Torino, è il momento di porre fine alla saga degli errori

Torino, è il momento di porre fine alla saga degli errori

A Mente Fredda / La sconditta brucia ancora ai granata, ma gli errori individuali vanno eliminati per evitare di compromettere le gare granata

Il Torino è incappato nella seconda sconfitta stagionale in tre partite di campionato, rimanendo così a soli tre punti in classifica: ma se i granata hanno totalizzato soltanto una vittoria (contro il Bologna di Donadoni), è stato a causa di alcuni errori che si sono ripresentati come una costante nelle partite del Toro, ma che vanno subito eliminati per evitare di compromettere il risultato della stagione appena cominciata. Gli errori di cui si parla sono ovviamente quelli individuali, che si possono trovare in ognuna delle tre partite disputate dai granata nel massimo campionato italiano.

DAL MILAN… – Nel match contro il Milan di Vincenzo Montella nella giornata di esordio, il Torino si è tirato la zappa sui piedi per ben tre volte, incappando in errori assolutamente evitabili ma che hanno costretto i granata ad uscire dallo stadio di San Siro a mani vuote: il primo gol di Bacca infatti è causato da una gravissima disattenzione di Molinaro, che non copre Ignazio Abate sull’apertura di Niang. Sul secondo gol di Bacca è bravo sempre Niang ad inventarsi un assist col mancino, ma in quel caso manca la copertura di Moretti sull’attaccante colombiano. E per conlcudere quella partita, Obi commette un fallo ai limiti dell’incredibile su Bonaventura, regalando così il gol del momentaneo 3-1 ai rossoneri.

AC Milan v FC Torino - Serie A

…AL BOLOGNA E ALL’ATALANTA – Ma la catena di errori non si è interrotta dopo la lezione alla Scala del calcio, anzi, si è ripresentata anche nelle due partite seguenti: contro il Bologna fu indolore l’errore palese a centrocampo di Baselli, perché il gol di Taider fu soltanto una comparsa nella cinquina granata, mentre determinanti sono stati gli errori contro l’Atalanta. Dopo il vantaggio del Torino, Hart effettua un’uscita assai rivedibile da calcio d’angolo, che ha annullato subito il gol di Iago Falque. Al minuto 81 è poi di De Silvestri l’errore grave, che commette un fallo ingenuo ai danni del Papu Gomez, che era diventato innocuo dopo il primo intervento del difensore: a nulla serviva allungare la gamba subito dopo, che ha condannato il Torino a subire il gol di Kessié dagli undici metri.

26 commenti

26 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tenente Sheridan - 10 mesi fa

    Prova

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ater64 - 10 mesi fa

    l unica colpa di sinisa è aver abbozzato alle malefatte di quei due . cito Bielsa e non aggiungo altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Ater64 - 10 mesi fa

    Nessuno fa il conto di come è cambiata la squadra dal pre ritiro di Bormio a oggi . Sfido chiunque a cancellare 5 anni di retropassaggi in un mese , mentre via via cambiavano i giocatori . Onesti dilettanti in luogo di gente come maski e peres. E le colpe sarebbero di sinisa o di chi ha fatto un mercato degno di zelig?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 10 mesi fa

      Ma perchè lo smantellamento a 10 gg dalla fine del mercato lo ha deciso Cairo/Petrachi ho il nostro grande mister. Ha fatto tutta la preparazione e le amichevoli con la vecchia squadra tranne Falque e bimbocattivo e poi si è deciso a dire che andava cambiato mezzo mondo!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. sysma_558 - 10 mesi fa

        sorry per la h di troppo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. spartaco - 10 mesi fa

    Ricordo perfettamente che, pochissimi anni fa, quando passavamo più tempo in B che in A, il “sogno” di molti era quello di poter assomigliare almeno un po’ all’Udinese di Pozzo.

    Ecco, oggi siamo meglio dell’Udinese di Pozzo. Facciamo crescere sconosciuti che poi vengono rivenduti a caro prezzo, creando plusvalenze che consentono alla società di resistere decorosamente in seria A, togliendosi, di tanto in tanto, qualche soddisfazione. Ci siamo riusciti nel momento in cui abbiamo affidato la squadra a un allenatore che sa fare il suo mestiere come Ventura, al quale è stato dato quell’incarico, che lui ha svolto alla perfezione. Come in quasi tutta la storia di Ventura, negli anni sono passati giovani sconosciuti che lui ha fatto diventare ottimi affari per la società, che li ha rivenduti a caro prezzo, un prezzo decisamente superiore al loro reale valore.

    Però a quel punto noi volevamo di più, perchè una volta diventati l’Udinese, adesso vogliamo essere una squadra stabilmente in zona EL.

    Adesso abbiamo Mihailovic, che sicuramente incarna di più certi valori “da Toro”, ma che non è affatto detto sia capace di gestire al meglio una squadra. Adesso ci buttiamo tutti in attacco e spavaldamente mettiamo in campo un 4-2-4 in trasferta, perché il pari non ci basta mai, anche in una partita dove metà di quelli in campo aveva finito le energie già a inizio 2° tempo. Bisogna correre e morire sul campo, perché siamo il Toro. Ci capiterà di vincere come contro il Bologna e di perdere come contro l’Atalanta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. sysma_558 - 10 mesi fa

    Gli errori individuali spesso sono figli di un collettivo che non gira a dovere. Bisognerebbe correggere l’errore di partenza il mister !!! Ha smantellato una squadra affiatata perché incapace di cambiare modulo gradualmente e ancor più grave l’ha smantellata a 10 giorni dalla fine del mercato mettendo nei guai anche petrachi negli acquisti. Risultato evidente siamo un cantiere e il campionato non ti ridà i punti che perdi!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Davi - 10 mesi fa

    Calma!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Rovereto_granata - 10 mesi fa

    Miha non dovrebbe appellarsi a questa storia degli errori individuali e neanche noi. Gli errori sono episodi, parte del gioco. E’ evidente che meno ne fai e meglio è. Con il Milan era andata “bene”, abbiamo rischiato il pareggio grazie a una paratona di Padelli su Bacca. Ieri dopo la pochezza del primo tempo il pareggio non era da buttare, invece Miha ha voluto strafare ed esporre una squadra che anche quando gioca con l’assetto più equilibrato è sempre a rischio in difesa. Un bagno di umiltà non farebbe male, invece l’allenatore al posto di prendersi le sue responsabilità le ha scaricate tutte sui giocatori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. sysma_558 - 10 mesi fa

      Parole sacrosante

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Brawler Demon - 10 mesi fa

    Ventura, purtroppo, ha scelto un’altra strada.
    Concentriamoci su Miha, ora. Lui dice che scende in campo per vincere, sempre, speriamo di non prenderne troppe con questi elementi che abbiamo in difesa.
    Hart non è un fenomeno, chi ha seguito anche solo sporadicamente la Premier sa di quali papere è capace, comunque ce ne sono peggio di lui. Valdifiori doveva già arrivare l’anno scorso, è evidente che il suo arrivo ha coinciso con la buona vendita del fetente Maksimovic al Napoli.
    Cosa dire, speriamo di riavere presto Belotti e Ljajic a pieno regime e soprattutto che gli elementi d’esperienza si diano una bella sveglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. rossogranata - 10 mesi fa

    Mi spiace dirlo ma MIHA con tutto il suo entusiasmo e la sua grinta ha fatto un errore madornale nel ” caricare troppo ” il peso della preparazione atletica, soprattutto sui giovani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nick - 10 mesi fa

    la squadra é stata cambiata molto, soprattutto nei ruoli fondamentali e credo possiamo essere clementi nel dare a Miha tempo per registrare il tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Torissimo - 10 mesi fa

      Boh, speriamo. Però sul rigore de Silvestri è arrivato in area sfiancato da un recupero di 50 metri per una situazione di calcio d’angolo a favore con la nostra difesa completamente scoperta. Non mi sentirei di dargli tutte queste colpe, forse è da rivedere qualcosa tatticamente in queste situazioni. E nemmeno darei troppe colpe a Hart, che ha fatto un intervento non perfetto, ma sul secondo palo Masiello era incontrastato; semmai quel calcio d’angolo procurato maldestramente da Valdifiori si poteva evitare, e anche in questo caso per me l’errore è stato soprattutto non sostituirlo per tempo visto che era già malconcio da parecchi minuti. In definitiva, per me Mihajlovic è più responsabile dei singoli calciatori per la sconfitta di ieri.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Nick - 10 mesi fa

        si sono d’accordo ma essere duri nel giudicare adesso lo trovo troppo prematuro. alcuni giocatori (tra cui il portiere) sono stati presi appena 15 giorni fa. inoltre é cambiato il modo di giocare. il toro é stato completamente rivoluzionato. diamogli tempo. credo tra un paio di mesi possiamo tirare qualche somma.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pusceddu - 10 mesi fa

    E’ facile dire che non si devono fare più errori se il potenziale è questo! Ormai mi sono rotto gli zebedei di apparire come l’anti braccino ad oltranza, ma non ce la faccio a fare finta di nulla: non è colpa dei giocatori e di Sinisa se ogni anno ci smembra; non è colpa di nessuno avere un Toro senza ossatura.Ora cerchiamo di fare il meglio con il fieno che c’è in cascina, ma non pretendiamo miracoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mav - 10 mesi fa

      Che stai a di ?? L’allenatore ha voluto quei giocatori non braccino ha smembrato , ventura non vi piaceva ma aveva formato un grande gruppo , avete voluto lo zingaro adesso tenetevelo e non rompete le balle !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mik - 10 mesi fa

        10 gol presi l’anno scorso nei derby,compreso lo scempio in coppa italia. Un derby vinto e tutti gli altri persi in tutti i suoi anni al toro. Dodicesimi in classifica nell’ultimo campionato, che se non era per immobile ora eravamo a parlare qui di ben altro. Ahh che gruppone…si si!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. dami61 - 10 mesi fa

          Considerando che via dal Toro non ce n’è uno e dico uno che si sia contraddistinto in positivo, direi che sì, la differenza la faceva il gruppo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Mav - 10 mesi fa

          La Juve è di un altro pianeta noi viviamo se vuole lei non l’hai ancora capito ? Unico derby vinto perché non contava nulla per loro mettitelo in testa una volta per tutte noi vinciamo il derby quando vogliono loro…purtroppo !!!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        3. Torissimo - 10 mesi fa

          Brutto non capire niente di calcio…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Pusceddu - 10 mesi fa

        Sinisa, Ventura, Zaccheroni, De Biasi, continuo? Non si tratta del coach, uno o l’altro non fanno la differenza, possono piacere o meno, il mio pensiero non lo hai capito e modera i termini, non ho scritto ‘non rompete le balle’, rientra nei ranghi se vuoi confrontarti, se invece vuoi sfogare frustrazioni vai da un’analista che non merito di essere trattato a pesci in faccia da uno sconosciuto. L’ossatura non si è mai creata in undici anni e di possibilità ne abbiamo avute, ma puntualmente via i migliori, tutti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mav - 10 mesi fa

          Se guadagno di più anch’io me ne vado in un altra azienda non è l’azienda che decide chi è quanto si deve rimanere con questi mercenari , come puoi creare ossature ??

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 10 mesi fa

            Se sei un calciatore non sei un dipendente normale. In ogni caso hai firmato un contratto fino al duemilaventi e giochi cin me fino al duemilaventi, non te ne vai quando vuoi, altrimenti ti metto in tribuna per cinque anni al minimo dello stipendio poi vediamo chi ti pigli a. Oltretutto maksi lo hanno pagato quattro lire .. Non ci avrebbero smenato tanto solo che devi essere in una società di ben altro spessore. In ogni caso il dramma è stato aspettare tutto questo tempo per prendere i sostituiti adeguati all ultimo giorno di mercato e poi si è visto come siamo messi.

            Mi piace Non mi piace
        2. Mav - 10 mesi fa

          Se guadagno di più anch’io me ne vado in un altra azienda non è l’azienda che decide chi è quanto si deve rimanere questi mercenari appena annusano i soldi spariscono,come puoi creare ossature ?? Non mi posso permettere di criticare questa società dopo aver visto goveani,calleri,cimminelli,e vidulich .. Poi fate voi non sarà un grande staff dirigenziale ma è il migliore da Pianelli e Traversa o qualcuno si è messo in testa che possiamo vincere il campionato ? Sorry pusceddu non era mia intenzione offendere

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. ddavide69 - 10 mesi fa

            Allora con sta corsa al meno peggio non critichiamo più nessuno e rimaniamo una provinciale per l eternità

            Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy