Sampdoria – Toro, ecco le pagelle

Sampdoria – Toro, ecco le pagelle

Ecco le pagelle dei granata in questo Sampdoria – Torino: benissimo Cerci, Immobile e D’Ambrosio, delude Glik.

PADELLI 6: due prodezze…

 
Commenta per primo!
Ecco le pagelle dei granata in questo Sampdoria – Torino: benissimo Cerci, Immobile e D’Ambrosio, delude Glik.

PADELLI 6

: due prodezze nella prima frazione, incolpevole sul vantaggio blucerchiato – all’ex granata Sansone viene lasciato completamente libero lo specchio per calciare – nella ripresa si limita all’ordinaria amministrazione. Sul rigore continua a mancargli pochissimo per prenderla.

GLIK 5
: sulla prestazione del capitano pesano i due errori che hanno portato alle marcature della Samp: anche se l’intervento non era da rigore, la scusante purtroppo non vale ai termini del risultato. Raccoglie anche un giallo che gli costa la squalifica.

BOVO sv
: appena cinque giri di lancette e un contrasto con l’ex Sansone lo mette fuori gara: colpo al ginocchio e rischio stop pesante per lui (pt 5′ PASQUALE 6: rivede il campo dopo la fugace apparizione col Milan e lo fa bene, nella prima frazione di gara mette anche un paio di traversoni invitati per Cerci e Immobile)

MORETTI 6
: la solita garanzia al centro della difesa, nonostante appaia meno brillante del solito riesce a costruire una cerniera perfetta con Pasquale sulla mancina annullando un cliente ostico come Gabbiadini.

DARMIAN 6
: al centro o sulla fascia, dove lo metti sta. La necessità lo vuole mezzodestro per più di un tempo e lui, seppur cominciando con un giallo evitabile, cresce alla distanza candidandosi seriamente – viste le prossime assenze di Glik, squalificato, Bovo e Rodriguez – ad una maglia da centrale anche contro l’Inter.

BRIGHI 6.5
: un motorino instancabile del centrocampo, è sempre lui a seguire i portatori di palla doriani sulle ripartenze e recupera una quantità infinita di palloni preziosi. Probabilmente il centrocampo a 4 sfoggiato dal Toro nella ripresa lo mette maggiormente a proprio agio.

VIVES 5.5
: come il compagno gioca tutto campo, cercando anche in un paio di occasioni di inserirsi per concludere a rete. Nel finale, in occasione del rigore del 2-2, condivide la responsabilità per una punizione giocata frettolosamente.

EL KADDOURI 5.5
: si propone sempre come attaccante aggiunto quando Cerci s’abbassa per ricevere palla: si ricordano un paio di serpentine in area di rigore, ma non riesce mai a rendersi davvero pericoloso (st 9′ MEGGIORINI 6: col suo ingresso Ventura ridisegna il Toro col 3-4-3 e gli chiede di giocare da perno centrale. La duttilità è una qualità che davvero non gli si può non riconoscere).

D’AMBROSIO 6.5
: giocare sulla sinistra o sulla destra per lui non fa differenza: ha gli occhi di Prandelli addosso – e lo sa bene – e si esalta, arrivando anche procurarsi il rigore del momentaneo vantaggio con una splendida incursione in area. (st 42′ MAKSIMOVIC sv: bagna il debutto in granata e in serie A. Pochi minuti ma preziosi, visto che le assenze probabilmente lo vedranno titolare contro l’Inter).

CERCI 7
: quando Alessio “il Magnifico” gira, tutta la squadra non può che beneficiarne: nell’attacco a due, trovandosi più centrale, viene marcato a vista, quando si allarga nel tridente trova spazi e libertà e ribalta la partita.

IMMOBILE 6.5
: ritrova quel gol che, come ammesso da lui stesso in conferenza stampa, iniziava a pesargli. Nello stadio che l’aveva visto protagonista durante la scorsa stagione riesce a far vedere spunti positivi, ma per i granata sono importante le sue prossime prestazioni: deve incominciare a vedere la porta con continuità.

SAMPDORIA (3-4-2-1): Da Costa 5.5; Gastaldello 6, Palombo 6, Mustafi 5.5; De Silvestri 6, Gentsoglou 5, Obiang 5.5, Gavazzi 6 (st 32′ Wszolek 6); Sansone 6.5, Gabbiadini 5; Pozzi 6 (st 29′ Eder 6).

 
 

nostri inviati a Genova, Stefano Rosso e Manolo Chirico

(foto M.Dreosti)


 
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy