Torino, domani sera una sfida ad eliminazione diretta

Torino, domani sera una sfida ad eliminazione diretta

Verso Genoa-Torino / Senza una vittoria i granata sarebbero quasi spacciati. Ma il Toro quest’anno non ha quasi mai fallito le sfide chiave

Commenta per primo!

Dopo le partite di Europa League e il Derby della Mole domani sera la stagione del Torino vivrà un altro scontro cruciale, una sfida da tutto o niente che potrebbe segnare il destino del campionato: la trasferta di Genova è per la squadra di Ventura l’ultima chiamata per tenere vivo il sogno di una nuova qualificazione in Europa League.

STAGIONE SUPER IN OGNI CASO – Diciamo subito che fallire la qualificazione europea non toglierebbe assolutamente nulla ad una stagione che per il Torino è stata da incorniciare con la grande cavalcata europea, i 12 risultati utili consecutivi, la vittoria a San Siro contro l’Inter che mancava dal 1988e soprattutto il trionfo nel derby atteso da 20 anni. Proprio dopo lo strepitoso girone di ritorno realizzato da Glik e compagni, con una rimonta che a gennaio nessuno pensava possibile, sarebbe però un peccato gettare la spugna a pochi passi dalla linea di arrivo. Chiaro, anche 4 vittorie in teoria potrebbero non bastare per assicurarsi l’Europa, ma il Toro ha il dovere di provare a conquistare 12 punti in queste ultime partite per tenere vivo un sogno che è stato reso possibile dallo straordinario lavoro svolto da allenatore e giocatori in questi ultimi mesi.

SCONTRO DIRETTO – A Genova servirà un atteggiamento ben diverso da quello mostrato mercoledì, quando il Torino è apparso per almeno un’ora di partita distratto e inconcludente. I rossoblù hanno fatto molto bene nelle ultime settimane e anche nell’ultima gara hanno perso contro la Roma in trasferta senza però demeritare e restando in partita fino all’ultimo minuto. Con la Sampdoria che sta rallentando e l’Inter che ha un calendario estremamente ostico solo la Fiorentina tra le rivali del Torino per il quinto e sesto posto appare realisticamente irraggiungibile. Quella contro il Genoa è una specie di spareggio perché al Toro servirebbe solo la vittoria, ma i granata quest’anno non hanno quasi mai steccato le partite importanti per cui ci sono tutti i presupposti per essere ottimisti.

LICENZA UEFA – Ci sono poi le questioni legate alla licenza Uefa, che potrebbero portare alla non partecipazione del Genoa alle coppe europee nella stagione 2015/2016, esattamente come capitò lo scorso anno al Parma. In questo caso si potrebbe nuovamente accedere all’Europa arrivando settimi dietro al Genoa. Questi ragionamenti sono comunque prematuri, serve vincere lunedì sera per continuare a sperare; il Torino ci può riuscire, l’importante è entrare in campo determinati come a Bilbao o nel derby: quel Toro non è inferiore a nessuno.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy