Quagliarella, dal 2004 al 2015: due inizi da record targati Torino

Quagliarella, dal 2004 al 2015: due inizi da record targati Torino

Approfondimento / Una rete in ciascuno dei primi due appuntamenti di campionato: un traguardo che il bomber di Castellamare aveva raggiunto solamente 11 anni fa proprio con la maglia granata

1 Commento

Il campionato del Toro è iniziato nel migliore dei modi: 2 successi nelle prime 2 giornate e primato in classifica. I risultati conseguiti dalla squadra sono chiaramente il frutto del grande lavoro svolto da Ventura nel precampionato e del buonissimo stato di forma di numerosi giocatori a sua disposizione.

DUE “PRIME” DA URLO – Si è parlato molto del devastante impatto del giovane Baselli con i colori granata (3 reti in 3 uscite ufficiali), un po’ meno di colui che per esperienza, estro e qualità rappresenta l’attaccante più rappresentativo del Torino: Fabio Quagliarella. Il bomber di Castellamare ha infatti cominciato la sua seconda stagione consecutiva sotto l’ombra della Mole con il botto: per lui le marcature al termine dei primi 180 minuti di campionato ammontano a 2.

MAI IN SERIE A– Due partite bagnate da altrettanti sigilli quindi, un traguardo mai raggiunto in precedenza in Serie A. A dire il vero, c’è un’occasione in cui nella massima serie il centravanti campano era riuscito a timbrare il cartellino in 2 occasioni al termine dei primi 2 impegni stagionali e risale al settembre 2009, quando con la maglia del Napoli realizzò una doppietta contro il Livorno alla seconda giornata. Una circostanza certamente analoga a quella attuale, ma non identica.

RECORD A TINTE GRANATA 2.0 – Il dato più curioso, però, è relativo all’ultima volta in cui il trentaduenne era andato a segno in entrambi i primi 2 confronti di campionato. Tale risultato, infatti, è stato conseguito esattamente 11 anni fa e – dettaglio non trascurabile – proprio con la maglia del Torino in Serie B. Allora ventunenne, il Quaglia aveva trovato la via del gol addirittura in ciascuno dei primi 3 appuntamenti della compagine allenata da Ezio Rossi (e più precisamente contro Verona, Ascoli e Genoa).

Dal Toro al Toro, i record di Quagliarella sembrano essere sempre più legati ai colori granata. Una certezza da non poco per una squadra che può realmente sognare in grande anche grazie all’ottima vena realizzativa del suo bomber per eccellenza.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sergio Rossi - 2 anni fa

    Lunga vita calcistica nel Toro al nostro Fabio, risultato essenziale lo scorso anno con i suoi strepitosi gol d’autore e quest’anno con le sue prime due “zampate”. E’ vero che ha trentadue primavere, ma e’ altrettanto vero che Fabio, quando giocava nella seconda squadra di Torino, ne ha fatta di panca! Diciamo che si e’ riposato, in previsione di un “predestinato” ritorno da noi. Forza Fabio, avanti cosi’ e vedi di fare da chioccia a Belotti, il ragazzo promette bene…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy