Torino, chi gioca contro la Samp? Può tornare Meité, duello Moretti-Djidji. E davanti…

Torino, chi gioca contro la Samp? Può tornare Meité, duello Moretti-Djidji. E davanti…

Verso il match / In difesa ballottaggio Djidji-Moretti, mentre in avanti Zaza al posto di Iago non dovesse recuperare

di Roberto Ugliono

MODULO

GettyImages-1134100338-min
Fiorentina-Torino, Walter Mazzarri

Il pareggio contro la Fiorentina è già praticamente da archiviare, perché la testa di Mazzarri e i suoi ragazzi è rivolta al turno infrasettimanale contro la Sampdoria di mister Giampaolo. Dovrebbe essere confermato il consueto 3-5-2 contro i blucerchiati. Si giocherà mercoledì alle ore 21 all’Olimpico Grande Torino, sarà imprescindibile portare a casa tre punti per il Torino.

CONTINUA A LEGGERE

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 settimane fa

    In difesa i Quattro Moschettieri: Sirigu, Izzo, Nkoulou, Moretti.
    Unico dubbio: che Moretti possa reggere ai suoi alti livelli per 3 partite in una settimana. Ne ha già fatti tanti di miracoli.. Speriamo!
    Djidji è semi-infortunato e per ora deve ancora crescere molto; Ferigra è infortunato pure lui.
    A centrocampo insostituibili Rincon e Baselli, ovviamente.
    Poi Lukic, meglio in questo momento di Meité (peraltro unica riserva).
    Laterali De Silvestri ed Ansaldi (qui senza cambi possibili).
    Tutto sempre troppo scontato.
    La novità io la cercherei in attacco: perché non provare per una volta, una volta sola, la coppia Belotti-Parigini?
    Giovani, forti, robusti, veloci, motivati, imprevedibili..
    Finalmente una novità!
    Una novità che potrebbe spiazzare gli avversari, avvezzi al nostro solito gioco scontato che li facilita, e agli stessi medesimi uomini.
    Per me il più grosso errore è stata la “panchina corta”: temo che la stiamo pagando.
    Quali le alternative?
    – Falque infortunato (e non al massimo da settimane)
    – Zaza spaesato e frastornato, con le “pile da ricaricare”.
    – Berenguer il Jolly, pronto a subentrare al compagno più stanco o meno brillante.
    Lo spagnolo quasi ogni settimana è sceso in campo, ma non è mai stato incisivo, né determinante: troppo poco convinto e convincente.
    A mio avviso il più grosso errore è stata la “panchina corta”: gli uomini sono contati.
    Sempre gli stessi, stanchi o infortunati o fuori forma.
    Mi ripeto: non ci sono mai novità che possano spiazzare gli avversari.
    Quando Mazzarri si lascerà andare ad un po’ di fantasia?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ALESSANDRO FIENAURI - 3 settimane fa

    Ma scusate BASTA con zaza – errare e’ umano perseverare e’ diabolico -perche’ non mettiamo Parigini, un saluto e a Moreno Longo per me e’ un buon allenatore anche da Toro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-14036712 - 3 settimane fa

    Mercoledì gioca Moretti e sabato a Parma Djidji, per il fatto che l’ottimo Emiliano ha 37 anni e non può giocare 3 partite in 6 giorni. In luogo di Falque ho il forte presentimento che il mister schieri dall’inizio Baselli più avanzato col supporto di Meite’ e poi spazio nella ripresa a Berenguer e Zaza. Riepilogando:Sirigu, De Silvestri, Izzo, N’Koulou, Moretti, Ansaldi, Lukic, Rincon, Meite’, Baselli ed il Gallo. SEMPRE FORZA TORO!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Oni - 3 settimane fa

    Zazaaaaaaaaaaaaaa
    Ma basta e un bidone non sa tenere una palla non sa stopparla di testa lasciamo perdere e nullo ma come si fa a farlo giocare uno così neanche in b gioca in 30 partite 2 gol io mi chiedo perche il povero parigini ha avuto 3 4 possibilità e lui 30 piuttosto di far giocare lui metti damascan o rauti forse gli stop li sanno fare io questo allenatore non lo capisco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. renato - 3 settimane fa

    Ballottaggio tra Moretti e Djidji? Qualcuno per caso ha dei dubbi in proposito? Spero proprio di no!
    Per quanto riguarda Meité sarà meglio lasciarlo perdere per un po’, sperando che nel frattempo si metta a correre e impari a non addormentarsi quando ha la palla tra i piedi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. granatadellabassa - 3 settimane fa

    Io metterei Berenguer dal primo minuto: con Iago infortunato avremo due centravanti veri in aerea e quindi se arriva qualche cross decente è meglio.
    Poi, dato che sono entrambi in diffida, lascerei in panchina uno tra Lukic e Baselli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. michelebrillada@gmail.com - 3 settimane fa

    magari lo fa giocare al posto dell’unico centrocampista capace che è lukic speriamo vada via in fretta mister porte chiuse la filadelfia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. SiculoGranataSempre - 3 settimane fa

    3-5-2 certo. Dobbiamo difendere l’ottavo posto con i denti!!!
    Mai come ora serve squadra più spregiudicata, senza problema di scelta del terzo centrale, con Lollo e Ansaldi a fare i terzini, centrocampo a 3 con approccio conservativo, attacco a 3 vero.
    Berenguer, Belotti Falque/Parigini. Sanno cambiare quando serve in un 433? Almeno all’inizio per tentare di fare gol e non prenderne?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy