Torino-Cagliari: un buon pareggio, ma non una gara esaltante

Torino-Cagliari: un buon pareggio, ma non una gara esaltante

Alla luce di quanto visto è un pareggio che va bene a tutte e due le squadre. Momento positivo per El Kaddouri

I granata non riescono a centrare la quinta vittoria di fila e si devono accontentare di un punto, che per quanto faccia classifica, non entusiasma particolarmente, visto l’avversario incontrato, il Cagliari appunto, una delle squadre invischiate nella lotta per non retrocedere.

INSIDIA CAGLIARI – L’1-1 ottenuto contro i sardi non soddisfa pienamente dato che il Torino era reduce da quattro vittorie consecutive, ottenute contro squadre certamente superiori al Cagliari, questo è quello che dice l’attuale classifica di Serie A. Era prevedibile che prima o poi ci sarebbe stato un mezzo passo falso, ma è giusto riconoscere i meriti a un avversario che non era venuto certo all’Olimpico per far da spettatore non pagante. Addirittura la squadra di Zola, nella sua prima avanzata verso l’area granata, è riuscita subito ad andare a segno con un gran gol di Donsah, per lui secondo centro nel massimo campionato, e nonostante l’immediato pareggio di El Kaddouri un minuto più tardi, è parsa sempre della partita. L’unico rimprovero da muovere ai ragazzi di Ventura è la mancanza di cattiveria sotto porta dei vari Darmian e Quagliarella, che nella ripresa si sono divorati il gol della possibile vittoria, complici due strepitosi interventi del portiere serbo Brkic.

FATTORE EL KADDOURI – Momento d’oro quello del centrocampista marocchino El Kaddouri, a segno per la seconda volta consecutiva. Dopo Verona, subito il Cagliari, per un gol che è valso l’immediato pareggio. Ventesima presenza per lui dunque condita da due reti importanti e ora il tecnico Ventura si aspetta che il centrocampista granata possa di nuovo ripetersi già giovedì 19 febbraio in Europa League contro l’Athletic Bilbao. Non sarà facile per i granata superare la compagine basca, ma con un El Kaddouri così è lecito sognare.

CONFRONTO CON L’ANDATA – Rispetto alla quarta giornata, quando il Torino fece visita al Cagliari al Sant’Elia, questo pareggio parrebbe non soddisfare tutti. Anche in quella circostanza i granata furono costretti a inseguire a causa del gol di Sau dopo appena dieci minuti, ma le prodezze di Glik e Quagliarella consentirono al Toro di tornare a casa con l’intera posta in palio. Per quest’anno dunque una vittoria e un pareggio contro il Cagliari che equivalgono a ben quattro punti sui sei disponibili, numeri non certo da sottovalutare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy