Torino: debellare i gol a distanza ravvicinata è un obbligo già con la Fiorentina

Torino: debellare i gol a distanza ravvicinata è un obbligo già con la Fiorentina

Approfondimento / I granata subiscono troppe reti dopo averne segnata una: l’ultimo caso proprio contro la Roma

Il Torino dovrà affrontare, nel pomeriggio di  domani, la Fiorentina, squadra tosta tecnicamente e preparata tatticamente: i granata arrivano al match con una buona dose di fiducia, a causa del successo contro la Roma di Luciano Spalletti di appena una settimana fa. Tuttavia, nonostante il risultato più che incoraggiante, ci sono ancora dei fattori su cui lavorare per migliorare le prestazioni della squadra, che non è ancora una macchina perfetta ma va controllata e gestita da Sinisa Mihajlovic, che ha cercato di andare in questa direzione. Uno dei problemi da risolvere è ancora quello del gol subito a distanza ravvicinata da una rete del Torino.

DAL MILAN… – Il primo caso in ordine di tempo è stato contro il Milan nella prima giornata di campionato, che i granata persero per 3-2: dopo il gol di Belotti che pareggiò momentaneamente la sfida (punteggio di 1-1), passarono poco più di due minuti e la squadra rossonera si trovò di nuovo in vantaggio a causa di una svista difensiva che favorì Bacca. Anche nella partita successiva, quella contro il Bologna che terminò con una roboante vittoria granata per 5-1, ci fu lo sesso episodio: Belotti porta in vantaggio il Torino, ma esattamente quattro minuti dopo Baselli perde un brutto pallone a centrocampo che favorisce l’inserimento di Taider, il quale va a concludere a rete pareggiando momentaneamente i conti.

Atalanta BC v FC Torino - Serie A

…ALLA ROMA – Anche contro l’Atalanta il Torino fu protagonista dello stesso evento: Iago Falque sblocca una difficile partita su calcio di punizione, portando avanti la squadra di Mihajlovic, ma passano appena due minuti e gli orobici riescono a pareggiare grazie al gol di Masiello maturato su un’azione di palla inattiva, un calcio d’angolo. Ed infine si arriva alla Roma, partita in cui granata sono stati sempre in vantaggio dal minuto 8 in poi: però, anche in occasione del match contro i capitolini, si è verificata la stessa situazione. Dopo la rete di Iago Falque sul calcio di rigore procurato da Belotti, passano due minuti appena e De Silvestri colpisce Perotti in area, dando la possibilità a Totti di riaprire il match.

Contro la Fiorentina andrà debellata questa cattiva abitudine granata, che ha causato anche episodi alquanto sfavorevoli quest’anno e, già nel match contro una squadra come la Fiorentina, va assolutamente debellata, per permettere al Toro di gestire un vantaggio o un pareggio nel migliore dei modi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy