Lazio-Torino, attacco a due volti: Quagliarella sottotono. Belotti continua a crescere

Lazio-Torino, attacco a due volti: Quagliarella sottotono. Belotti continua a crescere

L’analisi del reparto / La punta di Castellammare probabilmente ha bisogno di rifiatare, l’ex Palermo e Maxi Lopez utili alla causa granata

5 commenti
Belotti attacco Quagliarella

Lazio-Torino 3-0. Risultato finale pesante, forse troppo, ma ciò che salta subito agli occhi è che i padroni di casa hanno mantenuto la rete inviolata: Marchetti ha infatti dovuto sporcarsi i guantoni solamente in tre occasioni ed in tutte e tre i suoi interventi sono stati perfetti. Il Torino ha segnato due soli gol nelle ultime tre partite, dei quali uno su calcio di rigore: questa involuzione sotto porta è legata inevitabilmente alla condizione dell’uomo cardine del gioco di Ventura nel reparto avanzato, Fabio Quagliarella.Da tre partite infatti il numero 27 granata sta giocando sottotono, probabilmente bisognoso di un turno di riposo: dopo un avvio di stagione condito da quattro reti in quattro partite e grandi giocate, durante il quale il bomber si era caricato la squadra sulle spalle, probabilmente ora sta pagando la fatica e manca di lucidità in ogni zona del campo.

Quagliarella
Quagliarella e Biglia in Lazio-Torino

Finora, le reti di Quagliarella sono state determinanti anche perché in campionato tutti i suoi compagni di reparto devono ancora sbloccarsi (eccezion fatta per Maxi Lopez,  a segno però soltanto dal dischetto contro il Carpi) Proprio dagli altri attaccanti arriva una buona notizia per Ventura: Belotti sembra sempre più al centro del gioco granata, il numero 9 sembra essere ormai entrato nei meccanismi del tecnico e anche contro la Lazio ha sfoderato una prestazione sufficiente, condita dalla solita grande generosità in fase di non possesso quando va sempre a pressare gli avversari.

Torino FC v AC Cesena - Serie A
L’esperienza di Maxi Lopez è necessaria in questo Torino

Per quanto riguarda Maxi Lopez, la sua esperienza è fondamentale per il Torino ed anche ieri ha avuto un buon impatto sulla partita, pur non potendo certamente fare miracoli. In questo momento la coppia Belotti-Maxi Lopez potrebbe rappresentare un validissimo tandem offensivo, che permetterebbe a Quagliarella di rifiatare e tornare nella miglior condizione; senza dimenticare il rapido Martinez: il numero 17 aspetta la propria occasione per mettersi in mostra, ma in questo momento nelle gerarchie è dietro ai tre compagni di reparto.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. robert - 1 anno fa

    Quagliarella è ora che attacchi le scarpe al chiodo insieme ad altri rincoglioniti e lasciare spazio ai giovani !!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Pimpa - 1 anno fa

    I vostri commenti sono entrambi da sottoscrivere;piuttosto mi chiedo se noi tifosi e i giornalisti di Toronews vediamo le stesse partite.
    Come si fa a dire che Belotti è sempre più al centro del gioco granata? Io lo farei giocare sempre,intendiamoci,fosse solo per far fruttare la cifra che ha speso Urbano,ma da qui a scrivere quanto sopra,ce ne passa.
    Di Quagliarella che vogliamo dire? Sembra che si stia parlando di chissà chi,ma si tratta di una normalissima punta che al massimo ha segnato 13 gol,via.
    Se si pensa che sia quella la punta da squadra che punta alla UEFA,lasciamo stare,via. Un minimo di obiettività ci vuole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ikhnos - 1 anno fa

    Ventura per essere troppo prudente è diventato un pavido. Una squadra che quando attacca segna non può sopportare di avere paura. Il passato del Mister come allenatore di squadre che non volevano retrocedere spiega la sua paura di perdere col suo tatticismo “di rimessa” sempre più prevedibile. Infatti i corridoi sulle fasce ultimamente sono sempre più chiusi! Con la Lazio , non siamo riusciti a fare un cross soprattutto con Bruno Perez.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Catlina - 1 anno fa

      …sarà anche un po che ormai non siamo più una sorpresa e hanno imparato ad affrontarci ..ad esempio sto giro palla difensivo. .una volta si scoprivano..ora aspettano anche loro e aspetta tu che aspetto io passano le partite. Specialmente le squadre piccole. Non puoi farlo con il carpi..li devi bombardarli..magari prendi un gol ma ne fai quattro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Catlina - 1 anno fa

    Ventura grazie di tutto ,ma a volte non capisco..penso che è almeno 4 partite che il 90% del mondo avrebbe messo titolari Maxi e Belotti…e invece no. Se non altro per provarli insieme e distribuire le forze. Penso ai 20 minuti con la fiore nel secondo tempo in cui attaccando seriamente abbiamo dimostrato di poter fare quello che vogliamo…invece sempre attendismo quasi a oltranza. Hai fatto tanto..fai ancora uno sforzo..dacci un toro più a testa bassa..ma non per una sconfitta, ma perché attacca..e rischia..e domina. .se poi perdiamo 4 a 3 cantiamo lo stesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy