Torino-Chievo, la partita degli ex: riecco Meggiorini e Sorrentino

Torino-Chievo, la partita degli ex: riecco Meggiorini e Sorrentino

Ex attuali / Sia nella squadra granata che in quella scaligera ci sono giocatori che hanno avuto un passato importante nell’altra squadra, non ultimo Riccardo Meggiorini

Il Torino e il Chievo Verona si affronteranno il prossimo sabato, allo stadio Grande Torino: la squadra granata cercherà di difendere la sua imbattibilità tra le mura amiche, tentando di vincere la terza partita consecutiva. Nelle formazioni di Toro e Chievo ci saranno dei giocatori che hanno avuto un passato nella squadra avversaria, e che possono essere delle mine vaganti per i classici “gol dell’ex”. Ma andiamo a vedere quali sono i giocatori che avranno uno stimolo in più per fare meglio nella partita di anticipo di sabato.

TORINO – Dal lato granata troviamo un solo giocatore con un passato scaligero, ovvero Maxi Lopez: l’attaccante ora in forza al Toro è stato al Chievo Verona appena prima di passare alla squadra granata, per circa mezza stagione. Infatti l’argentino è rimasto a Verona per la stagione 2014/2015 per soli sei mesi prima di approdare a Torino, squadra in cui ha impressionato fino dal primo match.

CHIEVO VERONA – Dal lato scaligero troviamo diversi giocatori con un passato granata: il giocatore con un passato molto datato è l’estremo difensore Stefano Sorrentino, che al Torino ha passato una sola stagione (1998/1999), mentre al Chievo è rimasto per diverso tempo – dal 2008 al 2013, per poi tornare quest’anno. In più troviamo un attaccante scaligero che ha avuto un trascorso granata piuttosto recente, come Riccardo Meggiorini: con il Toro, infatti, ha passato due stagioni, dal 2012 al 2014, segnando solamente 7 gol, ma mettendo un grande impegno in ogni partita; dopo l’esperienza al Toro è passato al Chievo Verona. Non molto recente fu il passato di Valter Birsa in granata, invece: solo una stagione (2012-2013) per lui con la maglia del Torino, in prestito. Al Chievo è approdato nel 2014.

Infine troviamo due giocatori che hanno due età molto differenti e due passati per nulla in comune, se non un trascorso al Toro in periodi diversi: parliamo di Sergio Pellissier, cresciuto nelle giovanili del Toro e in granata per due stagioni (1996-1998), e Vittorio Parigini, che arriva direttamente dalla Primavera del Torino e che, non essendo nei piani di Mihajlovic, è stato girato in prestito alla squadra scaligera per permettergli di fare esperienza in Serie A.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Leojunior - 2 settimane fa

    Sorrentino un solo anno a Torino nel ’99???? e in che squadra giocava fino al 2004??? Bah prima di scrivere articoli bisognerebbe essere informati. Un po come il “giornalista” che su questo SIto sosteneva che Mondonico dopo Amsterdam non aveva piu fatto le Coppe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VecchiaQuercia52 - 2 settimane fa

    Poi, se quella di Vittorio Parigini al Chievo si può chiamare ESPERIENZA in Serie A, mi mangio un bue. Ha totalizzato meno di 45′ in tutto. Non sarebbe meglio richiamarlo a Gennaio e girarlo magari a qualche altra squadra, se non addirittura riprenderlo in rosa?

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. VecchiaQuercia52 - 2 settimane fa

    Se penso che abbiamo fatto partire per scadenza di contratto Riccardo Meggiorini e ci siamo tenuti invece due pippe come Barreto e Larrondo mi metto le mani nei pochi capelli che mi restano.

    Ma un poco di lungimiranza da parte di mister Libidine e del DS più bravo nel 2016, NO????

    FVCG

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy