Torino-Bologna, prezzi speciali per la festa del papà

Torino-Bologna, prezzi speciali per la festa del papà

Promozione / Dopo la fortunata iniziativa per la festa della donna, il Torino decide di estenderla anche i papà

di Redazione Toro News

Il Torino, dopo aver festeggiato le donne con il Chievo, ha deciso di continuare le promozioni anche per la partita con il Bologna (sabato 16 marzo ore 20:30), durante la quale verrà celebrata in anticipo la festa del papà. La società ha previsto dunque un’iniziativa con prezzi specialissimi dedicati ai papà granata che vorranno assistere alla sfida Torino-Bologna in programma sabato 16 marzo alle ore 20.30: 5 euro in Curva Primavera, 10 euro nei Distinti Granata e in Tribuna Granata. E’ possibile acquistare i biglietti in promozione nei punti vendita o presso la biglietteria dello Stadio presentando il proprio documento di identità ed il documento e/o codice fiscale del figlio.  La promozione sarà soggetta a un numero limitato di posti e non sarà possibile effettuare il cambio nominativo, inoltre si legge nel comunicato che “la promozione è rivolta al papà, pertanto non sarà necessario acquistare il titolo per il figlio“. In Primavera sono previsti anche dei biglietti omaggio per gli Under 14, purché sia accompagnato dal padre. Tali tagliandi sono comunque di numero limitato

I prezzi dei tagliandi sono i seguenti:

  • 20 euro in Curva Maratona (10 euro per gli Under 16)
  • 20 euro in Curva Primavera (10 euro per gli Under 16)
  • 25 euro nei Distinti Granata (15 euro per gli Under 16)
  • 30 euro in Tribuna Granata (20 euro per gli Under 16)
  • 80 euro nelle Poltroncine Granata (40 euro per gli Under 16)
  • 200 euro in Tribuna Grande Torino (100 euro per gli Under 16)

 

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. apuano - 3 settimane fa

    vi posso fare un piccolo esempio da Apuano.il toro qui’ prese nello stesso anno Giovanni Francini e Dante Bertoneri da giovanili di squadre della zona il molicciara che manco so se esiste piu’.puntando sul secondo che era veramente un fenomeno ma i frutti li ha dati il primo.un altro esempio luca pastine oppure Mussi e Sordo ma se togliamo societa’ di riferimento come nel caso della mia zona come carrarese massese sarzanese o altre che competono a livelli professionistici ci scordiamo lo sviluppo di questi giocatori.si andra’ a comprare a fari spenti per il mondo e sopratutto in Africa senza niente togliere alle possibilita’ altrui si limitera’ le nostre.Ho tralasciato….Lorieri…Aliboni….Battistini…..Evani….tutti di nascita primi anni 60…gli almanacchi non mentono in quanto a dati…percio’ erano attivi negli anni 70 80 il calcio apuano era all apice e anche il calcio italiano.non penso che in italia non nascano piu’ campioni penso che le piccole societa’ non sono piu’ economicamente sostenibili infatti si chiede la retta al genitore…piu esse scompaiono meno abbiamo possibilita’ di trovare futuri giocatori.per il calcio moderno e’ meno costoso puntare su uno o piu’ stranieri.dobbiamo tornare a fare in modo che le piccole societa’ possano campare con poche spese.i milioni di euro della juve mi fanno ribrezzo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. apuano - 3 settimane fa

    in inghilterra non esistono under nel calcio professionistico casomai affiliazioni la loro coppa nazionale e’ uno spettacolo la nostra diventerebbe falsata e priva di senso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. apuano - 3 settimane fa

    vorrei aprire una discussione sull’utilizzo delle squadre under23 nei campionati inferiori….non potendo essere promosse in una lega pari alla squadra di riferimento la trovo una boiata fatta ad arte per mantenere il controllo del calcio e del buisness alle solite note.la serie c di quest anno falsata e’ uno scandalo.in italia abbiamo societa’ gloriose che hanno competuto ad ogni livello.avevamo una serie d che poteva competere con serie a della stragrande maggioranza dei paesi mondiali(20 anni fa)riducendo il calcio professionistico e semiprof.riduciamo la possibilita’ che in italia un calciatore divenga tale con le conseguenze sui Club superiori e sopratutto sulla nazionale.io chiedo a cairo invece di fare un under23 faccia un affiliazione con una societa’ in difficolta’ che possa portare un nuovo vigore alla societa’ e un esperienza ai giocatori che in un under non avrebbero.faccio il caso della massese che sta’ ormai retrocedendo in eccellenza ma ha fatto la B e la C per molti anni con un pubblico da 10000 sempre.con un Under diecimila te li sogni.w il toro w l’italia e il nostro calcio.affanculo il fottuto buisness gobbo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-14003131 - 3 settimane fa

    Ci sarò … eh già io ho l’abbonamento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jimmy - 3 settimane fa

    Ci sarò

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. apuano - 3 settimane fa

    ottime iniziative.credo che il toro abbia un bacino di utenza importante e sottovalutato rispetto alle stime .i risultati e le iniziative popolari non sono altro che un altro fiore all’occhiello di questa stagione.avanti cosi’ e forza toro sempre e comunque.facciamo in modo che si possa parlare sempre e ancora di piu’ di questa gloriosa societa’.AFFANCULO IL GOBBO TARDELLI.infiliamo ancora un paio di risultati e andiamo a incornare il fottuto sistema GOBBO.forza ragazzi,forza popolo granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Carlo - 3 settimane fa

      che ha detto, quel gobbo?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Immer - 3 settimane fa

    Forza Toro io ci sarò come sempre in primavera

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marchese del Grillo - 3 settimane fa

    Prima o poi riuscirò a vedere il Toro a Torino!!! Intanto mi organizzo per Frosinone, dove i prezzi sono tutt’altro che popolari, però!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-14171750 - 3 settimane fa

    Così abbiamo il 12 giocatore

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy