Palermo-Torino, Gazzi: “Dovremo saper soffrire: loro non mollano mai”

Palermo-Torino, Gazzi: “Dovremo saper soffrire: loro non mollano mai”

Il doppio ex ai microfoni rosanero: “Io non potrò giocare per squalifica, ma per il gruppo sarà fondamentale lo spirito di sacrificio. Le 1000 in Serie A? Traguardo importante per noi”

1 Commento

Al rientro dalla sosta Nazionali il Torino sarà di scena sul campo del Palermo, per il posticipo finale dell’ottava giornata; non sarà una partita come le altre in casa rosanero, poichè infatti sarà l’incontro numero 1000 disputato dalla formazione siciliana in Serie A. Pur non potendo essere del match causa squalifica per doppia ammonizione, ha parlato a questo proposito l’ex della partita Alessandro Gazzi, in un’intervista pubblicata sul sito ufficiale del Palermo: “Senza dubbio è un traguardo speciale e cercheremo di festeggiarlo nel migliore dei modi. Certamente sarà una partita difficile però giochiamo in casa e cercheremo di mettercela tutta. Il supporto dei tifosi è importante ma dipende da noi il fatto di riportarli allo stadio, attraverso lo spirito di sacrificio e le prestazioni”

“Siamo consapevoli di aver fatto una buona partita a Genova (1-1 con la Sampdoria), il risultato per come è arrivato lascia un po’ l’amaro in bocca, ma ora siamo concentrati sulla sfida al Torino dopo la sosta. Il rosso? Brucia un po’ ma nell’arco di una carriera uno deve metterlo in preventivo: si possono prendere. Ora guardo avanti e cerco di lavorare ancora di più, l’importante è lo spirito di gruppo e mettersi a disposizione ogni partita. La mentalità verrà assimilata dal gruppo nel corso del tempo, è normale che sia così: io non credo che sia importante il singolo giocatore ma quello che ogni singolo giocatore dà alla squadra in termini di sacrificio. Il campionato è appena cominciato, abbiamo avuto un inizio tosto e adesso credo che dobbiamo continuare così e stare tranquilli, avere la consapevolezza dei nostri limiti e degli obiettivi fissati a inizio campionato, lavorando ogni giorno al meglio”

Gazzi torna poi a parlare del Torino e delle ambizioni rosanero di ottenere il primo successo casalingo della stagione: “Ancora nessuna vittoria in casa? Il campionato è lungo, sarebbe bello sfatare questo tabù in ogni caso. Il Torino si affronta con grande determinazione e spirito di sacrificio perchè è una squadra che non molla mai e vorrà portare a casa i tre punti fino alla fine considerando anche gli obiettivi diversi che hanno rispetto a noi”

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Como Granata - 2 mesi fa

    Beh! Anche “Tu” NON mollavi mai…..
    Grande “DIGA”!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy