Torino, a Verona è caccia al Poker

Torino, a Verona è caccia al Poker

Verso Verona-Torino/ I granata volano, ma occhio a non sottovalutare Toni e C.

Commenta per primo!

Dopo le tre vittoria in fila contro Cesena, Inter e Sampdoria i granata di Ventura si preparano alla sfida di sabato contro il Verona. Partita sulla carta agevole, ma densa di trabocchetti.

MISSIONE POKER – Il Toro è a caccia del poker: dopo un avvio di 2015 splendido i granata inseguono la quarta vittoria consecutiva, impresa non riuscita neanche nella trionfale stagione passata. La sfida è in teoria più semplice rispetto alle ultime due disputate: il Verona non è riuscito a dare continuità agli ottimi risultati dello scorso campionato e quest’anno viaggia in maniera altalenante. Il Toro inoltre è in un momento di grande fiducia nei propri mezzi; il risultato di domenica ha messo in risalto non solo la ritrovata vena realizzativa di Quagliarella, ma un centrocampo finalmente all’altezza della categoria, con Benassi, Bruno Peres e Darmian sugli scudi. Tutto questo unito ad una solidità difensiva ormai comprovata. Il Torino insomma ha tutto per andare al Bentegodi e uscire trionfante, proprio come accadde lo scorso anno.

VIETATO SOTTOVALUTARE L’HELLAS – Qui però sta il trabocchetto: non di rado negli ultimi anni il Toro ha buttato alle ortiche punti importanti perdendo partite considerate alla portata. La clamorosa sconfitta interna contro il Bologna lo scorso anno ne è l’esempio più lampante, ma anche la sfida col Cesena di poche settimane fa ha visto un Toro favorito e in pieno controllo rischiare di buttare tutto al vento per banali distrazioni. Toni sarà chiaramente il pericolo pubblico numero uno per Glik e compagni, ma è tutto l’Hellas da non sottovalutare per evitare brutte sorprese.

UN OCCHIO ALLA CLASSFICA – Dopo i recenti risultati per il Torino inizia finalmente ad essere piacevole anche gettare un occhio alla classifica: finalmente i granata sono tornati sul lato sinistro della graduatoria e l’obiettivo primario adesso è proprio quello di consolidare questa posizione. Con una vittoria sabato inoltre i granata avvicinerebbero anche l’andamento della scorsa stagione, quando dopo 22 giornate i punti erano 33; sarebbe una bella soddisfazione per Ventura dopo le difficoltà ed i mugugni incontrati ad inizio stagione quando le cose stentavano a girare per il verso giusto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy