Maxi Lopez torna e vuole il massimo: sia in campionato, sia in Europa

Maxi Lopez torna e vuole il massimo: sia in campionato, sia in Europa

Focus on / L’attaccante argentino del Torino è nuovamente a disposizione: ora è difficile scalzare Martinez, ma per lo scontro col Bilbao sarà una pedina fondamentale

 

Dopo l’influenza che gli ha impedito di prendere parte alla trasferta di Verona, Maxi Lopez è tornato a disposizione di Ventura. Per il giocatore argentino adesso si tratta di prendersi definitivamente il Toro: le aspettative, sia sue che dell’ambiente che lo circonda, sono alte, sia per quanto riguarda il campionato che l’Europa League.

MARTINEZ E’ DIFFICILE DA ACCANTONARE – Non si parlerà mai abbastanza bene dell’impatto che ha avuto Maxi Lopez in granata. Il gol decisivo di Cesena e l’assist con l’Inter hanno aiutato il Torino a decollare. Il suo arrivo ha dato al Torino maggior peso specifico e maggior convinzione all’attacco granata. “Al Torino non puoi mollare altrimenti perdi il posto”, ha detto recentemente Josef Martinez. Sicuramente si può parlare di sana concorrenza, tra il venezuelano e l’argentino, per giocarsi la maglia al fianco di Quagliarella. Certo: ora come ora, dopo la partita di Verona, è difficile accantonare uno Josef Martinez capace di fare la differenza al “Bentegodi”, con una rete e un rigore procurato. Ma con le rotazioni che sarà costretto ad adottare Ventura, in vista dello scontro con l’Athletic Club, sicuramente anche Maxi avrà presto l’opportunità della “prima” da titolare.

ESPERIENZA E CARATTERE IN EUROPA – La scelta dell’acquisto di Maxi Lopez, arrivato a costo zero, è motivata dal fatto che l’ex Catania e Milan è uno a cui non c’è bisogno di insegnare nulla, casomai di restituirgli gli stimoli per rendere al meglio. Del resto, l’argentino può dire di aver vinto una Champions League (nel 2005-2006 fece una presenza con il Barcellona che poi vinse il trofeo dalle grandi orecchie) e ha esperienza anche in Coppa Uefa e Copa Libertadores. Il suo apporto, nell’ambito della sfida al Bilbao, può spostare gli equilibri grazie alla sua discreta esperienza nelle coppe continentali (28 presenze e 8 gol per lui).

Insomma, l’obiettivo per Maxi Lopez nel breve termine è quello di arrivare per la prima volta alla titolarità in maglia granata. Quello a lungo termine, è convincere il Torino a rinnovargli il contratto a giugno: per rimanere un ambiente che gli sta facendo tornare la voglia di divertirsi e di mettersi in gioco…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy