Mazzarri è ottimista: il suo Torino è sulla strada giusta

Mazzarri è ottimista: il suo Torino è sulla strada giusta

Focus On / Il tecnico livornese crede di aver dato finalmente un’identità alla squadra e sta individuando da chi ricominciare nella prossima stagione

di Marco Notaro, @MarcoNotaro17

È il giorno di Torino-Milan. Questa sera i granata ospiteranno i rossoneri nella gara valida per la 33esima giornata di Serie A. Una sfida fondamentale per i ragazzi di Mazzarri che si giocano in questa settimana tutte le residue speranze di qualificazione in Europa League. Nella conferenza stampa di ieri, il tecnico livornese ha elogiato i giocatori, sembrando molto ottimista per il futuro.

LEGGI ANCHE : Mazzarri pre Torino-Milan: “Serve solo più cattiveria. E il miglior Belotti”

FIDUCIOSO – Dopo le tre vittorie consecutive e il pareggio esterno ottenuto contro il Chievo, Mazzarri è convinto che la sua squadra sia sulla strada giusta. Riguardo l’ultimo match di Verona, il tecnico livornese ha detto la sua ieri, affermando di essere molto contento di come il Toro si sia imposto al Bentegodi. Una squadra che ha giocato una partita autorevole, in una gara in cui è mancato solo il guizzo finale. Non una cosa da poco, certo. Ma il mister crede fortemente che i suoi giocatori stiano ritrovando la giusta condizione e comincino a giocare bene. Il 3-4-1-2 è il modulo migliore, una soluzione con cui proseguire probabilmente anche in futuro. Mazzarri ha individuato dei giocatori di riferimento da cui poter ripartire nella prossima stagione, incoronando Sirigu Nkoulou in difesa, Rincon a centrocampo, FalqueBelotti. L’allenatore granata crede di aver dato alla squadra l’identità giusta e per lui questo conta anche più di pensare all’Europa, il suo obiettivo è quello di costruire un qualcosa di nuovo e di convincente per l’anno che verrà, mentre tutto quello che accadrà in questo rush finale è tanto di guadagnato per lui.

OCCHI SUL FUTURO – Lo sguardo di Mazzarri è già focalizzato sul futuro, vuole costruire una squadra forte per l’anno prossimo e crede finalmente di aver messo le basi giuste. Quelle per una squadra forte e che sappia incarnare al meglio lo spirito granata. Oggi intanto al Grande Torino arriva un avversario forte, il Milan: l’allenatore granata aspetta delle risposte da Belotti e gli altri giocatori che in questa settimana si giocano parte delle proprie ambizioni di questo campionato.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. rokko110768 - 5 mesi fa

    Sicuramente molto più tecnico rispetto al suo predecessore che pure poteva incarnare bene lo Spirito Granata. La mano, pur con una rosa non scelta da lui, si è vista dopo un paio di mesi di lavoro.
    Cominciamo a fare bene stasera contro il Milan.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robertozanabon_821 - 5 mesi fa

    Bravo Mazzarri !!! Toccherà alla Società metterlo nelle migliori condizioni possibili per farlo lavorare al meglio.
    Persona seria ed equilibrata che non mente agli altri…e a se stesso.
    Forza Toro…finalmente si intravede un futuro!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy