Torino, con Di Bello trascorsi brevi, ma positivi

Torino, con Di Bello trascorsi brevi, ma positivi

Il 23esimo in campo / Solo due partite con l’arbitro pugliese, altrettante le vittorie. Così anche il Napoli

1 Commento
Arbitro

Napoli-Torino, programmata per la sera dell’Epifania, sarà la terza sfida in cui i granata incontreranno sulla propria strada Marco Di Bello, direttore di gara originario di Brindisi. Nei due match precedenti sono arrivate altrettante vittorie: la prima in Serie B, nel primo anno di gestione Ventura: i granata superarono per 2-1 il Crotone, con le reti di Glik e Sgrigna e le distanze accorciate dal rigore di Calil.

Ma il match di maggior rilievo è certamente Torino-Siena 3-2 del gennaio 2013: poco meno di tre anni fa i granata furono protagonisti di una partita pazzesca, in cui, dopo essere tornati negli spogliatoi sul 3-1 (Brighi, Bianchi e Cerci segnarono da una parte, Reginaldo dall’altra), subirono una ripresa fuoriosa da parte dei bianconeri, che prima accorciarono con Paolucci e poi, al 89′, si trovarono sul dischetto la palla del 3-3. Fu Alessandro Rosina, ex di turno, a sbagliare il rigore (concesso in maniera ineccepibile) e a concedere al Toro tre punti più sudati del previsto.

di bello
Il calcio di rigore di Rosina si spegne sul fondo

Anche il Napoli vanta solo due precedenti con Di Bello, entrambi datati 2014-2015: i partenopei si imposero sul Parma (2-0, Zapata e Mertens) e sull’Udinese (3-1, Mertens, Gabbadini e un autogol di Théréau parte, lo stesso Théréau dall’altra). Anche per gli azzurri, dunque, un bilancio di due vittorie. Qualcuno mercoledì dovrà dire addio al percorso perfetto.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Torquemada - 2 anni fa

    …adesso che ho letto quest’articoloe le sue “statistiche da bar dello sport” mi sento molto più tranquillo e realizzato…!!!!

    Ma va’ a da via i ciap…!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy