Torino, a Bologna riecco Dzemaili: è l’ex diventato bestia nera

Torino, a Bologna riecco Dzemaili: è l’ex diventato bestia nera

Focus On / il centrocampista svizzero domenica sarà in campo a sfidare la sua ex squadra

di Redazione Toro News

Blerim Dzemaili è la bestia nera del Toro. L’ex giocatore granata su sei partite che incontrato la squadra di Cairo, ha segnato ben cinque reti. Le prime tre messe a segno con il Napoli (in un pirotecnico 3-5 del 2013) e le ultime due con il Bologna nell’ultimo incrocio al Dall’Ara, prima del suo trasferimento in Canada. Proprio nell’ultimo incrocio con i granata, Dzemaili ha deciso la vittoria del Bologna: era il 22 gennaio 2017 e una sua doppietta affondò un pessimo Torino di Mihajlovic.

DEBUTTO –  Il presidente Urbano Cairo, Dzemaili, se lo ricorda bene. Il centrocampista svizzero è arrivato in Italia nel 2008. Proprio il Torino l’ha acquistato dal Bolton con la formula del prestito con diritto di riscatto. Esordisce in Serie A il 24 settembre durante Chievo-Torino. Dopo aver giocato il primo anno in granata, collezionando 30 presenze, la squadra retrocede e lui non la segue in Serie B, passando al Parma. Cairo lo aveva riscattato a 2 milioni dal Bolton, lo rivendette a circa 7 milioni ai ducali di Ghirardi tra il 2010 e il 2011: fu quindi una delle prime plusvalenze dell’era Cairo. Il salto di qualità lo fa quando il Napoli di De Laurentiis lo acquista nel 2011. Con i partenopei segna 16 gol in 86 presenze totali. Il 30 marzo 2013 segna la sua prima tripletta proprio contro il Torino. Dopo una piccola parentesi al Galatasaray, torna in Italia a giocare prima col Genoa, poi a Bologna. E’ il trascinatore dei felsinei, ma nel 2017 decide di andare a giocare in Canada al Montreal Impact. Non resiste un anno che torna a giocare in Serie A, nuovamente per il Bologna. Per questa nuova stagione è stato nominato capitano della squadra di Inzaghi.

GIOCATORE IMPORTANTE – Per il Bologna di Inzaghi, il numero 31 è fondamentale. Dzemaili è importante sia in fase difensiva, svolgendo un ruolo di schermo davanti alla difesa, sia in fase offensiva quando, sfruttando la sua abilità negli inserimenti e nel tiro dalla distanza, cerca sempre di impensierire l’estremo difensore avversario. Nella gara in programma domenica alle ore 15:00, Dzemaili ritroverà gli amici Izzo e Ansaldi, con i quali ha condiviso l’esperienza di un anno a Genova nella stagione 2015/2016. Il centrocampista rossoblu, arrivato a 32 anni, ha ancora voglia di dare il suo contributo al campionato italiano e soprattutto al Bologna, che quest’anno non è partito molto bene, collezionando 7 punti in 8 partite. L’obiettivo di Dzemaili e compagni è sicuramente quello di portare alla salvezza il Bologna e ritrovare il gioco mostrato nelle ultime stagioni, magari a partire dalla gara dopo lo scontro con il Torino di Mazzarri.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Granata - 4 settimane fa

    Ma per favore, è stato un giocatore discreto. Ha fatto tre goal al Toro ma domenica avra di fronte una squadra diversa. È più famosa l’ex moglie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gikappa67 - 4 settimane fa

    È sempre stato un ottimo giocatore…….peccato che da noi sia stato una meteora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy