Milan-Torino, l’ultima a San Siro: quando Mihajlovic piegò dei bei granata

Milan-Torino, l’ultima a San Siro: quando Mihajlovic piegò dei bei granata

Il ricordo / La squadra di Ventura pagò la mancanza di lucidità davanti a Donnarumma, venendo beffata dal gol di Antonelli

3 commenti

Il deprimente pareggio interno a reti contro il Carpi era stato il negativo viatico che aveva portato il Torino a San Siro contro il Milan, a giocarsi il ritorno di un’andata conclusasi sull’1-1 e su cui i granata aveva avuto parecchio da recriminare. Al ritorno, ormai lontani dalla corsa per l’Europa (il sesto posto, occupato proprio dal Milan, distava 12 punti a 12 giornate dal termine) e con il solo obiettivo di consolidarsi a metà classifica, i granata si presentavano in campo con una squadra vogliosa  e combattiva, ma spesso preda di qualche distrazione di troppo, come quella di Maksimovic che portava alla rete di Antonelli nel primo tempo sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

I granata, al di là dell’errore del serbo, mettevano in campo una prestazione solida, ma spuntata davanti: né Immobile né Belotti, infatti, trovavano il movimento giusto, e dal centrocampo Baselli non brillava, così come Vives, autore di un fallo che concedeva ad Honda una punizione che il giapponese calciava sulla traversa.

Milan

Sul finire del match, Ventura provava il tutto per tutto: dentro anche Martinez e Maxi Lopez, ed un ritorno al caro vecchio 4-2-4. Neanche questo però riusciva a scalfire l’impenetrabile difesa rossonera, chiusa a chiave dal giovanissimo Gianluigi Donnarrumma. Insomma, una partita storta, giocata bene ma senza cinismo, seconda di cinque match senza vittoria (dopo il Carpi e il Milan, sarebbero seguiti il pareggio con la Lazio e le sconfitte contro Genoa e Juventus, prima di ritrovare i 3 punti contro l’Inter). Domenica, invece, San Siro ospiterà l’avvio del campionato delle due squadre. Miahjlovic ora è dell’altra parte, Montella ne ha preso il posto: il passato conta poco, la rivoluzione avrà i suoi effetti..

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. becy1982 - 1 anno fa

    Il tifoso granata è pessimista per eccellenza, iniziamo il campionato e vediamo dove arriviamo. Forza castan!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. daunavitagranata51 - 1 anno fa

    E VAI ADESSO ABBIAMO ANCHE CASTAN, DIFESA DI FERRO, QUEST’ ANNO VINCIAMO LO SCUDETTO, E NON PRENDEREMO NEANCHE UN GOL HAHAHA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massimo Ñ - 1 anno fa

      io invece di essere preoccupato per castan sono più preoccupato per il toro che ha un “tifoso” come te, peccato non possiamo cederti a un altra squadra

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy