Statistiche Toro: quarto per occasioni create, decimo per i gol fatti

Statistiche Toro: quarto per occasioni create, decimo per i gol fatti

I dati ufficiali della Serie A / I granata raccolgono la metà di quanto potrebbero: rendimento in proiezione pari al 45%. Concedono meno tiri in porta dell’Inter e sono diciassettesimi per assist vincenti

statistiche

Numeri e statistiche: il Torino può leccarsi le ferite. In questo campionato i granata sono tra le squadre che hanno sprecato le maggiori – e migliori – occasioni. Da gol e non solo. Con i se e con i ma, non si va da nessuna parte, ad ogni modo “se” la squadra di Ventura avesse concretizzato tutte le occasioni da rete create, “se” avesse mantenuto alta la concentrazione per tutti i 90 minuti (più recupero) in ogni sfida, ad oggi tutti starebbero commentando un altro tipo campionato.

Si parlerebbe di una squadra d’alta classifica, infatti, i dati raccolti dalle statistiche ufficiali della Lega Serie A, si nota una squadra che mostra un rendimento tradotto in punti pari al 45%. In pratica, facendo una semplice proiezione, “se” la squadra di Ventura non avesse sprecato alcunché, “se” fosse rimasta sempre concentrata sino all’ultimo minuto, avrebbe probabilmente potuto chiudere la stagione con la quota pazzesca di 73 punti. Un ruolino di marcia da quarto in classifica, se si paragona tutto ciò alla stagione 2013-2014, ossia quella in cui le squadre di vertice non lasciarono nulla di intentato, sbagliando pochissimo.

Belotti, Le pagelle di Torino-Lazio, numeri

In quell’anno, infatti, la Juve, Roma e Napoli totalizzarono rispettivamente 102, 85 e 78 punti. Se invece paragoniamo tale proiezione con la scorsa stagione, il Toro sarebbe arrivato addirittura secondo davanti alla Roma. Numeri e statistiche per certi versi fini a se stessi: d’altro in campo ci vanno gli uomini e non le macchine che calcolano i vari parametri. Quelle sono ben piantate nelle varie tribune degli stadi italiani. Numeri e statistiche che danno altresì la percezione di quanto sia grande il potenziale di questa squadra e di quanto questa possa soltanto recitare il canonico “mea culpa”.

La squadra di Ventura è quarta, nella virtuale classifica delle occasioni create: dietro a Napoli, Roma e Juve. Davanti a compagini come Fiorentina, Inter, Milan e via discorrendo. Allo stesso tempo, suo malgrado, l’undici granata è decimo per quanto riguarda i gol fatti, con una media di 1.2 a partita. Il Toro è anche una squadra che concede poco all’avversario (meno dell’Inter, per dirne una), ma non riuscendo a tenere alta la concentrazione – come si dovrebbe fare – si presenta in campo ad oggi con una media di 1.3 gol subiti a partita. Porta a casa meno di quanto produce, subisce più di quanto concede: ecco spiegato il crollo in graduatoria.

Bruno Peres

Ci sarebbe poi un ultimo dato che dimostra quanto i granata siano abili a perdersi in un bicchiere d’acqua, questo nemmeno stracolmo: su 44 potenziali assist, solamente 11 sono stati trasformati in gol, risultando vincenti. Per un’altra classifica virtuale che vedrebbe i granata relegati ad un desolante diciassettesimo posto.

Numeri e statistiche che confermano quanto il Toro di quest’anno, guardandosi allo specchio, debba ‘mordersi i gomiti’ e poi leccarsi le ferite.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy