Torino, Avelar è già imprescindibile: tempo di conferme a Verona

Torino, Avelar è già imprescindibile: tempo di conferme a Verona

Focus on / Grande operazione di mercato della dirigenza, il classe ’89 punta già a diventare un leader della squadra di Ventura

4 commenti
Avelar

Dopo la partita contro il Frosinone, il Toro e la Torino granata avevano intuito una cosa: Danilo Avelar è stato l’acquisto meno acclamato e più sottovalutato dell’ultima finestra di calciomercato. Al termine del match contro la Fiorentina ne hanno avuto la conferma.

LIETA SORPRESA – E’ così il terzino sinistro brasiliano ha già conquistato tutti: fisico, corsa, tecnica ma soprattutto tanti cross precisi hanno scandito le prime prestazioni in granata del classe ’89. Una lieta sorpresa per il Torino, che non annoverava un esterno mancino puro under 30 dai tempi di un certo Agostino Garofalo in Serie B nel 2011. Di ben altro spessore rispetto a quest’ultimo è sicuramente l’ex cagliaritano, autore di un assist in quel del Matusa e di una buonissima prestazione contro la Viola.

GIA’ PUNTO FERMO – Il ventiseienne è di fatto diventato un punto fermo della formazione di Ventura, un’insostituibile freccia per l’out mancino pronta ad essere nuovamente scagliata in occasione della prossima trasferta sul campo del Verona. Un grande traguardo per il primo acquisto estivo del club di via Arcivescovado, un traguardo raggiunto grazie alla fiducia ricevuta dal tecnico genovese e alle sue più che evidenti qualità tecnico-tattiche. Il Toro si è così sistemato anche sulla fascia sinistra, dove all’occorrenza può rispondere presente anche Molinaro.

Insomma, se da un lato è vero che dopo due giornate bisogna stare attenti a non trarre giudizi affrettati, dall’altro è altrettanto innegabile che stiamo parlando dell’ennesima ottima operazione conclusa con successo dalla dirigenza granata e di un interprete che, partita dopo partita, sta dimostrando di poter diventare un vero e proprio leader della squadra. Del presente e del futuro.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ToroShakty - 2 anni fa

    Una considerazione che Avelar e Zappacosta e Baselli sembrano persone serie con cui si possono programmare diverse stagioni. Meglio loro che un “fuoriclasse sopravvalutato” che vuol fare la prima donna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sergio Rossi - 2 anni fa

    Spesso e volentieri sono gli acquisti “silenziosi” quelli piu’ indovinati. Niente squilli di tromba, nienteb titoloni sulle prime pagine dei quotidiani sportivi, niente aperture su Sky e simili. Avelar al Toro lo sapevano soltanto il giocatore, la societa’ e noi tifosi, praticamente l’essenziale… I divi e le patacche riciclate, i cosiddetti cavalli di ritorno, li lasciamo agli altri, noi stiamo bene cosi’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ToroShakty - 2 anni fa

    Lo alternerei anche a Molinaro qualche volta che puo ancora dire la sua..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. PrivilegioGranata - 2 anni fa

    Io ho sempre sostenuto che Avelar fosse un signor acquisto.
    Si vedeva benissimo già durante i ritiri estivi e nelle amichevoli precampionato.
    Felice che il giocatore faccia vedere già da subito le sue qualità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy