Record Torino: dieci punti in rimonta. Cuore granata, ma dopo lo svantaggio

Record Torino: dieci punti in rimonta. Cuore granata, ma dopo lo svantaggio

L’analisi / I granata si esaltano quando passano sotto: nessuno ha recuperato più partite. I pro e i contro della statistica

tabellino, glik
pagelle , Torino-Roma, Moviola
Glik-Manolas
Torino-Roma, Moviola
De Rossi, Vives, Torino-Roma
Acquah, Vives, Nainggolan, Torino-Roma
Olimpico
moviola

Il rigore messo a segno dal destro di Maxi Lopez all’ultimo secondo di Torino-Roma vale, oltre al raggiungimento di quota 22 punti in classifica, anche il decimo punto conseguito in rimonta dall’inizio del campionato. E’ record assoluto in questa serie A: la serie è iniziata dalla prima giornata, in quel di Frosinone, dove l’uno-due Quagliarella-Baselli ribaltò lo svantaggio iniziale di Soddimo. Si parla quindi di partite in cui il Torino è passato in svantaggio per primo.

Giornata Partita Punti in rimonta
1 Frosinone-Torino 1-2 3
2 Torino-Fiorentina 3-1 3
3 Verona-Torino 2-2 1
8 Torino-Milan 1-1 1
10 Torino-Genoa 3-3 1
15 Torino-Roma 1-1 1

PRIMO DATO: PRUDENZA – Un dato ovviamente interessante, che porta a varie considerazioni. Innanzitutto rimarca la spiacevole abitudine dei granata di passare in svantaggio per primi. Per un motivo o per un altro il Torino di Ventura tende a passare molto spesso in svantaggio, come si va dicendo da settimane. La situazione è migliorata nelle ultime partite, grazie alle vittorie contro Atalanta, Bologna e Cesena, ma il “vizietto” di prendere goal per primi è tornato contro la Roma. Certo, la rete è arrivata per un evidente infortunio di Padelli, ma non è questo il punto; è innegabile infatti che la squadra di Ventura tenda a giocare con prudenza, aspettando molto spesso lo sbilanciarsi dell’avversario per provare a pungere, e il rovescio della medaglia è che l’episodio sfavorevole sempre dietro l’angolo può portare a dover spesso inseguire.

SECONDO DATO: CUORE E QUALITA’ – L’altro spunto, però, non può che far sorridere Ventura: il gruppo è unito e non ne vuole sapere di perdere. Prima di uscire dal campo sconfitti, i granata le tentano proprio tutte. E spesso riescono a rimontare: il che, oltre che cuore e caparbietà, dimostra anche qualità: quando vuole, il Torino sa far male. Il che deve far riflettere sulle potenzialità della squadra e sul fatto che sarebbe cosa buona e giusta sfruttarle nel miglior modo possibile.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Ci sarà pure un perché passiamo sempre in svantaggio…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy