Torino, un Ansaldi così è un valore aggiunto: Miha ritrova un titolare fisso

Torino, un Ansaldi così è un valore aggiunto: Miha ritrova un titolare fisso

Focus on / L’assist per il gol di Falque è solo la ciliegina di una prestazione maiuscola

7 commenti

Nonostante non sia entrato nel tabellino dei marcatori, Cristian Ansaldi si può dire che ieri sia stato il valore aggiunto del Torino. Anche Sinisa Mihajlovic è dello stesso avviso: “Cristian per noi è un giocatore fondamentale, è molto bravo. Sino ad adesso non ha giocato quanto gli spettava perché non stava bene. È arrivato qua e si è subito trovato in difficoltà con i nostri allenamenti che sono molto intensi. Dopodiché ha avuto qualche problema fisico. Se sta bene adesso, giocherà”.

Le parole del tecnico granata, trovano riscontro anche sul campo. Il giocatore si è rivelato, al momento, il migliore della batteria di terzini che ha a disposizione il tecnico serbo e, se è in forma, sarà veramente difficile tenerlo in panchina, considerando anche la sua duttilità. Può giocare benissimo sia a destra che a sinistra. I pericoli per il Cagliari sono partiti tutti dalla sinistra, fascia dove ieri era impiegato, su quell’asse il terzino spesso ha dialogato con Ljajic o Iago Falque creando diversi grattacapi ai sardi. Sia in fase di spinta che d’interdizione, ieri l’ex Inter si è dimostrato un giocatore fondamentale per gli equilibri di questo Toro e nel 4-3-3 anche lui si è trovato più a suo agio.

Torino FC v Cagliari Calcio - Serie A

Con il 4-2-3-1, i terzini granata sono costretti ad avere un ruolo marginale in fase avanzata del gioco, in quanto sono costretti a stare in difesa per coprire gli spazi che si lasciano vuoti schierando quattro attaccanti ed avendo solo due uomini a centrocampo. Grazie al centrocampo a tre, ieri Ansaldi ha potuto spingere anche maggiormente in avanti fungendo in più di qualche occasione da centrocampista aggiunto, facendo valere le sue ottime qualità con i piedi e la sua visione di gioco che gli permettono di impostare le azioni.

LEGGI: Toro, i giocatori si tengono Mihajlovic: sono tutti intorno a lui

Grazie alla copertura che gli fornivano Baselli e Valdifiori in più di qualche occasione l’abbiamo visto sul fondo a crossare. E’ partito proprio dai suoi piedi il passaggio vincente per Iago, che ha permesso ai granata di pareggiare il match ed il terzino arriva a quota due assist, effettuati in questo campionato. Unico neo del match è il giallo che subisce al 41′ della prima frazione di gara ma non mette a rischio la sua presenza contro l’Inter, dato che si tratta solo della seconda ammonizione stagionale.

Si è pensato che potesse saltare la trasferta di domenica però nella ripresa, quando si è lamentato per un problema muscolare. La panchina si è subito messa in allerta, facendo scaldare Molinaro. Pure l’argentino però si è reso conto che ieri sera era in palla ed era fondamentale per gli equilibri della formazione granata, così ha stretto i denti ed è rimasto in campo sino alla fine, in un match che era importantissimo per tutta la squadra. Dimostrando che, dopo due mesi di permanenza nel capoluogo piemontese, ha già maturato un ottimo attaccamento alla maglia.

In settimana ci saranno degli accertamenti ma non dovrebbe essere nulla di grave. Anche perché dopo un inizio di stagione un po’ difficoltoso, Miha spera che adesso possa anche lui rendere al meglio e dare una mano a questo Toro; per centrare l’obbiettivo Europa League, confermato anche ieri dopo la partita da tutto il club granata e che, magari, con qualche infortunio in meno sarebbe ancora più vicino…

LEGGI: Torino, positivo il ritorno al 4-3-3: ora Miha che fa?

7 commenti

7 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13658046 - 3 settimane fa

    Dalle scommesse perse toglierei Martinez…Ci ha portato una bella plusvalenza. Direi che qui Petrachi ha rimediato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. CUORE GRANATA 44 - 3 settimane fa

    Concordo sul fatto che Ansaldi si stia dimostrando un ottimo acquisto. Nell’Inter era finito ai margini per una serie di infortuni e non per la sua qualità. Il Toro ci ha creduto e speriamo sia una “scommessa” vinta ma, mi pare ,non a costo zero. Se vogliamo dircela tutta il DS di scommesse ne ha toppate non poche( Gustavo,Remacle,Martinez,Iturbe,Carlao,Ajeti….e qui mi fermo ma potrei continuare). Per carità solo chi non lavora,forse, non commette errori…però” esageruma nen!”Se si vorrà alzare la famosa asticella credo che la Società dovrebbe puntare su un DS di maggior caratura.FVCG!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. FVCG'59 - 3 settimane fa

    Complimenti Cristian per la grande prestazione di ieri sera! Continua così perché ne abbiamo tanto bisogno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. stevetoro - 3 settimane fa

    un ottimo acquisto…forse il migliore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. granatissimo - 3 settimane fa

    Ancora una volta lodi lodi lodi al “signor fari spenti” Petrachi…Ultimo giorno di mercato: Zappacosta tra la sorpresa e l’impreparazione di tutto è in volo per Londra; c’è da trovare in poche ore un sostituto almeno da un punto di vista, è brutto da dire, “numerico”…Cairo ha in mano Rispoli del Palermo ma lui vira su Ansaldi e lo “impone” come acquisto…Risultato: a costo praticamente nullo ci ritroviamo un giocarore, d’accordo non più “verdissimo” ma forse più “funzionale” alla squadra sapendo fare benissimo entrambe le fasi ed essendo dotato di esperienza e “furbizia” non indiferrenti…E soprattutto, udite udite sa crossare!!! Io per ricordarmene uno su due piedi che al Toro lo sapesse fare devo andare indietro fino a…Policano! Chapeau!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ALESSANDRO 69 - 3 settimane fa

      Perfettamente d’accordo con te…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Filadelfia - 3 settimane fa

      D’accordo con te :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy