Torino, Avelar, Obi e Farnerud: tristemente non ancora pronti

Torino, Avelar, Obi e Farnerud: tristemente non ancora pronti

I tre ritorni / Ventura pensa a una fascia sinistra fatta di giocatori rientranti da lunghi stop. Esito non soddisfacente

Joel Obi non ha convinto con la Primavera

Chi li ha visti giocare nelle recenti comparsate con la Primavera, difficilmente avrebbe pronosticato di vedere presto in campo Danilo Avelar e Joel Obi. Due dei rinforzi estivi su cui il Torino aveva puntato con forza, ma che si sono persi malamente tra infortuni, ricadute e contro-ricadute. Entrambi si sono infortunati a settembre, per poi sparire per lunghi tratti dalle rotazioni di Ventura: la partita di ieri ha detto che, come Alex Farnerud, devono ancora lavorare parecchio per diventare dei fattori di questo Torino.

TITOLARI A SORPRESA – Non giocavano titolari da un’eternità (Avelar dal 13 settembre, Obi dal 27 settembre); ma Ventura li ha riproposti entrambi sulla stessa fascia dal primo minuto contro il Chievo, prendendosi tutti i rischi del caso. Un po’ perché c’è bisogno di tutti e recuperare tre pedine è fondamentale all’interno di una rosa non certo lunghissima come quella del Torino, un po’ per l’emergenza causata dalle indisponibilità di Baselli e Acquah (ma c’erano comunque Silva, Molinaro e Vives in panchina).

Danilo Avelar in azione nel derby primavera - foto Fornero
Danilo Avelar in azione nel derby primavera – foto Fornero

MANCATO APPORTO – Non è andata benissimo. Il Torino da quella parte non ha mai spinto, Obi è finito fuori con la lingua a penzoloni al quarto d’ora della ripresa, mentre Avelar ha causato con un fallo davvero sciocco il rigore che ha regalato la vittoria a un Chievo che si è limitato a scartare il cioccolatino recapitato dal brasiliano. Lo stesso Farnerud, che mancava addirittura da aprile, può sorridere per il ritorno in campo dopo la seconda operazione in due anni al legamento crociato del ginocchio: cosa certamente non facile, e lo svedese si merita un applauso per questo. Altra cosa, però, è dire che il suo ingresso abbia influito sull’esito della gara.

I mesi che restano di questa grigia stagione saranno allora importanti anche per questi tre giocatori. Se non decisivi: anche loro, come tutti, si giocano un pezzo di futuro nel Torino. E ancora c’è molto da fare per poter rendersi protagonisti.

9 commenti

9 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ospunda - 2 anni fa

    Bastava vedere la cronaca infortuni per capire che Obi è un giocatore estremamente fragile (una rapida occhiata alla relativa pagina di transfermarkt, in 8 stagione tra i professionisti 571 giorni di infortunio): c’era così tanta necessità di prendere lui? Non me la sento di prendermela con Obi, con Avelar e con Farnerud: nessuno si infortuna apposta o fa controprestazioni imbarazzanti per dispetto. La squadra è stata assemblata male e questo sta venendo fuori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VenturaVattene - 2 anni fa

    ….ma se Cairo/Petrachi/Ventura volevano tre paracarri, potevano richiederli e comprarli direttamente all’A.N.A.S…..avrebbero speso molto meno…!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. RDS- toromaremmano - 2 anni fa

    Ma possibile che Ventura non si era accorto delle condizioni fisiche dei tre in questione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. fabrizio - 2 anni fa

    MA cacciare immediatemente i(L) preparatori atletici /fisioterapisti, dottori no?
    Evidentemente lo staff medico ed i preparatori atletici non sono all’altezza del loro compito, almeno in serie A

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata_91 - 2 anni fa

      Ma non sono gli stessi preparatori delle scorse stagioni?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fabrizio - 2 anni fa

        Se le fossero, quest’anno hanno evidentemente sbagliato tutto dato che siamo la squadra che corre meno i tutta la serie A.
        Oppure l’anno scorso hanno avuto una botta del suddetto culo.
        In ogni caso Farnerud era rotto pure l’anno scorso.
        Forse quest’anno abbiamo comprato due pezzi di cristallo di boemia (avelar e obi)
        e le pecche dello staff sono venute a galla.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Granata_91 - 2 anni fa

          Concordo pienamente con te! Però non mi pare che gli altri anni eravamo una squadra che correva molto, anzi..
          Quest’anno lo notiamo di più perché i risultati non stanno arrivando. Sicuramente lo staff atletico ci sta mettendo del suo, troppi infortuni muscolari (Obi, Bruno Peres, Acquah, Benassi, ecc.)..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Granata_91 - 2 anni fa

          Concordo pienamente con te! Però non mi pare che l’anno scorso eravamo una squadra che correva molto. Lo stiamo notando di più quest’anno perché non stanno arrivando i risultati. Certamente vanno rivisti un po’ lo staff atletico, visto i ripetuti infortuni muscolari (Obi, Bruno Peres, Benassi, Acquah, ecc)..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vezzefrem - 2 anni fa

    loro non sono ancora pronti ?? tutti gli altri invece si . SARA !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy