Torino-Atalanta, per Miha è un crocevia: i pareggi non bastano più

Torino-Atalanta, per Miha è un crocevia: i pareggi non bastano più

Verso il match / Un inizio di campionato sotto le aspettative non ha ridimensionato gli obiettivi delle due squadre: entrambe vogliono il settimo posto

8 commenti

Erano in molti a puntare su di loro a inizio stagione per un posto in Europa League. Ma ora sono lì, al decimo e all’undicesimo posto. Torino e Atalanta si auguravano forse una prima fase di stagione differente: partite a inizio campionato con una valigia colma di ambizioni e speranze, ma ridimensionate da risultati non esaltanti. Il piazzamento a metà classifica, senza dubbio, è maggiormente accettabile e coerente con le aspettative di inizio stagione per l’Atalanta, che – dopo la scorsa, storica annata – ha il mai facile compito di gestire il doppio impegno campionato-Europa League. Il Toro, invece, ha perso qualche punto di troppo per strada. Soprattutto i match contro Verona e Chievo sono lì, ricordi dolenti di vittorie che erano alla portata e sono sfumate in malo modo.

STAGIONE INSIPIDA – Il campionato è ancora lungo, sicuramente, ma il match di sabato sera sa di crocevia importante della stagione granata. Il Toro affronterà l’Atalanta di Gasperini, una squadra ormai rodata e con meccanismi di gioco ben consolidati, che non farà certo da vittima sacrificale e proverà a giocarsi le sue carte, perchè il sogno di una seconda qualificazione europea non è ancora abbandonato, anzi. Ma per il Torino, reduce da tre pareggi consecutivi, ora c’è l’obbligo di cercare una svolta per dare un’impennata di entusiasmo alle ambizioni di una stagione che arrivati a dicembre non è ancora decollata.

Serie A, la classifica

BASTA PAREGGI – La squadra di Mihajlovic è quella che ha raccolto più segni X (ben sette), ma contro i bergamaschi, i granata dovranno tentare di raccogliere il ‘bottino pieno’ per scavalcare in classifica, oltre alla stessa Atalanta, anche Chievo e Bologna; rimanendo così attaccati alla corsa al settimo posto, che viceversa rischierebbe di allontanarsi notevolmente ben prima della fine del girone di andata. Considerando che i due successivi impegni – a Roma contro la Lazio e in casa contro il Napoli – lo vedranno partire di certo sfavorito nei pronostici, il Toro ora non può lasciare punti per strada. Torino-Atalanta è un crocevia stagionale: i punti iniziano a pesare e Mihajlovic si gioca molto.

8 commenti

8 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. rossogranata - 1 settimana fa

    Le altre squadre i giocatori fuori forma non li mettono titolari, invece noi, e sono è già più di un mese che Niang ma anche Belotti continuano a darci prestazioni negative (per non dire altro), mentre abbiamo visto col Carpi, in soli 15 minuti, di che pasta è fatto Edera( quasi sempre messo in panchina), ma anche Bonifazi e Lyanco hanno dimostrato tutto il loro valore da titolari. Siamo in balia di un allenatore “lunatico ” che con la rosa di giocatori a disposizione quest’anno poteva portare la squadra al livello della Sampdoria e invece le sue mattate di cambiare schemi, ogni settimana ci riduce sempre a fare prestazioni brutte e inqualificabili
    Quanto tempo deve durare questa storia? Signor Cairo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Filadelfia - 1 settimana fa

    Per avere qualche punto in più bastava tenere Maxi Lopez al posto di Sadiq. Le difficoltà e le precarie condizioni fisiche di Belotti sarebbero state sopperite da Maxi Lopez. Ma qualcuno ha deciso che dovevamo sbarazzarcene. Evidente che Maxi Lopez non è un SignorSì. Ma un Signor giocatore. E io lo rimpiango.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto Fava - 1 settimana fa

      Anche questa volta sono d’accordo con te.
      Devo cominciare a preoccuparmi ?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. BAVARO GRANATA - 1 settimana fa

    certo che in confronto tra Gasperini e il serbo è impietoso ………….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. user-13691363 - 1 settimana fa

    Buongiorno a tutti, sono nuovo iscritto della piattaforma ma vi ho letti per molto tempo, non so che nickname io abbia perchè non ho capito come cambiarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. prawn - 1 settimana fa

      Prova ad andare su gazzanet..
      Non so come mai ora generi nicknames a caso…
      Benvenuto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. MarchigianoGranata - 1 settimana fa

      Anche io ci sono da poco ma, da come può leggere, il nickname sono riuscito a metterlo.
      Il suo invece sarebbe da giocare al lotto:
      1-3-69-13-63. Magari ci scappa una bella vincita. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. user-13691363 - 1 settimana fa

    Buongiorno a tutti, sono nuovo iscritto della piattaforma ma vi ho letti per molto tempo, non so che nickname io abbia perchè non ho capito come cambiarlo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy