Torino, contro il Pisa per credere nella Coppa Italia e ritrovare il gioco

Torino, contro il Pisa per credere nella Coppa Italia e ritrovare il gioco

Verso il match / Se le possibilità dei granata di vincere un trofeo sono poche, quest’anno, sicuramente il trofeo nazionale risulta molto appetitoso per la squadra di Miha

Dopo la vittoria difficile contro il Chievo Verona per 2-1, il Torino torna di nuovo in campo, sempre allo stadio Grande Torino: sul terreno del capoluogo piemontese si svolgerà il match tra i granata e il Pisa di Gennaro Gattuso, squadra di Serie B che verrà a contendersi il passaggio agli ottavi di finale in Coppa Italia. La partita dovrebbe essere, sulla carta, ai limiti della formalità, ma primo comandamento in qualsiasi competizione è “mai sottovalutare l’avversario”: la squadra di Gattuso arriva da un momento non facile del proprio campionato, nonostante la recente vittoria contro il Trapani di Cosmi per 1-0, ma non per questo la vittoria sarà una pratica semplice e rapida da sbrigare.

VOGLIA DI COPPA – Ma il Torino, non si può negare, ha dimostrato grandi potenzialità in questa prima parte di stagione, e se vuole continuare ad avere risultati positivi ha bisogno di battere il Pisa, per accrescere anche il morale ma, soprattutto, per continuare un importante percorso in Coppa Italia. Il trofeo nazionale è, infatti, uno degli obiettivi possibili per la squadra granata: sebbene ci siano da affrontare squadre ben organizzate, può essere alla portata della squadra di Sinisa Mihajlovic la conquista della Coppa Italia, che sarebbe un traguardo a dir poco storico. Perciò battere il Pisa non solo è cruciale, ma è anche fondamentale per poter avanzare fino agli ottavi, dove ci sarebbe il Milan ad aspettare i granata.

RITROVARSI – Ma la partita contro il Pisa sarà importante e da non sbagliare anche dal punto di vista del gioco del Torino: infatti, nelle ultime partite di campionato, la squadra di Mihajlovic si è aggiudicata l’incontro (contro Crotone e Chievo Verona), ma ha espresso un calcio di una qualità inferiore rispetto a quello mostrato nelle primissime battute del campionato. Perciò, nel match contro la squadra di Gattuso, un obiettivo sicuro per la squadra granata sarà quello di cercare di ritrovare la propria personalità e la propria unità di squadra, che è andata calando nelle ultime giornate di Serie A.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. osvaldo - 6 giorni fa

    Credo che bisogna fare un tour nover molto ampio,poichè nelle ultime 2 di campionato ho visto la squadra un po stanca (di testa e di gamba).
    Mi picerebbe veder schierate le cosidette seconde linee con questa FORMAZIONE:
    PADELLI – DE SILVESTRE – MORETTI – BOVO – AJETI – ACQUAH – LUKIC – OBI – MARTINEZ LOPEZ – BOYE (ARAMU),prontI all’occorrenza a qualche cambio in caso di necessità dopo il 10° minuto del 2° tempo.
    Forza ragazzi che ce la facciamo!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. paolo66 - 6 giorni fa

      sono d’accordo, battiamo il pisa e andiamo a milano a prenderci la rivincita

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy