Redazione non vi siete accorti che i commenti sono calati almeno del 90%? Il primo commento mi è stato accettato 5 minuti dopo. TORNATE A DISQUIS!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy