Palermo-Torino 1-3, Bosi: “Ci serve serenità. I granata sono un’ottima squadra…”

Palermo-Torino 1-3, Bosi: “Ci serve serenità. I granata sono un’ottima squadra…”

Post partita / Ecco il commento del tecnico rosanero, al termine della sfida: “Noi ci metteremo grande lavoro e grande disponibilità, ma dal club ci devono aiutare”

1 Commento
Bosi, Palermo-Torino

Al termine del match che ha visto il suo Palermo affrontare il Torino di Ventura, l’ex tecnico delle giovanili rosanero, Giovanni Bosi, si è espresso in merito ai 90′ minuti contro i granata:

“Sono arrivato al giovedì in una situazione di grande emergenza. Ho cercato di fare il mio lavoro sul campo in due giorni di tempo. Se ci sarà ancora io nel prosieguo? Non lo so e non ci devo pensare io. Io fino a tre giorni fa ero il tecnico della Primavera: mi è stato chiesto di dare una mano ed è quanto sto facendo”.

“I ragazzi, con grande volontà, hanno cercato di cambiare la partita fino alla fine. Mi metto nella loro posizione e non è facile, con tutti i cambiamenti che ci sono stati”.

Bosi continua: “Non si tratta di trovare la colpa di questa situazione; si tratta di rimanere sereni e continuare a lavorare, perché i risultati torneranno. Questo è un gruppo dai grandi valori morali e nei momenti di difficoltà si sa compattare. La classifica dice che dobbiamo lottare parecchio, ma abbiamo buone possibilità di salvarsi”.

“La società? Anche il club deve ritrovare serenità. Noi, da parte nostra, ci metteremo grande lavoro e grande serenità, come si è visto anche oggi, contro una squadra che ci ha messo in grande difficoltà per le sue qualità tecniche e atletiche”.

“Oggi abbiamo avuto sfortuna anche con gli infortuni: quelli di Sorrentino e Goldaniga ci hanno privato di due cambi. Speriamo di poterli recuperare in fretta, perché abbiamo bisogno di tutti”.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Alberto Fava - 11 mesi fa

    Caro e simpatico Bosi, sicuramente futira vittima designata sull’altare della schizofrenia padronale, senz’altro hai ragione,nel dire che la tua Squadra ha grandi valori morali, non lo metto in dubbi.
    Ma purtroppo ha anche un grande, enorme disvalore direttivo e determinante: il presidente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy