Torino davanti alla Juve al derby: non accadeva dal ’93/94

Torino davanti alla Juve al derby: non accadeva dal ’93/94

Derby della Mole / Era la settima giornata di campionato e i granata di Mondonico arrivavano al derby a +1 sui rivali bianconeri

Il Torino si affaccia all’undicesima giornata di campionato con 15 punti, tre in più dell’avversario che si troverà di fronte sabato: quella Juventus campione d’Italia e vice campione d’Europa, ferma a 12 misure in classifica. Una formazione, quella granata, che ha racimolato comunque solamente 2 punti nelle ultime 4 partite, e vuole ricominciare a vincere proprio nel derby contro la Juventus.

Il Toro arriva dunque al Derby della Mole in vantaggio sui cugini bianconeri, e questo non accadeva dalla stagione 93/94, più di vent’anni fa. Allora, i granata di Emiliano Mondonico, reduci dalla vittoria in Coppa Italia dell’anno precedente, arrivarono alla stracittadina della settima giornata con nove punti in classifica, a +1 sui rivali della Juventus. Dopo aver battuto il Genoa alla sesta di campionato grazie ad una doppietta di Silenzi, la truppa granata era decisa a migliorare ulteriormente il quarto posto in classifica vincendo il derby del 3 ottobre 1993. La partita fu rocambolesca: Conte portò in vantaggio i bianconeri,  Fortunato al 13’ fece già 1-1, e prima del duplice fischio ci fu tempo per il nuovo vantaggio della Juve con Moller, e per l’immediato pareggio granata di Sergio. Nella ripresa, poi, i padroni di casa bianconeri chiusero definitivamente i conti grazie a Kholer, che a 10’ dalla fine beffò la squadra di Mondonico, chiudendoe la partita sul 3-2 finale.

Quella Juventus, dunque, vincendo il derby, superò il Toro di due lunghezze, con i granata che termineranno la stagione con un comunque soddisfacente ottavo posto. Sabato, un altro capitolo di storia si aggiunge all’imponente annalistica della stracittadina taurinense: per il Toro di Ventura c’è la voglia di allungare ulteriormente sui cugini, entrando di fatto nella storia del derby della Mole.

Mario Gago – Lorenzo Bonansea

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy